Cosa sognano i ragazzi

Riceviamo in redazione e volentieri pubblichiamo.

 

Ciao a tutti sono Valentina, una giovane studentessa di Milano che frequenta il Liceo Linguistico. Mi piace definirmi una “Linguistic Speaker”. Certo non tanto esperta, ma ogni giorno cerco di migliorarmi. Studio quattro lingue: inglese, tedesco, spagnolo e cinese. Una delle mie lingue preferite è l’inglese che ormai studio da più di dieci anni, da quando andavo alle elementari. Una passione questa che mi è stata trasmessa dalla mia maestra, lei era molto brava e la ringrazio per avermi dato le sue basi che tutt’ora utilizzo.

Ho molti sogni nel cassetto come tanti ragazzi della mia età. Uno di questi è viaggiare per il mondo, non solo per esplorare nuovi paesi, ma anche per lavoro. In futuro, infatti, mi piacerebbe trovare una professione che mi dia la possibilità di viaggiare, incontrare gente nuova e vivere come una persona del posto approcciandomi a culture diverse.

Sono una ragazza molto determinata: quando voglio realizzare qualcosa che per me è molto importante la faccio e basta, forse non penso nemmeno alle conseguenze anche se potrebbero essere negative.

La mia prima esperienza di viaggio è stata con la mia scuola nel 2016 a Malta, precisamente a Sliema per studiare l’inglese in un istituto scolastico per stranieri. Eravamo in un ostello molto carino e la nostra camera era di fronte a una piccola piscina che ogni sera si illuminava di luci soffuse bianche, mentre la mattina presto, verso otto, accendevano la musica per svegliare gli studenti.

Il viaggio però che mi ha cambiato la vita è stato quello con i miei genitori nel 2017, fuori dall’Italia, più precisamente alle Bahamas. Non appena scesa dall’aereo, dopo ore di volo e scali in diversi paesi, sentii subito l’aria caraibica. La settimana trascorsa alle Bahamas mi ha aperto nuove prospettive, mi sono letteralmente innamorata di quel mare cristallino e della gente che ti sorride anche se non ti conosce.

L’aspetto più bello è che si parla insieme così, senza neanche sapere un motivo preciso. Quando la settimana finì piansi fuori dall’hotel perché non sapevo quando sarei tornata. Per la prima volta mi sentivo a casa: girare per le strade, sentire l’odore di salsedine e vedere le case colorate mi faceva stare davvero bene. Nonostante sia una ragazza milanese, nelle mie vene scorre infatti la passione del mare.

Ed è questo il mio sogno nel cassetto: vivere alle Bahamas. Va bene anche una casa piccola, l’importante è vivere con il sole che ti abbronza la pelle e il sorriso sul viso. Perché anche se si vive con poco basta vivere bene e felici. E’ proprio questo ciò che voglio.

E voi cosa sognate? Che cosa desiderano gli studenti e i ragazzi di oggi?

Quali progetti avete per il vostro futuro?

C’è stato un viaggio che ha cambiato le vostre prospettive?

Se anche voi come Valentina avete un sogno nel cassetto scriveteci al nostro indirizzo mail:

redazione@voglioviverecosi.com