Viaggiare da soli: i consigli

 

Non è necessario essere un viaggiatore intrepido per prendere la decisione di andare in vacanza da solo o da sola, non c’è nemmeno bisogno di prendere parte a un Tour organizzato per scoprire la magia del viaggio e dei luoghi del Mondo.

Infatti, indipendentemente dal sesso, chiunque può andare in vacanza in solitaria e godere, anche il doppio, dell’euforia dello scoprire posti nuovi. C’è solo bisogno di seguire qualche piccola linea guida e magari i nostri 10 consigli per chi vuole intraprendere un viaggio o una vacanza da solo.

 

1. Fate i compiti a casa

Grazie a Internet, non è mai stato così facile cercare una destinazione potenziale per il vostro prossimo viaggio e, soprattutto, ottenere qualche informazione in più prima di partire. C’è però una regola da non dimenticare mai: i siti web degli Enti Ufficiali del turismo, non sempre, danno la giusta immagine di una destinazione ma, piuttosto, quello che regalano è una fotografia edulcorata della realtà per attirare turisti e visitatori. Provate quindi a dare una occhiata a Blog o Forum alternativi e otterrete sicuramente qualche informazione in più e, forse, più veritiera.

2. Rimanete connessi o in contatto

Prima di partire, soprattutto se quello che desiderate è una vacanza in una località lontana o esotica, fate qualche ricerca sui siti web governativi ufficiali e, in caso di avvertimenti di pericolo, evitate quella destinazione. Inoltre, se state pianificando un viaggio piuttosto lungo, registratevi presso il sito della Farnesina e registrate le vostre posizioni nel Mondo, così sarete sicuri e tranquilli durante ogni spostamento.

3. Valigia intelligente

Quando si viaggia da soli, assicurarsi che tutti gli elementi essenziali siano stati messi in valigia e in maniera intelligente è una delle regole fondamentali. Inoltre, assicurarsi sempre di avere una buona assicurazione di viaggio (se il bagaglio viene smarrito o rubato) e, in più, se ci si sente in forma, scegliere sempre lo zaino piuttosto che la valigia che, a lungo andare, vi stancherà e vi creerà sicuramente degli intoppi e impedimenti durante spostamenti veloci.

4. Consapevolezza prima di tutto

La sicurezza personale e la protezione dei vostri oggetti di valore non è un ostacolo così grosso da superare e l’importante è non farsi prendere dalla paranoia. Sicuramente, facendo sempre attenzione ai propri averi, a non portarne troppi con voi durante le gite o le escursioni, e – soprattutto – al passaporto che va sempre lasciato in un luogo sicuro piuttosto che con voi ogni singolo momento, non correrete alcun rischio. Inoltre, avere sempre la consapevolezza dell’ambiente che vi circonda (strade sicure, illuminate o meno, locali poco raccomandabili, etc.) vi terrà al sicuro e vi farà vivere il viaggio al meglio.

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

5. Siate creativi

Se pianificate una escursione o una gita presso un luogo in particolare e qualche cosa va storto, non c’è da preoccuparsi ma bisogna attivarsi subito e trovare un piano alternativo. Non c’è ragione di abbattersi o di farsi prendere dallo sconforto quando si viaggia perché è una delle attività più belle che si possano sperimentare nella vita, perciò, il piano A è stato un fallimento? Nessun problema, attivate il piano B, il piano C, il piano D e così via!

6. Diventate dei professionisti del fare amicizia

Scoprire luoghi segreti è molto facile, ma si deve provare ad entrare in contatto con le persone del luogo, i cosiddetti locali. Fate amicizia con baristi, cameriere, commessi, autisti, etc. e otterrete sicuramente le migliori indicazioni per un viaggio alternativo e alla scoperta delle migliori attrazioni non-turistiche che una destinazione possa offrirvi.

7. Incontrate le persone

In vacanza da soli, un ottimo modo per godersela è fare ciò che si desidera e, allo stesso tempo, conoscere persone in viaggio o che vogliono fare la stessa gita o escursione che avete programmato. Sarà un ottimo modo per fare amicizia e dividere le spese! Rompete il ghiaccio raccontando di voi ad un altro turista che fa colazione nel vostro stesso bar o che sta visitando lo stesso mercato, museo, edificio o cittadina…saranno incontri indimenticabili!

8. Siate avventurosi

Solo provando esperienze ed emozioni che vi porteranno fuori dalla zona di confort (la famosa confort zone) potrete davvero vivere un viaggio indimenticabile ed una esperienza da raccontare ai vostri figli, nipoti ed amici per il resto della vostra vita! Provate a fare cose che non avreste mai immaginato di poter fare e per cui non avevate mai trovato il coraggio, l’ambiente del viaggio e dell’essere fuori dalla quotidianità vi aiuterà a raggiungere i vostri sogni!

9. Siate generosi

Non importa in quale parte del mondo si va, mani che possano aiutare sono sempre necessarie. Che si tratti semplicemente di aprire una porta, di aiutare un anziano, di scattare una foto ad una persona o anche cogliere l’occasione per fare volontariato, ogni piccola gentilezza sarà importante durante il vostro viaggio e, forse, vi ripagherà nel momento in cui potreste essere voi ad avere bisogno di aiuto.

10. Evitate di avere delle aspettative non realistiche

Ogni luogo crea delle aspettative ed è bene non averle troppo alte, nemmeno se si tratta della destinazione che sognate di visitare da tutta la vita. Inoltre, se non siete sicuri di partire da soli per la primissima volta, andate per gradi: prendete parte ad un Tour, la prima volta, e la seconda staccatevi dal gruppo e andate per la vostra strada…l’avventura è sempre dietro l’angolo!

Infine un consiglio, il libro di Francesca Di Pietro: Viaggiare da Soli

 

Anna Scirè Calabrisotto