Una nuova vita alle Seychelles

Roberto Stanzani

Oggi descriverò i caratteri peculiari delle Seychelles, uno Stato molto piccolo e suddiviso in tanti isolotti. Ci troviamo nel bel mezzo dell’Oceano indiano a 1.000 Km dal Madagascar e 3.000 Km dall’India. L’isola più grande, Mahè, è quella che ospita la capitale, Victoria.

Solitamente meta per vacanzieri abbienti, ma capaci di regalare anche vacanze a basso costo, le Seychelles offrono una natura incontaminata, un mare cristallino e tramonti da lacrima sul viso. Qui la natura è generosa, montagne di granito dalle quali ti aspetti che da un momento all’altro spunti King Kong, foreste tropicali con noci di cocco grandi quanto angurie, pipistrelli che sembrano pterodattili (ma che per fortuna mangiano solo frutta) e tartarughe giganti tenute nei giardini come animali domestici.

E che dire della gente locale? L’ospitalità e la gentilezza sono proverbiali: sorrisi e saluti si sprecano e ci si sente subito a casa propria. Le infrastrutture lasciano un po’ a desiderare, ma se si ha senso di adattamento e se non si sta a guardare il pelo nell’uovo, queste isole possono rappresentare davvero il paradiso che si è sempre cercato.

Tuttavia, quanto detto fin qui, non rende un quadro completo di questa Nazione. Così dopo aver analizzato le 50 tematiche chiave che influenzano la vita di ogni expat (che si trovano nell’e-book Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre) tra cui Clima, Rischio Sismico, Costo della Vita, Livello Salariale, Pericolo di Guerre, Presenza di Malattie endemiche, Qualità della Sanità, Rispetto dei diritti Umani (e molti altri), ho selezionato i punti per i quali questa Nazione davvero primeggia (le qualità migliori) o al contrario pecca gravemente (le qualità peggiori).

Iniziamo subito con le qualità migliori del paese

CLIMA

Se sogni un’estate perenne, questo è il posto giusto. Scordati maglioni, cappotti, sciarpe, piumoni, stufe e termosifoni. Qui ti bastano degli infradito (dei mocassini se sei un tipo chic), dei bermuda, qualche t-shirt e sei a posto. Le temperature sono costanti tutto l’anno, sarai viziato da 28/30 gradi di giorno e 24/26 di notte. Sempre.

RISCHIO SISMICO

Il nostro pianeta è un immenso puzzle: placche tettoniche che sfregano contro altre placche tettoniche. In corrispondenza delle faglie si generano paurosi terremoti (ne sanno qualcosa gli italiani…) e al di sopra delle faglie si formano pericolosi vulcani. Ebbene, alle Seychelles non c’è nulla di tutto questo. Nessun vulcano e nessuna faglia. Mai ci sono stati terremoti e mai ci saranno.

MARE

Secondo i rilevamenti del National Center for Ecological Analysis and Synthesis di Santa Barbara, California (USA), le acque seicellesi sono acque con un livello di contaminazione media e bassa. Che tradotto significa che ci si trova di fronte ad un mare che probabilmente hai visto solo in Sardegna. Ma in più, rispetto al bellissimo mare sardo, qui le temperature sono gradevoli tutto l’anno con una media di 27/29 grandi.

QUALITA’ DELL’ARIA

All’interno dell’ebook “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre” c’è un capitolo dedicato alla qualità dell’aria. Ebbene, dalla mappa mondiale della Qualità dell’Aria che si trova alla fine del capitolo, si evince che alle Seychelles si respira un’aria incontaminata, tra le più pure al mondo.

GUERRE

Il popolo seicellese è un popolo tranquillo e sereno. Guerre e violenze sono lontane dalla loro indole. La politica estera del paese è incentrata sulla propria neutralità e viene costantemente promossa la pace. Guerre e terrorismo non fanno parte di questo paese.

CENTRALI NUCLEARI

Per chi come me non ha nessuna fiducia nelle centrali nucleari e pensa che vivere non lontano da una di esse rappresenti un pericolo costante, è un immenso sollievo sapere che le Seychelles non ospitano centrali nucleari e che, soprattutto, la più vicina si trova a più di 3.000 Km di distanza (in India).

LIBERTA’ DI RELIGIONE

I seicellesi dimostrano grande empatia e tolleranza per gli appartenenti ad ogni religione. Nonostante la maggioranza della gente sia cattolica, qui coabitano pacificamente numerose fedi tra cui protestanti, induisti, musulmani, buddisti.

Ed ora vediamo quali sono le qualità peggiori del paese:

LIVELLO SALARIALE

Nonostante il livello di disoccupazione sia bassissimo, quello che preoccupa è il livello degli stipendi. Se in Italia un cassiere di supermercato al primo impiego guadagna circa 1.000 Euro netti al mese, alle Seychelles ne guadagnerebbe 200. Una grande differenza se si considera che il costo della vita seicellese è solo poco più basso di quello italiano. Fortunatamente gli europei che trovano lavoro in questo arcipelago, vengono di solito pagati più dei loro colleghi seicellesi.

INFRASTRUTTURE

Le abitazioni delle Seychelles sono molto lontane da quello a cui un occidentale è abituato. Qui le case rappresentano poco più di un riparo dalla pioggia e dal sole. Dato che le temperature sono costanti tutto l’anno e il freddo non arriva mai, non c’è bisogno di muri grossi che coibentino e che fungano da cappotto termico. In oltre, non essendoci terremoti non si ha necessità di strutture particolarmente robuste ed elastiche. Ecco perché i muri delle case sono sottili e le case sono una versione moderna di una capanna in muratura. Certo esistono anche le ville, ma i costi diventano proibitivi.

AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA

Come accade in quasi tutte le isole del mondo, la carenza di energia rappresenta un grave handicap. Anche se negli ultimi anni sono stati fatti degli sforzi per la produzione autonoma di energia elettrica, ancora le Seychelles dipendono quasi totalmente dall’import di petrolio. Questo le mette in stato di dipendenza perenne nei confronti dei propri fornitori.

QUANTE DONNE PER OGNI UOMO?

Questo dato potrebbe farti sorridere, ma non è tuttavia da sottovalutare. Le Seychelles sono tra i pochi luoghi nel mondo dove c’è una grande disparità tra il numero di uomini e il numero di donne. Di solito, nel mondo, il rapporto è di 1 a 1, mentre qui è di 1 a 0,68, ossia ogni 100 uomini ci sono appena 68 donne. Peggio delle Seychelles fanno solo il Qatar, gli Emirati Arabi, il Bahrein, il Kuwait e l’Oman.

Ecco che dopo aver esaminato le 50 tematiche chiave che, piaccia o non piaccia, condizionano la vita di ogni persona che decide di andare ad abitare alle Seychelles, ho messo in evidenza gli 11 aspetti che a mio modo di vedere caratterizzano questa nazione, sia in positivo che in negativo. Gli Stati del mondo sono 196 e non è saggio sceglierne uno per viverci senza aver precedentemente analizzato di tutti gli aspetti fondamentali che influenzeranno la tua vita.

Secondo i dati appena analizzati, le Seychelles non risultano essere solamente una meta ambita per vacanze rilassanti, ma possono rappresentare una valida opzione per un trasferimento a lungo termine per chi abbia un reddito sicuro o per chi abbia voglia di mettersi in gioco dal punto di vista professionale.

Per ulteriori approfondimenti visita mypersonaleden.com