Vivo Così: la web serie disponibile dal 7 gennaio

“Usciamo e andiamo a vedere quello che fanno gli italiani in giro per il mondo” ecco quello che, ad un certo punto ci siamo detti. E dicendo ciò abbiamo subito avvertito che c’era una potenzialità enorme in questa idea. Da qualche parte capivamo che, se ci fossimo limitati a realizzare dei filmati che mettessero semplicemente in video ciò che per anni avevamo raccolto con le interviste, forse avremmo perso una bella occasione.

Volevamo fare qualcosa di differente, volevamo realizzare qualcosa che raccontasse in modo diverso, dove “modo diverso” non significasse limitarsi a cambiare il mezzo (dalla scrittura al video) del raccontare stesso.

Vivo Così Italiani nel Mondo web serie

Come spesso accade, l’energia messa in moto da un progetto sembra avere un potere di attrarre le persone e gli elementi che in qualche modo serviranno alla realizzazione del progetto stesso: per noi questo si è tradotto nell’incontro con il regista Michele Michelazzo. Parlargli e capire che poteva essere la persona giusta per realizzare ciò che avevamo in mente è stato quasi immediato. Michele, autore, regista e compositore, ha quella conoscenza del linguaggio web e della scrittura creativa che ci è apparsa provvidenziale.

▶ Scopri in questo articolo i Paesi dove emigrano gli italiani nel mondo ◀

E, a quanto pare, ci siamo piaciuti reciprocamente. Michele ha capito che per creare un prodotto video diverso era necessario “aprire la porta delle emozioni” come dice lui. Tombola! Ecco da dove partire. Avevamo la spinta giusta. E cosa c’è di più emozionante della vita di tutti i giorni, della quotidianità con le sue paure e le sue aspettative, degli slanci e delle frenate improvvise?

web serie

Nasce in questo modo “Vivo così” una serie video che racconta le emozioni quotidiane degli italiani all’estero, e lo fa mentre vivono. Questa è la sottile differenza con un normale racconto video: non c’è, tra chi racconta e chi ascolta, la mediazione di un racconto artefatto perché le immagini restituiscono le persone esattamente mentre vivono, nel loro ambiente e nella loro pelle. Come dice Michele: “Vivo così non è un insieme di interviste, ma un insieme di incontri e interazioni.”

Abbiamo voluto insistere sul concetto di emozione perché siamo convinti che il piano emotivo-emozionale sia qualcosa che, non solo crea appeal ma crea anche una sorta di terreno di condivisione e identificazione.

Curiosità: Sai quanti italiani ci sono nel mondo? Scoprilo subito!

E tutto ciò emerge con le puntate dedicate alla storia di Doris Zaccone. Noi le abbiamo guardate da spettatori, come fossimo esterni al progetto, e ci sono venuti i brividi. Doris emoziona perché si è emozionata e si è messa a nudo mettendo a nudo le sue debolezze. Da subito esce dallo schermo tutta la paura improvvisa di trovarsi in una città che non è la sua, la voglia di rinunciare e tornare indietro, la notte in un posto nuovo, la solitudine.

Ma cosa accade se ci si da un’altra possibilità? Dove si può arrivare se – come dice Michele – “si parte dai propri limiti”? Lontanissimo. Cambiare non è né facile né scontato ma ci mette in gioco fino in fondo. Questo è “Vivo così”.

Dal 7 Gennaio 2012 ogni lunedì alle ore 14 sul nostro canale You Tube:

www.youtube.com/user/voglioviverecosiwrld

www.voglioviverecosiworld.com