Aprire un B&B sul Lago di Garda

 

Sigfrido e Sabrina a 47 anni hanno deciso di mollare il proprio lavoro a tempo indeterminato per cambiare decisamente vita. Cosa li ha spinti? L’amore per i viaggi, la voglia di vivere nuove esperienze e di provare nuove emozioni, ma soprattutto il desiderio di rimettersi in gioco. Così, da Hotel Manager lui e da commessa in un centro commerciale lei, si sono ritrovati a gestire un Bed and Breakfast nei pressi del Lago di Garda. Il loro consiglio: “Aprite quel cassetto e realizzate il vostro sogno”.

Sigfrido e Sabrina - Garni del Gardoncino

Sigfrido, quali sono le motivazioni che hanno portato te e Sabrina a fare una scelta inusuale quale quella di lasciare un lavoro a tempo indeterminato per intraprendere una nuova avventura professionale e di vita?

Che tempistica perfetta per rispondere a questa piacevole intervista! Un anno fa, precisamente il 27/06/2015 è stato il nostro ultimo giorno di lavoro da “dipendenti”. Le motivazioni sono svariate, abbiamo sempre viaggiato molto, in ogni parte del mondo, amiamo fare nuove esperienze, conoscere posti diversi, provare emozioni, godere di panorami e situazioni nuove. Tutti questi elementi uniti alla voglia di rimettersi in gioco, di vedere di cosa saremmo stati capaci, ci ha spinto a traslocare in un posto turistico, aprire un’attività tutta nostra, accettare una sfida a 47 anni, provare l’adrenalina di trovarsi senza stipendio e riuscire a sopravvivere con le nostre capacità. Non che le nostre precedenti occupazioni ci rendessero infelici, io ero Hotel Manager in zona Malpensa e mia moglie Sabrina lavorava in un Centro Commerciale in Libreria, eravamo soddisfatti dei nostri impieghi, ma c’era la consapevolezza di non voler invecchiare facendo quel lavoro per tutta la vita. C’era anche l’esigenza di fare un passo indietro verso la genuinità, la natura. Veniamo dalla zona di Malpensa, tra Milano e Varese, con un clima poco gradevole e gli aerei tutto il giorno che ti ronzano sopra la testa, ora ci alziamo la mattina e davanti a noi abbiamo i campi di olivo e il Lago di Garda, l’aria che respiriamo sa di buono.

Come siete venuti a conoscenza del B&B che avete preso in gestione?

Abbiamo messo un annuncio sui principali siti online di ricerca attività, presentandoci come coppia senza figli alla ricerca di un Bed and Breakfast zona Lago di Garda da prendere in gestione, poiché non avevamo la capacità economica di un acquisto. Abbiamo risposto a qualche richiesta, siamo stati ai colloqui, a volte anche più di uno per la stessa struttura, ma, ogni volta, nonostante la nostra positività, l’affare non si concludeva e ci chiedevamo cosa ci fosse di sbagliato in noi, dove fosse l’inghippo per cui la cosa non andasse a buon fine quando tutte le condizioni erano presenti. Una volta è persino accaduto che, il giorno in cui avremmo dovuto firmare il contratto, la proprietaria cambiò idea, dando la struttura a un’altra coppia. Ci stavamo demoralizzando, e poi, è arrivata una mail che chiedeva maggiori informazioni sulla nostra richiesta; a quella mail è seguito un incontro e, quando siamo entrati dal portone del Garni del Gardoncino, il cuore ha iniziato a battere all’impazzata, ci siamo guardati, ci siamo scambiati un sorriso di intesa ed approvazione, e da quel momento abbiamo capito che questo sarebbe stato il posto giusto dove iniziare la nostra nuova vita.

Garni del Gardoncino

Ci sono stati dei momenti in cui avete pensato: “ma chi ce l’ha fatto fare”?

Sinceramente no, siamo persone determinate e non siamo mai tornati sui nostri passi dopo aver preso delle decisioni, a maggior ragione una tanto impegnativa come questa; si va avanti, a testa alta, affrontando le avversità e sempre pensando in maniera positiva. Mai mollare, mai vacillare, sempre e solo combattendo per raggiungere la nostra felicità.

Ormai è passato un anno da quel giorno. Come e in cosa è cambiata la vostra vita?

Il panorama che vediamo la mattina appena svegli, una vita più genuina e la possibilità di lavorare 24 ore su 24 insieme, continuano ad essere i lati migliori di questa scelta. Prima, per esigenze di orari di lavoro non riuscivamo mai a vedere amici o frequentare altre persone, ora abbiamo gente per casa in continuazione, è una sensazione ancora strana, ma interagire con persone che arrivano da ogni parte del mondo, poter entrare nelle loro vite, sapere di regalare loro un sorriso quando ricorderanno il loro soggiorno da noi, saperli felici, dà un senso a ogni sacrificio fisico ed economico che stiamo affrontando.  Lavoriamo molte più ore rispetto a prima e certamente guadagneremo molto meno, ma ci svegliamo sempre pieni di voglia di fare e migliorare, ogni giorno è una sfida, ogni sera una sorpresa.

Come si svolgono adesso le vostre giornate?

La sveglia suona alle sei, si prepara la colazione per gli ospiti, poi ci occupiamo della pulizia delle camere, della sala colazioni, della piscina e del giardino. Ogni giorno si fa la spesa per avere prodotti freschi, e in base al numero degli ospiti per evitare anche inutili sprechi. Si fanno le varie commissioni e poi ci si occupa della parte amministrativa e contabile; i portali da aggiornare, cercare visibilità, compreso lasciare i nostri biglietti in ogni bar, ristorante e negozio della zona. Abbiamo una pagina Facebook che teniamo aggiornata con foto e notizie, ci informiamo sugli eventi che ci saranno in zona e condividiamo le informazione che possano suscitare l’interesse di chi visita la nostra pagina Fb. La sera, una volta che tutti gli arrivi sono in casa, possiamo andare a fare una passeggiata al Lago o anche solo sederci sotto il portico a guardarci intorno, riflettendo sul nostro percorso, che a livello personale ci sta dando grande soddisfazioni.

Garni del Gardoncino

Riconoscere che la propria vita ha bisogno di un cambiamento radicale e metterlo in atto, richiede grande coraggio. Soprattutto se alle spalle ci si lascia un lavoro sicuro. Qual è la vostra opinione a riguardo? E soprattutto quanto conta la sicurezza in sé stessi per realizzare i propri sogni?

Occorre avere una mente aperta, amare il rischio, non calcolare e non pensarci troppo. Prima di fare questa scelta abbiamo interpellato due professionisti, nonché grandi amici, chiedendo un consiglio a livello economico, se affrontare o meno questo passo. Entrambi ci hanno sconsigliato di lasciare due lavori a tempo indeterminato per fare un salto nel buio, ma il nostro cuore aveva già deciso, li abbiamo ringraziati, ma sapevamo già quale sarebbe stata la nostra scelta. Autostima e pensiero positivo devono essere costanti, sempre, uniti a un pizzico di follia, altrimenti si resterà legati alle certezze economiche che, però, non sempre significano serenità e felicità. Mettersi alla prova con coraggio, determinazione, costanza e voglia di dimostrare che ce la si può fare e .. alea iacta est, in un attimo ci si trova in una nuova dimensione.

Uno sguardo al futuro:

Chi fa una scelta così impegnativa, chi lascia tutto quello che ha per spostarsi, anche solo a due ore da casa, per un’incertezza economica, sacrifici, doppie ore di lavoro, difficilmente si ferma dopo la prima esperienza. Insomma, che dire, le Isole Caraibiche non sono poi così lontane, il sogno utopistico di ognuno è il classico chiosco di banane sull’isola tropicale. Diciamo che, data la nostra esperienza, potremmo pensare a una GuestHouse. Dopo la zona grigia di Malpensa e il Lago di Garda, direi che il mare cristallino e la temperature calde potrebbero essere l’obiettivo per la nostra Terza Vita. Sembra banale ma non lo è, un consiglio per tutti. Per fare una scelta del genere sembra che le condizioni necessarie debbano essere parecchie, ogni scusa sarà buona per desistere, ma se siete una coppia affiatata e l’amore che vi lega è ben radicato e siete sicuri dei vostri sentimenti e della persona con cui state, allora, non vi serve nient’altro, cercate anche un piccolo appiglio, date le dimissioni e andate incontro alla vostra felicità. Aprite quel cassetto e realizzate il vostro sogno.

Sabrina ♥ Sigfrido

Garni del Gardoncino

Via 25 Aprile, 17

25080 Manerba del Garda (BS) Italia

Ph + 39 0365 551192

[email protected]

www.facebook.com/Garni-del-Gardoncino-842426382530441

GPS: N 45° 32′ 43.68″ / E 10° 33′ 28,32″

QTH locator: JN55GN

Nicole Cascione