Pasquale Ragone: un italoamericano a Nw York

Di Nicole Cascione

Un ragazzo ventottenne italoamericano, cresciuto tra New York e Mola di Bari. Questo è Pasquale Ragone, gelatiere per passione prima a Mola di Bari, in una piccola gelateria artigianale, poi a New York, dove ha iniziato con la produzione del gelato per diverse gelaterie e aziende rinomate, per poi fare consulenza per la gestione della produzione, training dello staff e sviluppo di ricette, e attualmente General Manager per un brand italoinglese che ha conquistato letteralmente l’America.

Pasquale, quando ti sei avvicinato per la prima volta al mondo del gelato artigianale?

Mentre frequentavo l’università, io e mia madre abbiamo trovato una piccola gelateria in vendita a Mola e abbiamo subito colto l’occasione. Mesi prima dell’apertura ufficiale della gelateria, ho lavorato sodo con due gelatieri italiani rinomati per imparare questo mestiere del tutto nuovo per me. È subito nata in me la passione per la gelateria artigianale e ad aprile 2011 abbiamo aperto le porte della “Gelateria Artigianale Borgo Antico” a Mola.

➭ Voglia di metterti in proprio? Leggi la nostra guida su come aprire una gelateria! ❆

Pasquale Ragone

Poi, ad un certo punto è nato Gelarto. Raccontaci qualcosa di questo progetto:

Gelarto è nato da un’idea dell’imprenditore inglese Nigel Langstone, innamorato della cultura e del cibo italiano, ha prima fondato la catena Joe Delucci nel Regno Unito, per poi ideare il modello imprenditoriale di Gelarto negli Stati Uniti nel 2017, importando il gelato prodotto in Italia dall’azienda torinese Menodiciotto. Gelarto è situato nell’East Village a Manhattan, abbiamo una caffetteria/gelateria tutta italiana con Vespa come sedie al bancone e una poltrona ricavata da una Fiat 500.

Che riscontro ha avuto sul territorio americano?

In America, soprattutto a New York, c’è una vasta cultura riguardo al cibo. Qui si trova di tutto, di qualsiasi parte del mondo, e proprio grazie a questo si riesce a paragonare la qualità del cibo che il mercato offre. In media, gli americani preferiscono la qualità e capiscono perfettamente la differenza tra l’ice cream americano e il vero gelato italiano. Il punto forte di Gelarto è stato appunto quello di importare il gelato prodotto in Italia, con latte italiano e materie prime italiane, e ovviamente questo ha avuto un impatto molto positivo sul territorio americano.

Gelato – Sushi è la novità della vostra gelateria. Ce ne parli?

Il Gelato Sushi è una creazione tutta italiana che esiste già dal primo decennio degli anni 2000. È stato fatto prima nella gelateria Menodiciotto a Torino, poi con Gelarto lo abbiamo portato a New York, e qui ha avuto un successo mediatico immediato a livello internazionale. È composto solo di gelato, modellato a forma di sushi e decorato a seconda del pezzo, con pasta di zucchero, semi di papavero, granella di nocciole e servito con una coppetta di salsa al caramello che imita la salsa di soia.

☆ Scopri la nostra Guida Completa per trasferirsi a vivere a New York

Pasquale Ragone - mola di bari

28 anni e già General Manager di un brand che ha conquistato l’America. Sicuramente alle spalle di tutto questo c’è stata una forte determinazione e la grande volontà di perseguire un sogno. Qual è il consiglio che vorresti dare a chi leggerà la tua storia?

Il mio consiglio è quello di essere sempre curiosi, di avere sempre fame e voglia di apprendere tutto e di non sentirsi mai “arrivati”, in qualsiasi campo e per qualsiasi occupazione. Poi ovviamente parlare poco, fare tanto ed essere sempre pronti a sporcarsi le mani.

pasquale@gelarto.com