Janis, mi sono innamorato di una ragazza Thailandese. Cosa faccio?

Janis, vengo subito al dunque. Ho 28 anni, lavoro in un distributore e la scorsa estate mi sono innamorato di una ragazza Thailandese conosciuta durante un soggiorno a Phuket.

I miei amici mi dicono di stare molto attento perché lei potrebbe volermi per interesse. 

Sono molto indeciso. La sposo? Mi fidanzo? O le faccio semplicemente un pieno? 

Michol88

Caro Michol88 che arrivi subito al dunque, da un lato mi piaci perché non ti perdi in melensaggini, dall’altro mi lasci un po’ perplessa perché sapendo di te soltanto che hai 28 anni e fai il benzinaio, non mi dai tutti ‘sti elementi per capire la situazione.

Nel senso che non avendo idea di come ti trovino le donne, se sei carino, gentile, se hai avuto altre storie prima di questa, come sono andate, oppure la bella thailandese è la prima che ti ha preso il cuore, sinceramente fatico a darti un consiglio che possa esserti di autentico aiuto. Ma niente paura. Analizzerò il poco che mi hai detto e da ciò, senza ulteriori preamboli, cercherò di essere chiara.

Allora, da quello che capisco hai conosciuto la signorina in vacanza e ti sei preso la cottazza. Detto così sembra un amore adolescenziale, ma tu mi dici che sei indeciso se sposarla, fidanzarti o farle semplicemente il pieno.

Ragazzaccio. Ti pare il modo di trattare così una donna di cui ti sei innamorato?  Prima di tutto io direi:

a) torno almeno un’altra volta a vivere in Thailandia e cerco di capire se la amo veramente

b) contemporaneamente mi studio lei e vedo se è interessata solo ai soldi

c) se la risposta al punto b è sì, direi che puoi sposarla tranquillamente, perché una che si accontenta di uno stipendio da benzinaio, il matrimonio se lo merita

▶ Approfondimento consigliato: Le isole più belle della Thailandia

d) guardati ogni tanto da fuori mentre sei con lei e analizza un po’ anche il tuo aspetto fisico.

Spero che non te la prenderai per questi consigli un po’ brutali, caro Michol88, ma bisogna che voi uomini capiate che non è che le donne si innamorano di voi per il solo fatto che siete maschi e avete il famoso arnese tra le gambe (e qui, scusa il francese). V

oglio dire, qualche dote dovete pure avercela per essere presi in considerazione. Perciò dai pure retta agli amici che ti dicono di stare attento, ma pensa anche a lei, povera crista. Guardati allo specchio, pensa a cosa faresti tu con te stesso se fossi una donna, valuta anche se sei il tipo da matrimonio a 28 anni che, a parer mio, sono un po’ pochini, e poi vedi.

Ecco, cose così, mi capisci?

Per concludere, io ci andrei piano con lo sposalizio, anche se l’innamorata fosse italiana, perché di lei non sai una pippa.

Cercherei di conoscerla meglio e se poi dovesse andare che ti rendi conto che lei lo fa per interesse, ma tu sei tanto innamorato, non so, cercherei di farmela passare. Un matrimonio basato sull’interesse non è proprio il massimo della vita.

A meno che tu non sia un cesso di ragazzo, senza speranze di trovare una che ti ami veramente, perché allora ti direi sposala e portala in Italia. Che male c’è? Faresti un’opera di bene, un figurone con gli amici e magari anche una vita serena con una personcina a modo, contenta di essersi tolta dalla miseria.

Con la speranza di esserti stata di aiuto, ti mando i miei auguri più sinceri.

Janis

janisjoy00@gmail.com

(scrivendole ci autorizzate a pubblicare la risposta sul sito ndr)