Aprire una pasticceria a Palma di Maiorca, la storia di Noemi

Matteo Melani

Lasciare il posto fisso per inseguire la propria passione può sembrare un azzardo, ma se si è armati di buona volontà e ottimismo allora diventa la scelta giusta. Lo sa bene Noemi Costanzo, che ha detto addio al suo impiego alle Poste per intraprendere la carriera di pasticcera a Palma di Maiorca.

Insieme al disegno, la cucina è stata la mia passione più grande. Già a 6 mi divertivo a cucinare tutti i generi di piatti”, dice Noemi a Voglioviverecosi.com. Due settori diversi dove però si trova a suo agio esprimendo la propria creatività.

☀ Sogni un business alle Baleari? Scopri come investire a Palma di Maiorca! ☜

Noemi Di Costanzo maiorca

Il suo amore per l’arte e la pasticceria continua anche da ragazza, tanto che sceglie di frequentare il Liceo Artistico e, in contemporanea, frequenta un corso di cucina nella sua città che prevede 4 mesi di lezioni teoriche e 4 mesi di stage in laboratorio. “Sarò sempre grata ai miei genitori per avermi dato la possibilità di accedere al corso dove ho imparato le basi del mestiere”, spiega.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Noemi vorrebbe lavorare nel mondo della cucina per mettere in pratica ciò che ha imparato e coronare il suo sogno, ma le pasticcerie richiedono esperienza che, per la sua giovane età, non possiede. Così decide di partecipare a un concorso per entrare alle Poste di Milano e che vince. In questi tempi un posto di lavoro sicuro sarebbe il massimo desiderio per chiunque.

Poi all’interno di un ufficio e in una città dinamica dove le opportunità di svago per i giovani non mancano. Noemi però non è soddisfatta della sua vita e decide di prendersi un’aspettativa di un anno per cercare opportunità nel mondo della pasticceria. Insieme a degli amici parte per Minorca dove lavora come pasticcera in un hotel a 4 stelle durante l’estate.

Un’esperienza fantastica”, ricorda. “In Spagna -continua- il mercato del lavoro è più aperto per i giovani e anche se non si hanno titoli ti danno la possibilità di imparare”. Noemi sente che quello è il lavoro del suo futuro. Anche se la collaborazione è durata pochi mesi, Noemi si è fatta le ossa e ha messo il primo mattoncino nella sua carriera.

☀ Vuoi investire alle Baleari? Scopri come aprire un'attività a Palma di Maiorca! ☜

Rientrata a Milano si licenzia dal suo impiego e punta tutto sulle proprie capacità, iniziando a lavorare in diverse pasticcerie di Palma di Maiorca, dove impara tutte le sfaccettature del mondo dei dolci: dalla preparazione, al packaging fino al rapporto con la clientela.

Insomma la pasticcera ormai è la sua dimensione professionale e di aver lasciato il suo vecchio posto di lavoro non si è affatto pentita, anzi vorrebbe un passo più avanti e aprire un proprio laboratorio. Così dei suoi amici, che già erano a conoscenza del suo obiettivo, le danno in prestito una stanza del proprio ristorante e ora Noemi prepara pietanze della pasticceria e italiana e internazionale.

Nonostante sia all’interno di un esercizio-spiega mantengo la mia autonomia e ho la mia partita Iva. Faccio tutto da sola, a parte le consegne in cui mi aiuta il mio ragazzo”.

Oggi Noemi Di Costanzo è felice della sua attività e fra una torta e un tiramisù trascorre le sue giornate.

Nella città di Palma di Maiorca è riuscita a farsi un nome e attrarre clienti. “Faccio molta pubblicità sui social-network perché posso raggiungere quanto più pubblico. Diverse persone mi scrivono per complimentarsi dei miei dolci e altri che, vedendo le foto di ciò che ho fatto, mi chiedono torte o pasticcini.”

☞ Leggi la nostra Guida completa per andare a vivere a Maiorca!

ducipalma maiorca

Oltre che la visibilità sui canali social, il segreto del successo di Noemi è la qualità del suo lavoro. Dopo il lockdown l’attivita di Noemi è ripresa con continuità.

D’altronde il dolce rappresenta un momento di gioia che, dopo questo recente periodo buio, è senza dubbio gradito.

Oltre che la pasticceria Noemi ha realizza anche opere d’arte su commissione e alcuni bar e ristoranti hanno delle sue tele.

Insomma, quei desideri che aveva da bambina si sono avverati e ora che è diventata una donna il suo sogno è di avere una pasticceria tutta sua.

https://www.facebook.com/Ducipalma/