I posti più belli del mondo

Gli Stati del mondo sono ben 196. Ognuno di essi ha un fascino particolare ed un passato unico. Con tutto ciò, tra di essi, ce ne sono alcuni più belli di altri per il motivo che hanno una storia più ricca e tesori naturali più importanti. Proviamo a domandarci: quali sono i posti più belli del mondo, quelli per cui varrebbe davvero la pena pensare ad un trasferimento?

Se io rispondessi a questa domanda qualcuno potrebbe sostenere che non ho la competenza e l’autorità per rispondere. In effetti, qualunque risposta io dessi, sarebbe arbitraria e influenzata dal mio trascorso. Molti di voi mi conoscono già, io sono Roberto Stanzani, designer, scrittore, con una grande passione per il nostro meraviglioso pianeta. Tuttavia, ogni volta che affronto un nuovo argomento, lo faccio rifacendomi alle migliori e più accreditate fonti possibili.

L’agenzia delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), ha da tempo iniziato una seria e sistematica catalogazione delle bellezze mondiali. E’ stato così possibile creare la classifica dei paesi detentori delle maggiori bellezze. Devo precisare che per scrivere questo articolo ho preso ispirazione, informazioni e dati da “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”, e-book che analizza la situazione di tutti i 196 paesi del mondo affrontando temi fondamentali per chi vuole individuare il paese migliore per se stesso. Alcuni temi sono di carattere economico (come il Costo della vita, il Livello Salariale ecc…), altri di carattere sociale (come il livello di Criminalità, la Qualità della Sanità ecc…) e altri ancora di carattere geo-fisico (come il Clima, il Pericolo di Uragani ecc…).

Come in una moderna caccia al tesoro, alla fine della lettura, si è in grado di individuare il paese migliore in base alle proprie necessità, aspettative e situazione economica. In un capitolo dell’e-book si analizzano i paesi proprio in base alla loro bellezza. In effetti, la classificazione dei luoghi Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO rappresenta uno dei pochi seri criteri che possono fungere da guida per chi cerca in un Paese l’impronta affascinante della storia passata, della cultura e delle bellezze della natura. Ci sono Nazioni come ad esempio l’Egitto le cui vicende millenarie sono pienamente messe in luce dai Siti UNESCO. La Grande Piramide di Cheope ne è un esempio: l’unica delle sette meraviglie del mondo antico ancora in piedi. All’interno della lunghissima lista UNESCO sono rappresentate tutte le grandi civiltà di tutti i continenti.

Da Petra a Macchu Picchu, dal Partenone a Chichen Itza, da Paestum a Stonehange. Si tratta di 1031 luoghi magici dislocati su tutto il pianeta. Tra questi circa 200 sono dei tesori della natura, come ad esempio il Gran Canyon negli Stati Uniti, le Cascate di Iguaçu in Brasile ed il cratere di Ngorongoro in Tanzania. Ebbene, tra tutti i paesi del mondo, l’Italia è quello che ha più siti Patrimonio dell’Umanità. Questo non è un caso. Dal punto di vista storico, artistico, naturale, il nostro paese è un’oasi ricchissima. In un momento di grave e lunga crisi, questo è motivo d’orgoglio nazionale.

Voglio riportare qui sotto la classifica dei paesi con più siti UNESCO:

  1. Italia 51

  2. Cina 48

  3. Spagna 44

  4. Francia 41

  5. Germania 40

  6. Messico 33

  7. India 32

  8. Regno Unito 29

  9. Russia 26

  10. Stati Uniti 23

  11. Australia 19

  12. Brasile 19

  13. Giappone 19

  14. Iran 19

  15. Canada 17

  16. Grecia 17

  17. Portogallo 15

  18. Svezia 15

  19. Turchia 15

  20. Polonia 14

Non ho voluto riportare la classifica completa perché sarebbe stata troppo lunga. Nel sito internet dell’UNESCO, alla pagina http://whc.unesco.org/en/list, è presente una mappa mondiale interattiva, sulla quale sono visualizzati tutti i siti e grazie alla quale è possibile “navigare” in ognuno di essi. Uno strumento da scoprire! Secondo questa classifica, l’Italia è il paese più bello del mondo, o meglio, è quello con il maggior numero di bellezze. Certo non significa che sia il paese migliore in cui vivere, ma sotto questo specifico punto di vista possiamo esserne davvero fieri.

Un’ultima precisazione: nella realtà, le località appartenenti al Patrimonio UNESCO sono in costante crescita, la classificazione è in continua evoluzione ed esistono nel mondo numerosi luoghi di grande fascino e bellezza che ancora non ne fanno parte. Con un po’ di pazienza avremo quindi la possibilità di scoprire altri splendidi luoghi.

Spero di esservi stato utile. Per chi volesse approfondire questo e altri argomenti può farlo sul mio sito www.ilmioeden.it.

Grazie per avermi letto,

Roberto Stanzani

[email protected]