A cura di Nicole Cascione

Sono Roberto Valentino, ho 39 anni e sono di origine calabrese. Ho trascorso, quelli che ritengo gli anni più importanti del mio passato, in Sicilia, a Messina e per questo mi ritengo più siciliano che calabrese. Ad ogni modo, cinque anni fa la mia compagna mi diede la notizia che aspettavamo un bimbo (bimba nel nostro caso). All’epoca vivevamo ancora nel mondo dei sogni. Avevamo entrambi un lavoro, ma eravamo alla ricerca di qualcos’altro e pensavamo, a torto o a ragione, che né Messina né altri posti in Italia ci avrebbero dato quello che cercavamo. Il nostro era un desiderio di cambiamento in un momento della nostra vita in cui tutto era in procinto di cambiare con l’arrivo della bimba.

✮ Se sogni la penisola iberica, scopri la nostra guida per vivere in Spagna! ✮

roberto valentino - valencia - Sofartcafe

Così una volta messa al mondo la nostra piccola grande creatura, abbiamo deciso di fare un bel giro in macchina tra la Svizzera, la Francia e il Belgio. E’ stato un viaggio on the road durato circa un mese o poco più. Eravamo alla ricerca di un qualcosa di ancora poco definito e forse questa mancanza di chiarezza ha contribuito a farci rientrare in Italia con le idee ancora più confuse. Nonostante tutto però, il desiderio di cambiamento era ancora vivo in noi.

☞ Vuoi lavorare in Spagna? Ecco come fare!

Così decisi di partire da solo alla volta della Spagna. Andai prima a Madrid e poi a Barcellona. Due città fantastiche, ma poco adatte a quello che cercavamo. Successivamente decidemmo di ripartire nuovamente tutti e tre insieme. Destinazione: Valencia. Io e mia moglie avevamo un progetto di lavoro e cercavamo solo il posto dove realizzarlo e concretizzare i nostri sogni e Valencia ci sembrava il posto ideale. Così siamo partiti per quest’avventura. Era l’aprile del 2015. Dopo tre mesi, quindi a giugno, decidemmo di trasferirci in maniera definitiva. Non è stato facile, per niente. Tante sono le differenze rispetto all’Italia, sotto tutti i punti di vista. Ma bisogna affrontare tutto con spirito di adattamento, anche quando non si condividono alcune cose.

☞ Tasse e IVA in Spagna: ecco quanto pagano pensionati, imprese e lavoratori ☜

Il nostro progetto porta con sé tutta l’intensità di un cuore italiano che si affaccia all’Europa, nel nostro caso la Spagna. Sofartcafe: così si chiama il nostro locale. E’ una libreria contemporanea che si ispira al modello anglosassone “More Than Books”, nel quale poter vivere esperienze culturali legate ai libri, all’arte e all’enogastronomia italiana.

Una libreria settoriale, una cucina regionale italiana, accompagnate dalle nostre specialità territoriali e dalla pasta fresca “fatta in casa”, una caffetteria di una nota azienda artigianale italiana, uno spazio dedicato totalmente ai bambini, uno spazio dedicato esclusivamente alle esposizioni d’arte e ai workshop o taller per bambini. Questo è il Sofartcafe.

Sofartcafe

✈ Vorresti investire i tuoi risparmi all'estero? Scopri come investire e aprire un'attività in Spagna! ✎

Come sta andando la nostra tanto sognata avventura e vita qui a Valencia?

Ovviamente non tutto può andare sin da subito per il verso giusto. Ci son cose di cui siamo entusiasti e altre che ancora oggi facciamo fatica ad accettare. Per spezzare una lancia a favore del posto, credo sia solo una questione di tempo. Forse siamo ancora troppo italiani e vediamo e pensiamo come se vivessimo in Italia e non c’è cosa più sbagliata. Le similitudini tra Spagna e Italia esistono solo nelle fantasie e nell’immaginario di chi non si muove dall’Italia. Arrivati qui ci si scontra con una mentalità, una cultura, un modo di fare, una realtà completamente differenti e questo viene visto sempre come qualcosa di sbagliato fino a quando poi, pian piano non si inizia a pensarla diversamente.

Amo Valencia anche nei suoi “difetti”. E’ una città che mi infonde quell’ottimismo che in Italia avevo perso. Anche qui le cose a volte vanno davvero male, professionalmente parlando, ma poi stranamente tutto si risolve. In quei momenti, mi basta andare in quelli che ormai ritengo i miei posti segreti per ritrovare quella forza, quel motivo, quella molla, che ci ha spinti a lasciare tutto e a trasferirci a Valencia.

www.facebook.com/Sofartcafe.vlc/