Intervista a Susanna Canonico ideatrice di Countrify

A cura di Enza Petruzziello

Cambiare vita, mollare tutto e andare a vivere in campagna o al mare in una delle regioni più belle d’Italia. In tanti hanno pensato di farlo, in pochi riescono a realizzare questo sogno. Spaventati dalla ricerca di una casa, delle pratiche burocratiche del trasferimento e dall’ansia che ogni cambiamento comporta, mollano la presa e rinunciano.

Ed è proprio qui che entra in gioco Countrify, agenzia nata per accompagnare per mano le persone nel percorso da sognatori a realizzatori, trasformando il loro sogno in un progetto concreto, con un piano studiato e coordinato da un team di esperti che pensano a tutti i rischi, risolvono problemi e costruiscono insieme ai loro clienti un solido lieto fine.

Tanti i servizi offerti: dalla ricerca di una casa ai lavori di ristrutturazione fino al disbrigo di tutte le pratiche per chi intende aprire un’attività ricettiva, sia essa un B&B oppure un agriturismo.

Interessante: come cambiare il tuo stile di vita grazie all'autoipnosi

Susanna Canonico ideatrice di Countrify

Mente e direttore di Countrify è Susanna Canonico che abbiamo avuto modo di intervistare. Ecco cosa ci ha raccontato.

Susanna, come e quando nasce l’idea di Countrify?

«Countrify è nata da un’esperienza che ho vissuto in prima persona. Sono nata a Milano e ci ho vissuto per quasi 30 anni, ma ho sempre desiderato vivere in campagna e una volta adulta mi sono decisa e ho realizzato il mio sogno. Ci sono riuscita è vero, ma non è stato tutto rose e fiori e sono incappata in mille problemi. Allora mi sono rimboccata le maniche e ho deciso che avrei creato qualcosa per chi come me desidera lasciare la città evitando loro tutti i problemi che ho avuto io».

Come mai la scelta è ricaduta sulla Toscana e non su altre regioni italiane?

Potrebbe interessarti → 🌊 Guida per andare a vivere al mare in Italia e all'estero ☀️

«In realtà prima avevo pensato di andare all’estero poi la non conoscenza delle normative degli altri paesi, la paura di andare in un posto nel quale non sapevo che cosa avrei potuto fare e cosa no, mi spaventava molto e sono finita a fare il classico elenco di pro e contro per diverse regioni d’Italia. La Toscana aveva tutto ciò che desideravo: mare, campagna, montagna, paesaggi mozzafiato, ottimo cibo, una posizione strategica ed è all’avanguardia per tecnologia e studio. E oggi posso dirti che è stata la scelta migliore che potessi fare».

Tu sei la mente e la direttrice di Countrify. Oltre a te, come è composta la vostra squadra di lavoro?

«Countrify si avvale di una rete di professionisti di diversi settori per offrire un servizio curato e completo: agenzie immobiliari, architetti, geometri, interiore designer, property manager e così via. Ma il cuore di Countrify ha tre volti: il mio, quello di Nicholas e quello di Eric. Nicholas vive tra videocamere e droni mentre Eric si occupa di tutta la parte web e social. Sono appassionati di ciò che fanno, affidabili e insieme siamo una bella squadra».

La tua è stata una scommessa vinta. Nonostante sia una giovane start-up Countrify è infatti diventata già un punto di riferimento per quanti vogliono vivere in Toscana e aprire una loro attività. Quali sono, nello specifico, i servizi che offrite?

«Pensa a tutto ciò che comporta un cambiamento di vita. Fatto? Ecco, noi siamo un supporto per tutte le fasi: pianificazione, analisi, acquisto casa, verifiche, burocrazia. Diamo un supporto a 360 gradi a chi vuole mollare la città e trasferirsi in campagna o al mare. Dalla vendita della casa in città alla scelta di quella nel luogo dei sogni, che valutiamo in base alle esigenze di tutta la famiglia: spazi, distanze, scuole, attività extrascolastiche, necessità personali o lavorative. Poi per chi desidera infatti aprire una struttura ricettiva, facciamo un’analisi accurata del territorio, della concorrenza e del pubblico a cui si rivolgeranno e li accompagniamo dalla scelta dell’immobile al lancio dell’attività».

Susanna Canonico ideatrice di Countrify

Che tipo di clientela si rivolge alla vostra agenzia?

«Principalmente parliamo a chi desidera mollare la città per rifugiarsi nella meravigliosa campagna toscana o sulla costa degli Etruschi, ma abbiamo anche una bella fetta di cittadini legati alla loro vita che desiderano solo una seconda casa, per piccole fughe settimanali o estive e ci preoccupiamo che non prendano “sòle”».

Sono sempre più numerosi gli stranieri ma anche gli italiani stessi che decidono di cambiare vita, di trasferirsi e investire sulle colline toscane o sulla sua costa, lontano dal caos delle grandi città. Quali sono le opportunità che offre questa bellissima regione e i suoi punti di forza?

«La Toscana ha la capacità di offrirti una vita in una casa da cartolina senza rinunciare a nessuna comodità, perché ricca di zone pittoresche ma comunque vicine a grandi città e ai principali servizi. Dal punto di vista lavorativo, la Toscana è e rimane un punto fermo nei sogni dei turisti, italiani o stranieri, che vogliono scoprire l’Italia e trascorrere qui le vacanze, quindi diciamo che “turisticamente parlando” rimane sempre nelle prime posizioni di chi sceglie una vacanza italiana e questo aiuta molto chi lavora nel settore e con tutto ciò che gli ruota attorno».

Cambiare vita restando in Italia? 🇮🇹 Scopri come si vive in Sardegna!

Com’è vivere in Toscana? Penso alla qualità della vita, ai costi, allo stile di vita, alle persone.

«Io ho scelto una zona strategica: sono in piena campagna, vicina ai campi di lavanda, ma in un quarto d’ora sono al mare e in venti minuti sono a Pisa. Mi sento privilegiata. Quello che ho speso per la mia casa qui a Milano mi sarebbe bastato forse per mezzo monolocale. Il costo della vita è decisamente più basso, lo stress è molto meno, la dimensione è molto più umana e l’aria più pulita. I miei figli crescono qui e questa è la mia più grande conquista. Io invece ogni tanto mi devo ricordare che non sono qui in vacanza!».

Quali sono i vantaggi per chi vuole fare impresa qui, aprendo un B&B piuttosto che un agriturismo?

«I costi per acquistare e avviare un’attività sono decisamente più bassi rispetto alla città perché, come ti dicevo prima, qui compri un casale con un po’ di terreno con gli stessi soldi che a Milano servono per prendere un trilocale. Si lavora a casa propria e per se stessi, ma non pensare che si faccia meno fatica eh, però è un qualcosa che fai per te, per la tua famiglia, con dei ritmi differenti, con meno stress».

Quali sono le località e in generale le zone dove conviene trasferirsi, comprare casa e metterla a rendita?

«La Toscana è grande e tutte le sue zone offrono cose diverse, da valutare in base alle esigenze di chi cerca, e che cosa vuol fare, c’è chi predilige il mare, chi la montagna, chi l’aperta campagna. Io ho scelto le colline pisane, che hanno un potenziale enorme e che stanno conoscendo un forte sviluppo in questi ultimi anni. E poi ci sono zone che godono di un turismo consolidato che ti permettono di avere una buona rendita per tutto l’anno.

★ Scopri le nostre TOP 10 destinazioni per cambiare vita e ricominciare ★

Però ti rivelo un segreto, Countrify è partita qui in Toscana, ma stiamo strizzando l’occhiolino ad altre regioni, anche se ne parleremo quando potremo ufficializzare la cosa».

Ottimo, allora incrociamo le dita per voi. Countrify offre anche dei pacchetti molto vantaggiosi per i clienti. Il vostro motto è “Prezzi chiari, da subito”. Ma volendo quantificare, qual è l’investimento minimo e massimo per chi decide di acquistare un immobile in Toscana, sia esso per uso privato che come investimento?

«“Prezzi chiari, da subito” non si riferisce solo al nostro costo, che è fisso e consultabile sul nostro sito, ma anche al fatto che quando una persona o una famiglia decide di trasferirsi, creiamo un prospetto di spese al centesimo del loro progetto di vita, dai costi per l’acquisto della casa, comprensivi di agenzia, notaio, ristrutturazione, ma anche allacci, utenze, burocrazia e questo permette ad una famiglia di farsi un’idea estremamente vicina alla REALTA’ di quanto sia vicino il loro sogno e da idea diventa tangibile e quindi più vicino alla realizzazione».

Un’ultima domanda. La vostra è una grande squadra formata da professionisti specializzati. Perché rivolgersi a Countrify?

«Per tre motivi: perché evitiamo che prendiate sòle, perché conosciamo bene il territorio e perché cambiare vita comporta dei rischi e noi facciamo di tutto perché questi si riducano ai minimi termini.

Potreste innamorarvi di una casa in un luogo dimenticato da Dio pensando di fare un affare, ricevere preventivi fuori misura per dei lavori perché non conoscete il mercato locale, interessarvi ad un agriturismo dismesso che non è stato ben gestito. Cambiare è rischioso, ma se hai qualcuno sul territorio che pensa alla tua tutela e a supportarti fa decisamente meno paura».

Per contattare Countrify ecco tutti i riferimenti:

Facebook: Countrify.

Instagram: @countrify.it.

Sito web: www.countrify.it.