Desiree: vivo a Tenerife

A cura di Maricla Pannocchia

Sin da quando era ragazzina, Desiree ha sempre saputo di voler vedere il mondo. Non c’è da stupirsi, quindi, che dapprima abbia avviato una carriera nel settore turistico e che poi si sia trasferita, insieme con il marito Angelo, a Tenerife.

“Cercavamo un luogo con il bel clima tutto l’anno”, racconta la donna che, insieme al marito, vive in una roulotte. Il loro hobby è quello di creare mobili usando pallet riciclato, che scambiano con ospitalità nei giardini delle persone che commissionano loro questi mobili.

» Dove vivere alle Canarie? Andiamo alla scoperta dell'arcipelago «

A chi sogna di trasferirsi all’estero, Desiree suggerisce di lasciare a casa la “mentalità italiana, “perché ogni Paese ha le proprie tradizioni, “e non possiamo andare fuori dall’Italia alla ricerca di un piatto di carbonara perfetto!”

Ciao Desiree, raccontaci qualcosa di te. Chi sei, da dove vieni…

Ciao, sono Desiree e vengo da Roma. Sono nata e cresciuta in un paese della Sicilia in cui tutte le mie amiche e compagne di scuola proiettavano la loro vita futura nel matrimonio, nella famiglia e nei figli mentre io, invece, sognavo di vedere il mondo.

Per questo motivo, dopo il mio trasferimento dalla Sicilia a Roma, ho intrapreso la carriera nel turismo e lavoro ancora in questo settore. Nel corso di questi anni ho maturato esperienze svolgendo diverse mansioni a bordo di navi da crociera e lavorando presso villaggi turistici. Ho vissuto anche una breve ma intensa esperienza presso l’aeroporto di Roma Fiumicino e come consulente turistica e consulente di viaggi specializzata nella progettazione di viaggi tailor made.

Nel 2015 ho sposato Angelo che, oltre a essere mio marito, è il mio miglior amico, miglior compagno di viaggio e socio in affari.

☞ Ecco la Guida per chi cerca lavoro alle isole Canarie

Dopo una serie di disavventure che si sono verificate in questi anni burocraticamente, lavorativamente ma anche a causa della pandemia abbiamo cominciato a maturare la voglia di cambiare vita, di voltare pagina e così abbiamo cominciato a guardarci intono e a voler lasciare tutto. L’idea era quella di comprare una roulotte vecchia, sistemarla a nostro piacimento e partire.

Desirée Lo Bartolo Tenerife

Perchè hai lasciato l’Italia?

Mio marito ed io abbiamo lasciato l’Italia per diversi motivi, come il fatto di non avere dei servizi offerti dallo Stato o dal Comune per poter vivere una vita gradevole o comoda. Citiamo, per esempio, la mancanza di piste ciclabili, le buche per strada con cui ogni giorno dovevamo convivere andando in scooter o in macchina, rischiando di danneggiare i mezzi ma anche di farci male. Non ci piaceva, inoltre, il fatto di vivere in una grande città in cui sei solo un numero .

✎ Cercare un lavoro a Tenerife: ecco come fare

Come mai hai scelto proprio Tenerife?

Volevamo vivere in un posto in cui faceva caldo tutto l’anno, senza più inverni e, tra le varie isole, ci è piaciuta Tenerife.

Come descriveresti la tua vita quotidiana?

Viviamo in una roulotte quindi non siamo mai fermi in un posto ma ci piace girare. Riusciamo a tenere al sicuro la nostra roulotte e ci muoviamo liberamente con la macchina.

Di cosa ti occupi?

Gestiamo da remoto la nostra attività in Italia, non siamo legati ai soldi e non vogliamo diventare ricchi ma il nostro scopo è goderci ogni singolo giorno.

Abbiamo un hobby: creiamo mobili usando pallett riciclato e quindi a volte la gente ci chiede dei mobili su misura e in cambio ci ospitano nel loro giardino.

Come sei stata accolta dalla gente del posto?

Bene, perché dovunque andiamo ci adattiamo e ci adeguiamo a dove siamo, soprattutto perché rispettiamo la cultura e le tradizioni del luogo, senza invadere gli spazi e le abitudini delle persone del posto.

✧✧✧ Scopri come investire a Tenerife: i requisiti e i documenti, i costi e molto altro! ✧✧✧

Hai mai avuto dei rimpianti per la scelta compiuta?

No, non ho mai avuto alcun rimpianto.

Come valuteresti i servizi utili alla vita di tutti i giorni?

È ancora presto perché io possa dare un’opinione al riguardo ma alcuni servizi sono decisamente migliori rispetto a quelli che troviamo in Italia.

Desirée Lo Bartolo Tenerife

Che consigli daresti a chi sta pianificando un viaggio a Tenerife?

Consiglio di visitarla tutta ma poi di allontanarsi dalle zone troppe frequentate dai turisti e di cercare i luoghi dove si sente il profumo della natura. La sera puoi alzare gli occhi e vedere il cielo pieno di stelle.

Ti sei mai sentita in pericolo?

☞ Scopri la nostra Guida su come fare per andare a vivere a Tenerife

No, non mi sono mai sentita in pericolo.

Cos’hai imparato, finora, vivendo a Tenerife?

Ho imparato a vivere giorno per giorno, a rispettare il posto che mi ospita e la sua gente.

Che consigli daresti a chi sogna di cambiare vita e magari non sa da che parte cominciare?

Dovunque scegliate di trasferirvi, dimenticate il passato, lasciate le tradizioni e le vecchie abitudini, non cercate di trovare un piatto di carbonara uguale a quello che fanno in Italia. Ovviamente parlo di un piatto ma in realtà quello che voglio dire è che spesso in un Paese straniero cerchiamo e speriamo di trovare lo stesso cibo a cui eravamo abituati in Italia ma in realtà siamo in un altro Paese ed è normale che le tradizioni, anche culinarie, siano lontane dalle nostre.

Progetti per il futuro?

Ho tanti progetti come continuare a fare quello che già stiamo facendo e poi mi piacerebbe continuare a gestire delle strutture ricettive qui a Tenerife. Il mio scopo è lavorare sempre nel settore turistico, continuare a costruire mobili personalizzati per le persone che ci accolgono e portare il buonumore in giro per l’isola.

Per seguire e contattare Desiree:

Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100087475906642

Instagram: https://www.instagram.com/desiree_e_angelo/

Desirée Lo Bartolo Tenerife