Le collezioni a tema si rivelano un successo

Nel 2023, molti siti di gioco d’azzardo hanno ridisegnato i loro programmi di fedeltà. Alcuni discreti siti online casino hanno introdotto la funzione Collection, che rende la progressione interessante e attraente per la maggior parte dei giocatori. I giocatori hanno accolto positivamente questi aggiornamenti, quindi tutti i nuovi utenti dovrebbero conoscere questa funzione, poiché è molto probabile che venga introdotta in futuro sulla maggior parte dei siti di iGaming.

Come funzionano le collezioni

Essenzialmente, le Collezioni sono versioni ridisegnate dei livelli che esistevano in precedenza su molti siti di online casino. I meccanismi alla base sono quasi esattamente gli stessi di prima: i giocatori possono guadagnare punti fedeltà effettuando depositi in denaro reale, e ogni punto fedeltà guadagnato contribuisce all’avanzamento della Collezione. La novità è che ora ci sono più modi per guadagnare punti fedeltà. Ad esempio, i giocatori possono riceverli effettuando il login, vincendo nei tornei e attivando promozioni speciali.

▶ Potrebbe interessarti anche: Cos'è e come funziona il matched betting

Le Collezioni sono tipicamente suddivise in diverse sezioni. Esse rappresentano il viaggio virtuale del giocatore, poiché ogni sezione presenta più checkpoint. Il raggiungimento di un checkpoint garantisce al giocatore una ricompensa specifica o talvolta casuale, e una volta raggiunti tutti i checkpoint di una sezione, diventa possibile passare a quella successiva. Come ogni giocatore esperto di online casino può notare, il sistema è molto simile a quelli che erano i livelli nelle precedenti edizioni dei programmi fedeltà.

Perché le collezioni sono meglio dei livelli?

Ci sono diverse ragioni che spingono i giocatori a considerare la funzione Collezioni come un miglioramento. Prima di tutto, il sistema dei livelli era molto limitante per i giocatori a basso budget. Di solito includeva l’opportunità di sbloccare alcuni benefici esclusivi, i più vantaggiosi dei quali venivano concessi ai livelli più alti. Questo portava a una situazione in cui solo i giocatori di alto livello potevano ottenere questi vantaggi, lasciando indietro tutti i giocatori occasionali.

Il sistema delle Collezioni elimina questa divisione nella base dei giocatori. Anche se ci possono essere alcuni vantaggi sbloccati raggiungendo una nuova sezione nel programma Collections, le caratteristiche sbloccate sono raramente significative. I giocatori che non sono disposti a spendere grandi somme di denaro in un online casino non si perdono più nessun vantaggio importante.

Il secondo problema che molti giocatori avevano con i livelli di fedeltà era legato al senso di progresso del sistema. Di solito i livelli erano incredibilmente difficili da raggiungere e c’erano lunghi periodi di tempo in cui i giocatori non sbloccavano nulla di nuovo. Con il nuovo approccio, ogni Collezione ha decine di checkpoint più piccoli, che danno ai giocatori la sensazione di progredire continuamente. Naturalmente, le ricompense per il raggiungimento di un piccolo checkpoint sono molto meno preziose di quelle che si ottenevano in passato con il raggiungimento di un nuovo livello, ma l’alta frequenza di tali ricompense rende il gioco più vantaggioso per gli utenti.

☞ Leggi la nostra guida e scopri come aprire un centro scommesse

Inoltre, i Termini del bonus relativi ai premi del programma fedeltà sono stati aggiornati in modo positivo per i giocatori. Alcuni sistemi di fedeltà a livelli prevedevano premi istantanei per il raggiungimento di un nuovo livello. I requisiti di scommessa per questi premi erano quasi gli stessi dei bonus con deposito, il che portava a una situazione di confusione: i giocatori guadagnavano premi che non potevano essere utilizzati e riscattati. Con le Collections, i requisiti di scommessa per la maggior parte di questi premi sono solo di x1. Ciò significa che i giocatori devono puntare la somma una sola volta per poterla prelevare. Naturalmente, di tanto in tanto gli utenti non riescono a soddisfare questo requisito, ma ora è sicuramente molto meno frequente.