Di cosa si tratta?

E’ un’attività che riguarda il settore immobiliare, compravendite e gestioni, che avvengono sia tramite una società immobiliare, la ”Goldmedia Empreendimentos Imobiliários Ltda”, di cui sono l’amministratore unico, sia da libero professionista; sono correttore di immobili, iscritto all’ordine professione dello stato del Cearà (CRECI-CE).

Ti occupavi anche di questo in Italia?

No, ero titolare di un’impresa di servizi e vendita di prodotti informatici in una vicina cittadina, Sala Consilina, oltre ad insegnare informatica. Sono originario di un paese nella provincia di Salerno, Pertosa, un piccolo paese turistico per la presenza di una Grotta (Grotte di Pertosa).

Da quanto tempo risiedi in Brasile?

Stabilmente dal 2007, ma il mio primo viaggio in Brasile risale al 2002.

Come e quando è nata la tua idea imprenditoriale?

Non è nata in un momento particolare, ci pensavo già da diverso tempo, ma mi mancava il coraggio di lasciare la mia impresa in Italia e il mio lavoro di insegnante che, congiuntamente, mi davano un buon reddito. E’ stata una scelta difficile e anche avventurosa, perchè il settore immobiliare non era il mio lavoro e non avevo appoggi in Brasile. Tutto è cominciato con qualche piccolo investimento immobiliare nel 2002, fino a quando ho mollato tutto e mi sono trasferito definitivamente nel 2007, per avviare la mia nuova attività.

Bruno Micoli, Fortaleza Brasile

Che servizi offre la tua società?

Per lo più intermediamo immobili in compravendita e locazioni temporanee, gestiamo un nostro parco immobiliare, destinato alle locazioni o alle compravendite.

Che tipologia di clienti si rivolge a voi?

Di vario tipo: turisti alla ricerca di un alloggio per le ferie, lavoratori, professionisti o studenti che affittano temporaneamente appartamenti per studio o per lavoro, gente che compra per viverci, ma anche investitori immobiliari brasiliani e esteri e tutti coloro che desiderano vendere il proprio immobile.

Dopo la difficile scelta di mollare la sicurezza di un lavoro in Italia, hai avuto qualche difficoltà nell’avviamento della tua Società in Brasile?

All’inizio le difficoltà sono tante, lavorare in Brasile non è come andarci in vacanza e da straniero. Farsi strada in un mercato di tipo “professionale”, non è semplice. La prima difficoltà da affrontare è la lingua, per lavorare devi parlare e scrivere in portoghese; poi c’è la regolarizzazione dell’attività, è difficile lavorare senza associarsi o collaborare con professionisti locali al principio, perchè in Brasile c’è molta burocrazia da affrontare. Superate le prime difficoltà però, se hai talento e determinazione, vai velocemente avanti. Per me non è stato difficile avviare la società. Nel 2007, quando decisi di trasferirmi stabilmente qui, mi rivolsi ad un ottimo avvocato che gestì per mio conto, la pratica di investimento in forma regolare, conseguendo in soli 20 giorni il visto permanente di investitore. Le mie conoscenze informatiche mi aiutarono molto, in pochi giorni avevo già un ottimo sito internet online, con varie offerte immobiliari, reperite inizialmente tramite collaborazioni con imprese immobiliari locali. I primi clienti arrivarono in breve tempo e dopo poco, vari professionisti e imprese immobiliari di Fortaleza, mi cercarono per realizzare o migliorare la loro presenza sulla rete internet. In realtà, al principio, continuai a fare l’informatico e questo mi aiutò ad allacciare numerosi e importanti contatti e collaborazioni che durano tuttora. Sono stato fortunato, attualmente il mercato è più competitivo e professionalizzato e farsi spazio in questo mercato richiede più investimenti. Oltre al fatto che il visto di investitore è più difficile da ottenere.

Bruno Micoli, Fortaleza Brasile

Convincimi ad acquistare un immobile a Fortaleza….

In questo momento potrei parlarti della valorizzazione immobiliare, che è molto alta in Brasile, della Coppa del Mondo e delle prossime Olimpiadi che manterranno il Brasile ben in vista nei prossimi anni, così da dare maggior valore al tuo investimento. Se il tuo investimento è piccolo, tipo un appartamento in area turistica, oltre alla valorizzazione dell’immobile, può offrirti una buona rendita, dandolo in affitto ai turisti, agli studenti o ai lavoratori in forma temporanea. Se invece il tuo investimento è di tipo speculativo e quindi implica un maggiore investimento, ti consiglierei appartamenti sulla pianta, in fase di costruzione, dove la valorizzazione è maggiore o terreni edificabili vicini a Fortaleza o nelle aree residenziali.

C’è un sito in cui è possibile trovare tutte le informazioni a riguardo?

Sì, il mio sito e quelli della società, sono i seguenti: www.bmimobilis.com e www.goldmediaimoveis.com è un sito in italiano www.fortalezavacanze.net

Attualmente conviene investire in Brasile?

In Brasile negli ultimi anni, molte situazioni sono cambiate, soprattutto nel ramo degli investimenti immobiliari; una cosa era investire comprando i Reais con un cambio di 3,20-3,40 rispetto all’euro, altra cosa è investire oggi, con un cambio medio dei 2,30-2,40. Parliamo di una valorizzazione della sola moneta locale in media del 30% negli ultimi 4-5 anni, dovuta alla stabilità economica raggiunta dal Paese e nella stessa forma, gli immobili si sono valorizzati nella media del 20-25% all’anno. In alcune aree, si è visto un raddoppio del prezzo a metro quadrato in poco più di due anni, un boom immobiliare che è avvenuto non solo nelle aree turistiche, ma anche in zone interne o residenziali. Investire oggi in immobili, mediamente non offre più gli stessi risultati di un tempo, probabilmente non avremo una valorizzazione futura nelle stesse proporzioni, inoltre sono sorte nuove difficoltà, nuove regole bancarie che oggi impediscono agli investitori sprovvisti di visto permanente, di aprire conti bancari, mettendo così in difficoltà la gestione dell’investimento e il rientro del capitale in Italia. Chi ha comprato un buon appartamento 4-5 anni fa, sommando la valorizzazione della moneta locale a quella del metro quadrato, ha realizzato oggi un utile medio del 110-130%, senza contare la rendita derivata dalle locazioni dell’immobile, che può aggiungere anche un altro 8-10% all’anno, proporzioni che non credo si ripetano di nuovo nel medio termine, anche considerando l’evento “Coppa del Mondo”. Tuttavia, le opportunità di investimento esistono maggiormente nel ramo immobiliare e finanziario, dove gli interessi attivi rimarranno alti ancora per lungo tempo e si tratta di prospettive ancora buone, se relazionate al panorama italiano, che oggi non offre molte possibilità di investimento con buon lucro.

Fortaleza Brasile

E se volessi aprire un’attività in proprio, in quale campo avrei maggiori possibilità?

La vendita o l’apertura di un’attività per uno straniero, è qualcosa che tratto sempre con molta cautela; perché purtroppo, la mia esperienza diretta qui nel mercato di Fortaleza, è quella di aver visto perdere molti soldi con l’avvio di attività. Mi riferisco soprattutto a ristoranti, pizzerie e barracas de praia, le tipiche attività collegate al turismo, attività in cui molti credono di potersi trasformare in professionisti del settore, da un giorno all’altro. Pochi ce l’hanno fatta realmente in tali settori e continuano a lavorare ottenendo un buon lucro, la maggioranza sopravvive o fallisce. Quelli che ce l’hanno fatta, sono coloro che sono arrivati qui con le idee chiare, che conoscevano la professione e che si sono stabiliti in loco, investendo un certo capitale. Chi ha intenzione di avviare un’attività produttiva qui, deve stabilirsi per controllarla quotidianamente. Le maggiori difficoltà sono la burocrazia e i rapporti con i dipendenti e collaboratori brasiliani, chi non ha il visto permanente non può intestarsi un’attività o essere amministratore di società. Questo porta molti imprenditori frettolosi, ad intestare le attività a persone inesperte o poco fidate, come ad esempio la propria fidanzata brasiliana e quando avviene ciò, le probabilità di successo si riducono prossime allo zero. Chi vuole avviare un’attività in Brasile, deve prima risolvere il problema del visto permanente o investire legalmente, per ottenere il visto di investitore. Ci sono molti che acquistano attività irregolari, soprattutto le barracas de praia, (l’investimento più desiderato dagli stranieri); quasi tutte le barracas de praia di Fortaleza sono irregolari, occupano abusivamente terreno federale (Patrimônio da União) e continuano ad esistere sulla base di perenni ricorsi alla giustizia. Non vi è una regola del settore, dove è possibile avere più possibilità di successo, dipende tutto dal modo in cui l’attività viene fatta e organizzata, dall’esperienza e dalla capacità dell’imprenditore e dal modo in cui si ci riesce a relazionare con un contesto imprenditoriale, diverso da quello italiano. Conosco diversi italiani che si sono realizzati bene con attività non proprio tipiche per l’italiano in Brasile, come officine meccaniche, elettrauti o anche stampa e restauro di foto per lapidi di cimiteri.

A conclusione di tutto quello che è stato detto….Fortaleza è un bel posto in cui ricominciare a vivere?

Per chi predilige l’ambiente metropolitano oggi Fortaleza è una città dinamica, che offre ancora opportunità a chi ha capacità, volontà di lavorare e un capitale da investire. Feste, divertimento e locali ogni giorno della settimana, per tutto l’anno (qui realmente è difficile annoiarsi!), il clima è costante, non ci sono le stagioni, è come vivere sempre a luglio o ad agosto, facilità di integrazione, popolo locale accogliente e divertente, una comunità Italiana residente presente, attiva in vari settori e ben integrata… Ovviamente è molto soggettiva la cosa, anche perché comunque non è più la città che incontrai anni fa, in pochi anni è cresciuta molto, oggi è una metropoli con tutti i problemi di una metropoli brasiliana, traffico, caos, costo della vita in aumento e tanta ricchezza affiancata a tanta povertà, che genera criminalità e insicurezza. A complicare il tutto, c’è anche un aumento del costo della vita. Io direi che oggi Fortaleza è un buon luogo per fare affari e investimenti, ma non per “ricominciare a vivere”, io personalmente sceglierei altri posti del Brasile.

A cura di Nicole Cascione

I contatti di Bruno Micoli:

Dr. BRUNO MICOLI
Admistrador Goldmedia Empreendimentos Imobiliários Ltda
Técnico em transações imobiliárias – Corretor de imóveis
CNPJ n° 09376068/0001-44
CRECI-CE n° 10795

Consultoria Imobiliária, Compra e venda de imóveis, Locaçoes e
Administração de Imóveis
Fortaleza – Cearà – Brasil

Telefone (0xx85) 30876954 – 99185254

Website: www.bmimobilis.com

E-mail: [email protected]

Per avere maggiori informazioni su come vivere e lavorare in Brasile:

www.mollaretutto.com/cambiare-vita/sud-america/brasile