Le droghe nei paesi del mondo

di Roberto Stanzani

A chi sta decidendo di andarsene dall’Italia, a chi lo ha già fatto ma ha capito di non aver scelto il posto giusto, voglio dire che la scelta del paese nel quale trasferirsi è un fatto che va attentamente ponderato. Ci sono molte questioni da chiarire e parecchie tematiche da affrontare.  Vanno ad esempio valutati il Clima, il Costo della Vita, il Livello Salariale, la Qualità Sanitaria, ecc… Si dovrebbe anche ragionare sul livello di criminalità e sui possibili problemi legati all’eccessivo uso da parte della popolazione di alcool o droghe. Dovresti decidere quale paese fa per te solo una volta che sei davvero informato su tutti questi aspetti.

Con l’articolo di oggi vorrei dare rilievo ad un argomento spesso sottovalutato. Ciò che vorrei mettere in risalto è che il degrado di alcuni Stati è dovuto anche alle pessime abitudini della sua popolazione. Marijuana, Hashish, Crack, Cocaina…il mondo della droga rappresenta una delle maggiori brutture dei nostri tempi. Tale fenomeno ci sembra ormai così esteso che pare ormai normale conviverci. Ma cercando bene scopriamo che ci sono nazioni in cui questo problema semplicemente non esiste. Prima di scoprire quali siano i paesi nei quali questo problema non è presente, voglio precisare che per scrivere questo articolo ho preso direttamente ispirazione, informazioni e dati dall’e-book Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre. Si tratta di un vero e proprio strumento operativo che serve ad identificare il paese migliore nel quale vivere. Per far questo viene analizzata la situazione di tutti i 196 Stati del mondo approfondendo temi essenziali per chi vuole individuare il paese ideale per se stesso. Alcuni temi sono di carattere geo-fisico (come il Clima, l’Inquinamento Atmosferico, la Presenza di Uragani), altri sono di carattere economico (come il Costo della vita, il Livello Salariale, il Livello Occupazionale), altri ancora sono di carattere sociale (come la Qualità della Sanità, il Livello della Criminalità e, appunto, l’uso di Droga da parte della popolazione).

Grazie ad un percorso guidato all’interno dei vari argomenti, alla fine della lettura, si è in grado di individuare il paese migliore in base alle proprie necessità, aspettative e situazione economica. Uno strumento semplice da utilizzare, valido e moderno.

Fatta questa precisazione torniamo nel pieno dell’argomento di oggi. Tra le più comuni droghe utilizzate dai ragazzi c’è il THC. Il THC è la sostanza psicoattiva contenuta nella Marijuana. La Cannabis (dalla quale la Marijuana deriva) è una pianta poliedrica che può essere utilizzata in vari modi. Tra questi modi c’è anche quello di creare delle droghe come l’Hashish e la Marijuana. Si fa sempre riferimento alla Cannabis in qualità di droga leggera, e questa affermazione sta sorreggendo il suo cammino verso la legalizzazione. Prima di quanto si pensi, essa sarà liberata da qualsiasi restrizione in molti paesi del mondo, proprio come già accade per sostanze stimolanti come Caffeina e Nicotina o come avviene anche per l’Alcol e per molti tipi di Psicofarmaci. Certo, non esiste un unico modo di vedere le cose in termini di droga. Ogni cultura riconosce le proprie droghe “legali”, disapprovando l’assunzione di altre. Ad esempio in Bolivia si coltiva la Coca, la pianta allucinogena dalla quale si ottiene la Cocaina, e lo fa da più di tremila anni. In questo paese del Sud America è perfettamente normale che adulti e bambini mastichino le foglie di Coca per 3 o 4 volte al giorno, oppure che le usino per fare degli infusi.

Nella quasi totalità dei paesi del mondo, a seguito della stesura, nel 1961, della “Convenzione Unica” dell’ONU in tema di sostanze stupefacenti, si considera la foglia di Coca una sostanza illecita. Ma i boliviani non sono d’accordo e replicano affermando che l’uso della Coca serve loro solamente per svegliarsi, sentirsi euforici e più attivi.

uso di droghe nel mondo

Allo stesso modo la Marijuana è considerata illecita in moltissime nazioni del mondo, mentre in altre è perfettamente legale. La Cannabis viene consumata regolarmente da oltre 160 milioni di persone e questo avviene nonostante si sia scoperto che il suo uso procuri sia danni mentali che fisici. I danni sono particolarmente visibili in quelle persone che ne fanno uso fin dall’adolescenza. Nella fattispecie, si tratta di ottusità mentale, danni alla memoria ed all’attenzione, lentezza nei movimenti ecc… A seguito di recenti sperimentazioni si è compreso in quale modo la memoria venga colpita: ad essere danneggiati sono gli astrociti che sono cellule appartenenti al sistema nervoso centrale, fondamentali per l’apprendimento e per il ragionamento. Il paese nel quale il consumo è in assoluto il più alto è la Papua Nuova Guinea, dove praticamente il 30% della popolazione adulta fa uso di Marijuana.

Ora vorrei invece rivelare quali sono i paesi nei quali si fa meno uso di droghe derivanti dalla Cannabis. Per avere un quadro globale della situazione ho visionato la Mappa Mondiale dell’uso di Cannabis presente all’interno dell’e-book “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”. Nella mappa viene mostrata la situazione d’insieme e si riesce a comprendere la reale diffusione del fenomeno nei vari Stati. La situazione non è sempre così come si pensa e ci sono molte sorprese.

Di seguito riporto una porzione della mappa per mostrare la reale situazione italiana e dei paesi vicini.

droghe

In questa porzione di mappa è evidente la grave situazione dell’Italia, molto peggiore rispetto a quella di paesi non molto lontani.

Dopo aver analizzato la Mappa Mondiale dell’uso di Cannabis nella sua interezza (per avere una visione globale) ho estrapolato i nomi delle 10 nazioni nelle quali l’uso di Cannabis è inferiore.

Ecco la classifica:

  1. Sultanato del Brunei
  2. Libia
  3. Giappone
  4. Sultanato dell’Oman
  5. Qatar
  6. Vanuatu
  7. Montenegro
  8. Tanzania
  9. Arabia Saudita
  10. Corea del Sud

Il ricchissimo Sultanato del Brunei è il paese migliore da questo punto di vista. Se stai cercando il tuo paradiso e lo identifichi in un luogo nel quale le droghe come la Marijuana non sono presenti, adesso sai quali sono le nazioni che fanno per te.

Per chi desiderasse avere una visione globale e conoscere la situazione di tutti i paesi del mondo consiglio la lettura integrale dell’e-book “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”. Maggiori informazioni sugli argomenti trattati nell’e-book (come ad esempio Clima, Costo della Vita, Livello Salariale, Aspettativa di Vita, Presenza di Prostituzione, ecc..) si possono trovare sul sito ilmioeden.it

L’e-book è disponibile su Amazon, iTunes, IBS, Excalibooks e molti altri portali.

Roberto Stanzani

[email protected]