Perdere il lavoro e reinventarsi

La storia di Nadia che a 60 anni ha avuto la forza di ricominciare

 

Nadia ha 60 anni, è di Roma e dopo 25 anni di lavoro nella stessa azienda si è trovata a dover cambiare improvvisamente lavoro.

Grazie alla sua grande passione, viaggiare e organizzare viaggi, Nadia è però riuscita a non darsi per vinta e a trovare una nuova strada, che le ha permesso di iniziare una seconda vita professionale ancora più soddisfacente della prima, grazie a Evolution Travel.

Nadia, presentati!

Mi chiamo Nadia, ho sessant’anni e vengo da Roma. Ho dedicato 25 anni della mia vita a lavorare in un’azienda farmaceutica giapponese, e nella seconda metà della mia carriera mi sono specializzata soprattutto in Business Travel: praticamente mi sono occupata di organizzare Congressi Medici, Convention e Viaggi aziendali. Ho sempre amato viaggiare e questo percorso lavorativo è stato ideale per me, perché mi ha permesso non solo di viaggiare tanto ma anche di imparare molto. Purtroppo, sei anni fa ho perso il lavoro e quindi questa splendida esperienza si è interrotta.

Come hai reagito alla perdita del lavoro?

Diciamo che in un certo senso ho continuato per la mia strada: mi è rimasta così tanto la passione per i viaggi e il loro aspetto organizzativo, che ho deciso di provare a lavorare nel settore, mettendomi in proprio. È qui che è entrata in gioco Evolution Travel: prima di conoscere questo modello ho preso in considerazione di aprire un’agenzia di viaggi classica, tutta mia, o di entrare a far parte di un franchising di organizzazione viaggi, ma gli investimenti richiesti erano eccessivi per me. Evolution Travel, invece, mi è sembrata da subito la scelta perfetta.

Cosa ti è piaciuto di Evolution Travel?

Beh Evolution Travel innanzitutto mi ha attratto per il basso costo dell’investimento iniziale: è una cifra assolutamente sostenibile, e anche adeguata se si considera cosa viene offerto in cambio di questo impegno. Ma soprattutto quello che mi ha subito entusiasmato di Evolution Travel è il modo innovativo di proporsi, diverso dalla classica agenzia di viaggi vecchio stile e in continua evoluzione: corsi di formazione e aggiornamento sempre disponibili, incoraggiamento del lavoro in team, l’idea di far parte di una grande squadra con un grande patrimonio in termini di esperienza e conoscenza del settore.

nadia

La formazione è molto importante all’interno di Evolution Travel?

Sì, la formazione è un punto fondamentale. Io ho iniziato il mio percorso con Evolution Travel da meno di anno e devo dire che all’inizio le difficoltà che ho riscontrato sono state soprattutto con l’approccio al cliente, il primo contatto via telefono e così via. Chiudere una vendita non è facile e non è una cosa che si fa in quattro e quattr’otto: è molto importante, durante il proprio percorso, dedicare molto tempo alla formazione proprio per migliorarsi e imparare nuove tecniche di marketing, gestione clienti, PNL, vendita, creatività. Oltre ai corsi e-learning di Evolution Travel, disponibili per tutti i consulenti di viaggi, io leggo molto, mi sono iscritta a diversi corsi anche di gestione social network, e seguo percorsi formativi anche esterni al network Evolution Travel. Con l’obiettivo di incentivare la formazione vengono organizzati anche molti incontri e Open Day: è fondamentale potersi vedere di persona con i colleghi, confrontarsi, instaurare un reciproco scambio di idee, dar vita a collaborazioni e progetti comuni o consigliarsi su come affrontare i problemi e le difficoltà che si possono presentare nel lavoro ogni giorno.

A proposito di quotidianità, come si svolge la tua giornata tipo?

Sono libera di disporre di tutto il mio tempo, e per questo ho deciso di dedicare al lavoro del consulente di viaggi online quasi tutta la mia giornata. Il lavoro comprende attività come la gestione delle richieste di viaggio e i contatti con i vari clienti: io li sento per telefono ma anche via WhatsApp. Per agevolarmi nella gestione dei clienti ho creato una specie di database in cui prendo nota delle informazioni su di loro, per poter formulare offerte e idee di viaggio ideali anche per i clienti che fanno richieste molto specifiche e si aspettano molto da me. Ah, e poi ovviamente non può mancare la formazione: che si tratti di e-learning o lettura, cerco di dedicargli almeno due ore al giorno.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

Come consulente di viaggi online sei specializzata in qualche destinazione?

All’inizio ho avuto richieste su tante località diverse: era estate, avevo appena iniziato e i clienti mi chiedevano consulenze su viaggi in Europa, in Italia al mare, e così via. Poi prendendo spunto dai viaggi che avevo più amato io in prima persona, ho scelto alcune località che già conoscevo, in cui potevo specializzarmi: Zanzibar, Malta, Cuba. Le prossime destinazioni su cui mi piacerebbe offrire ai miei clienti pacchetti personalizzati sono Maldive, Mauritius e Messico.

Che tipo di esperienze di viaggio proponi ai tuoi clienti?

Parto sempre da due idee di viaggio.

La prima è la vacanza relax: spiaggia sul Mar dei Caraibi, sole, mare, insomma il modo perfetto per ricaricarsi.

La seconda idea di viaggio è invece quella che per me è più interessante e stimolante, cioè il momento in cui si parte per andare a scoprire terre lontane entrando in contatto anche con la cultura locale. Questo tipo di viaggio è quello che secondo me arricchisce di più, ed è anche quello che mi piace di più organizzare per i miei clienti: è accettando la sfida di creare una vera e propria esperienza, non solo una vacanza, che trasmetto ai miei clienti la passione che metto in questo lavoro e la professionalità che sono riuscita ad acquisire fino a ora.

Qual è il tuo punto di forza come consulente di viaggi online?

La differenza cerco di farla con la passione: è proprio la passione che, secondo me, permette di elaborare le proposte di viaggio migliori. Mi spiego meglio: per passione intendo il mio modo di affrontare il lavoro. Bisogna capire innanzitutto che cosa si aspetta dal viaggio il cliente e i motivi per cui ha deciso di scegliere un paese o un altro, ma la cosa più importante da capire è che tipo di viaggiatore è il cliente, e questo si comprende anche facendosi raccontare che tipo di vacanze e viaggi ha fatto fino a quel momento. Con queste informazioni a disposizione sono in grado di strutturare tutta l’esperienza di viaggio in modo che risponda agli interessi, ai desideri e alle aspettative del cliente. È molto importante differenziare l’offerta su questi punti, e sono in grado di farlo anche grazie al Network Evolution Travel e a tutti i suoi consulenti esperti: con il supporto di questa rete ho la certezza di offrire ai miei clienti sempre e solo il meglio in ogni campo.

Com’è cambiata la tua vita da quando fai la consulente di viaggi online?

Ho avuto la possibilità di iniziare una seconda carriera, ancora più stimolante e soddisfacente della prima. Mi sono rimessa in discussione e non ho avuto paura di farlo: solo così è possibile ampliare le proprie conoscenze e riuscire a costruirsi un nuovo mercato. Ho realizzato un sogno nel cassetto che avevo da tanto tempo, lavorare nel settore dei viaggi.

Se qualcuno volesse seguire le tue orme, che consiglio gli daresti?

Bisogna avere le idee chiare su quello che si vuole fare: il settore dei viaggi online offre molte opportunità anche diverse e ogni azienda è in cerca di un tipo di collaborazione distinto. Io ho scelto Evolution Travel perché aveva tutto quello che cercavo: un network di professionisti che ti supporta, una continua offerta di formazione, la possibilità di collaborare con i colleghi per svolgere il proprio lavoro al meglio.

Se l’idea di fare il consulente di viaggi online affascina anche te, scopri di più leggendo la guida gratuita: accedi alla Guida qui.

Se invece vuoi conoscere meglio Nadia o magari contattarla per un viaggio, ecco il suo sito di viaggi e vacanze!