Lei vorrebbe che fossi come Gianluca Vacchi, ma i miei mi diserederebbero!

Janis ciao, ho visto che dai delle risposte molto intelligenti alle persone che ti scrivono e allora mi sono deciso ed ho detto: le scrivo.

La mia situazione è questa. Ho 46 anni, sono single, ho una piccola aziendina di famiglia molto redditizia e vivo in provincia di Bologna.

La settimana scorsa, dopo averla corteggiata per quasi 6 mesi in modo sobrio ed elegante (almeno così credo), Franca (nome non vero per ragioni di privacy) mi ha dato il due di picche. Mi ha detto che lei sogna un uomo come Gianluca Vacchi, ricco, elegante, di classe e bravo a ballare. Non so che fare…sono disperato.

Vorrei iscrivermi in palestra, tatuarmi tutto il corpo e iscrivermi ad una scuola di Dance…ma i miei credo mi diserederebbero. Ma il cuore è cuore…e io LA VOGLIO. Aiutami.

Peppe

Caro Peppe, non fosse che ricevo lettere di ogni genere, a volte anche un pochino strane, avrei pensato che la tua è falsa perché la questione Gianluca Vacchi mi ha lasciato davvero di princisbecco. Voglio dire, a parte il fatto che non lo conoscevo e me lo sono dovuta andare a studiare in rete, è mai possibile che ci siano donne che perdono la testa per quel bellimbusto da balera? Lui, i suoi balletti e tutti i tatuaggi? Dimmi che non è così. Anche se, lo capisco, non puoi farlo perché la tua bella è la sua vittima number one, quella che tu proprio non volevi ci cascasse. Quindi, che dirti? Cambia fidanzata mi verrebbe in mente, ma tu vuoi lei e solo lei.

Del resto è così che molto spesso funziona in amore. Più l’oggetto dei nostri desideri è irraggiungibile e più se ne rimane affascinati. Inoltre, sei mesi di corteggiamento non sono pochi e mi fanno pensare che tu sia davvero cotto a puntino. Povero Peppe. Scusa se ti do del povero, ma davvero è voce che vien dal cuore. Perché, forse mi sbaglio, ma una donna che si fa corteggiare così a lungo per poi dare il due di picche, mi sembra una gran villana. Cosa l’ha fatta aspettare così a lungo? La domanda è legittima, non trovi? E l’unica risposta che trovo è: ti sei fatto imbambolare da una bella stronza vanesia. Non offenderti, non voglio ferire né te né lei, però, porta pazienza, vuoi dirmi che prima dei sei mesi non si è accorta che tu le stavi appresso col cuore in fiamme?

Poi, per carità, una è libera di rifiutare tutti i corteggiatori che vuole, però di illuderli e poi farli soffrire direi proprio di no. Perciò, caro il mio Peppe, non posso che cercare di convincerti che la tua Franca non è una gran bella persona e forse con il suo “no”, ti sei salvato in corner. Neanche per sogno, penserai tu che per lei saresti pronto a conciarti come quel disgraziato del Vacchi, eppure, credimi, da come me l’hai raccontata, lei non ci fa una gran bella figura. Soprattutto coronando il gran rifiuto con quelle pretese un po’ cafone. Perché mi dico: ma come si fa? Io capisco che una non si innamori del primo che le fa la corte, ma mortificarlo dicendogli che non è all’altezza mi pare davvero una cattiveria.

Anche perché, da quello che mi dici, ricco ed elegante lo sei anche tu. Quindi qual è il problema? Che non sai ballare? E cosa sarà mai? Ti iscrivi a un corso e impari. Ammesso che il problema sia davvero quello. Ma io non credo. Credo piuttosto che si sia divertita ad averti intorno, con la tua classe e la tua eleganza, senza provare nessun sentimento per te, ma guardandosi bene dal dirtelo per paura di perdere il suo giocattolo. E allora caro Peppe ho paura di doverti dire scordatela, non ti merita e cerca altrove. Anche se so di darti un dolore. Ma questa è la missione della mia posta del cuore: aiutare i deboli e fare in modo che l’amore trionfi sempre.

Ma solo quando è vero amore, non il capriccio di una stupidina. Con questo mi auguro inoltre che tu non sia così ammaliato da ridurti davvero a seguire le orme del Vacchi, così da attirarti anche le ire della tua famiglia. Lascia perdere Peppe, stai dietro all’azienda, coltiva i tuoi interessi e lascia che il destino ti porti alla donna della tua vita, quella che meritano la tua classe e la tua eleganza e non un’invasata come questa qui. E abbi fede. Perché, come disse non mi ricordo più chi, non esistono le coincidenze. Se una persona deve entrare nella tua vita per compiere un destino, tutte le strade le si apriranno, anche quelle incredibilmente misteriose.

Janis

[email protected]

(scrivendole ci autorizzate a pubblicare la risposta sul sito ndr)

La posta di Janis Joyce