Paola: vivo a Ibiza da 21 anni

A cura di Maricla Pannocchia

Se per molti Ibiza non è altro che una meta vacanziera in cui dedicarsi principalmente al divertimento, per Paola è molto di più. La donna, infatti, vive sull’isola da oltre 20 anni e ama la sua natura e il modo in cui la fa sentire.

Nonostante questo, è conscia delle enormi difficoltà che Ibiza presenta come i problemi nel trovare un alloggio decente a un prezzo ragionevole, lo scarso livello della sanità (“per via dell’aumento esorbitante del costo della vita tante figure professionali, fra cui i dottori, scelgono di vivere altrove”) e, in generale, dei prezzi in linea con quelli di Milano, “qui però la gente solitamente ha un lavoro stagionale”.

Per cavarsela a Ibiza, dunque, è necessario darsi da fare durante la stagione – “spesso bisogna mettere in conto di lavorare molto per paghe tutt’altro che buone” – per potersi poi mantenere in inverno. Nonostante le difficoltà, Paola continua ad adorare Ibiza e, a chi ha in mente di visitarla, consiglia di non perdersi la parte Nord, che lei reputa più intatta.

“Se la situazione non migliorerà, purtroppo penso che dovremo trovare un altro posto dove vivere”, confida Paola, ma poi aggiunge, “Tuttavia, non sarà semplice trovare un luogo capace di prendere il posto di quest’isola nei nostri cuori!”

PAOLA UGAZIO IBIZA

Ciao Paola, raccontaci qualcosa di te. Chi sei, da dove vieni…

Mi chiamo Paola Ugazio, ho 52 anni e sono originaria di Milano. Da 21 anni vivo a Ibiza, da 23 in Spagna (avendo vissuto prima a Barcellona).

Cosa ti ha spinta a lasciare l’Italia?

La voglia di cambiamento. Ho sempre viaggiato molto per lavoro e ho vissuto anche per brevi periodi a Roma e in Madagascar. Ho sempre voluto sperimentare nuovi stili di vita e nuovi luoghi. Milano mi stava molto stretta.

Come sei finita proprio a Ibiza?

Il mio compagno ed io ci eravamo trasferiti a vivere a Barcellona, ma dopo circa due anni non eravamo soddisfatti del cambio e cercavamo un altro posto dove andare a vivere. Casualmente degli amici ci hanno proposto una vacanza a Ibiza a fine estate… è stato amore a prima vista!

Per molti Ibiza è sinonimo di vacanze e divertimento, com’è, invece, viverla da residente?

Per chi, come me, di Ibiza ama la sua natura, l’energia speciale che si respira, quel senso di libertà e unicità che difficilmente riesci a trovare altrove, vivere a Ibiza è un privilegio che ci si guadagna con molti sacrifici. È un Paradiso per il quale dobbiamo sudare.

Come hanno reagito amici, parenti e conoscenti davanti alla tua decisione?

La mia famiglia era abituata ai miei continui spostamenti e alla mia innata voglia di girovagare, quindi tutti mi hanno sempre sostenuta, seppur a malincuore. Avrebbero però scommesso sul mio ritorno a casa dopo qualche tempo, invece…

Di cosa ti occupi e com’è la tua vita quotidiana?

Sono Spa Manager in un hotel di lusso. Da metà marzo a fine ottobre lavoro molto intensamente, soprattutto durante i mesi estivi. L’inverno invece è il momento per recuperare le forze, occuparsi di sè e della famiglia, viaggiare se si può. Sono anche Health Coach e mi dedico a quest’attività soprattutto quando non lavoro in hotel.

Come hai affrontato le difficoltà e quali sono state le principali?

Ho dovuto iniziare da zero, reinventarmi nel lavoro e sfidarmi più e più volte. L’umiltà è una dote indispensabile per cominciare una vita in un posto e in un Paese diverso dal tuo. Ho dovuto liberarmi di tutti i privilegi a cui ero abituata in Italia (dove svolgevo un bellissimo lavoro nel mondo discografico), in termini economici e sociali. Abbassare la testa e guardare la vita da una nuova prospettiva, avere nuove priorità e fare grosse rinunce. Questa è stata, ed è sempre, la cosa più difficile.

Potrebbe interessarti anche → Le più belle spiagge di Ibiza (Top 10) 🏖️

Hai trovato delle sorprese in positivo, che non ti saresti aspettata prima di partire?

Venti anni fa Ibiza era ancora un luogo autentico e piuttosto selvaggio. La vita era facile, anche dal punto di vista lavorativo e burocratico. Le cose sono molto cambiate, soprattutto negli ultimi anni.

Come sei stata accolta dalla gente del posto?

Sia gli ibizenchi sia la comunità di stranieri (soprattutto al Nord dell’isola, dove ho sempre vissuto) sono molto aperti. È stato molto facile costruire delle nuove relazioni di amicizia e avere il sostegno delle altre persone. In fin dei conti Ibiza è un bel “melting pot”, sull’isola arriva gente da ogni dove e tutti hanno dovuto passare la fase di “adattamento”. Anche per questo si trova molto sostegno quando si arriva, se non altro così è stato per noi.

C’è una comunità di italiani? Ne fai parte?

Gli italiani sono sempre più numerosi. Ci sono diverse “Italian community” (specialmente a Ibiza città e dintorni, dove molti vivono). Io ho una “famiglia italiana” di amici che è andata crescendo negli anni, ma frequento persone di diverse nazionalità.

È facile trovare lavoro a Ibiza per gli italiani? In quali settori?

Lavoro ce n’è, soprattutto negli ultimi due anni, e soprattutto nella ristorazione, ma quasi esclusivamente stagionale (6 mesi l’anno). Bisogna essere anche disposti ad adattarsi a condizioni di lavoro, orari intensi e stipendi non sempre dignitosi.

Che consigli daresti, anche dal punto di vista burocratico, a chi sogna di trasferirsi lì?

La prima cosa da fare è trovarsi un alloggio (cosa non facile), poi richiedere il NIE (Numero Identificativo per gli Stranieri Residenti). Meglio provare a farsi una stagione e poi decidere se rimanere d’inverno. Ibiza non è per tutti!

Com’è, secondo te, il rapporto costo/qualità della vita?

Dipende dalle aspettative. Ibiza è il luogo più caro di Spagna. Il lavoro è principalmente stagionale e non particolarmente ben pagato. Bisogna fare molti sacrifici, lavorare tanto durante l’estate e riuscire a risparmiare per sopravvivere in inverno. Ibiza è un luogo meraviglioso ma dalle mille incertezze.

È facile trovare un alloggio? Qual è il costo medio?

L’alloggio è diventato, negli ultimi anni, “Il Problema” e il motivo per cui molta gente ha lasciato l’isola. Non è per niente facile trovare una casa o appartamento decente a un prezzo ragionevole. Con il passare degli anni i proprietari delle case hanno preferito darle in affitto solo per la stagione (guadagnandoci molto di più) e non annualmente. Generalmente si pagano affitti mensili di 900 Euro per un monolocale e 1200/1300 Euro per due stanze ma i prezzi sono molto più alti per gli affitti stagionali.

Come funziona, invece, la vita di tutti i giorni?

I trasporti pubblici sono piuttosto scarsi e non coprono l’intera isola. Le bollette di acqua e luce sono aumentate anche qui, come ovunque d’altronde. I ristoranti sono mediamente cari (uscire a mangiare una pizza in due costa non meno di 50 Euro), le discoteche sono carissime (dalle 50 alle 70 Euro per l’entrata). Paragonando i costi del vivere qui con quelli di Milano (avendo amici che ci vivono) sono pressochè uguali, con la differenza che a Ibiza la maggior parte delle persone lavora non più di 7 mesi all’anno.

Insomma, non è proprio facile sopravvivere sull’isola.

Com’è la sanità?

Abbiamo un ospedale pubblico e una clinica privata. Il grande problema che si sta verificando è la scarsità di figure professionali. A causa dell’aumento esorbitante degli affitti e del costo della vita molti dottori, specialisti e anche professori e insegnanti preferiscono andare a lavorare altrove. Il risultato è che i servizi della sanità scarseggiano, nonostante le strutture esistano, e quelli che vengono dati sono spesso di dubbio livello.

Che consigli daresti a chi, invece, vorrebbe andare in vacanza a Ibiza? Magari qualche posto poco consciuto…

Visitare il Nord dell’isola, a mio parere il più bello e ancora intatto. Lì si respira ancora la vera magia di Ibiza.

Progetti per il futuro?

Voglio intensificare la mia attività di Health Coach per ampliare le mie opportunità lavorative. Comunque, se le cose non miglioreranno, stiamo seriamente pensando di cercare un altro luogo dove vivere senza dover fare tanti sacrifici. Ma sarà difficile trovare un posto che possa sostituire Ibiza nel nostro cuore!

Per seguire e contattare Paola:

Facebook: Paola Ugazio

Instagram:paolinahealthcoach