Cucina italiana all’estero

Che si vada o si venga dall’Italia, essa rimane sempre nel cuore. Oltre ai suoi paesaggi e i suoi monumenti, si ricordano soprattutto i suoi sapori. Quelli che ricordano l’infanzia e che accompagnano la vita futura. Come a Giada De Laurentiis e Gino D’Acampo, chef e conduttori televisivi.

Seppur con storie diverse, tutti e due hanno a che fare con la cucina italiana. Entrambi nati in Italia; entrambi con un carattere solare; entrambi fedeli ai gusti del nostro paese.

Bionda, occhi chiari, sorriso smagliante, Giada De Laurentiis è figlia dell’attrice Veronica De Laurentiis e nipote di Dino De Laurentiis. Nata a Roma, all’età di 7 anni si trasferisce con la famiglia prima a New York e poi a Los Angeles. In giovane età si iscrive alla scuola di cucina Cordon Bleau di Parigi, fra le più prestigiose del settore. Nella vita quotidiana di quella ragazza ci sono lezioni e consigli di esperti che un giorno le serviranno per cucinare le sue pietanze.

“Mio nonno mi ha trasmesso la passione per la cucina. La domenica mangiavamo tutti assieme”, aveva detto. “Però non ha capito -aveva spiegato- perché avessi questa passione anziché quella del cinema”. Dopo il diploma torna negli States, dove si laurea in Antropologia Sociale e inizia le sue prime esperienze nei ristoranti.

Giada De Laurentiis e Gino D’Acampo

Fra quelle più importanti c’è la collaborazione con “Spago”, famoso ristorante di Beverly Hills. Per la sua posizione e per i suoi piatti della tradizione californiana, è fra i preferiti delle star di Hollywood. Per Giada De Laurentiis è un grande traguardo e poco dopo arriva il lancio in tv. E’ il 2003 quando il canale “Food Network” la chiama per condurre “Everyday Italian”, una striscia quotidiana in cui prepara le ricette della cucina del Belpaese. Negli episodi si vede la cuoca in una normale cucina da casa preparare le specialità italiane. Dai cibi più semplici come i panini o la pasta, fino a quelli più ricercati come crostate o carni. All’inizio la critica non è stata benevola, tanto che c’è chi ha detto che l’avrebbero scelta solo per la sua bellezza. A queste affermazioni Giada De Laurentiis ha risposto con altrettante puntate di successo che l’hanno resa un personaggio molto amato. Di recente è tornata sul canale “Fine Living”.

★ Un MUST! ★ Leggi la nostra guida su come lavorare nella ristorazione in Italia e all'estero

Ormai sono in molti che identificano in lei la buona cucina, così arrivano nuove trasmissioni a carattere culinario. Dal 2005 al 2010 pubblica anche cinque libri. Nel tempo continua con la televisione, vincendo per tre edizioni (2008, 2010 e 2012) il prestigioso riconoscimento “Daytime Emmy Awards”. Nel luglio del 2014 finalmente si avvera il suo sogno: apre il suo ristorante, chiamato appunto “Giada”. Il locale si trova a Las Vegas nel lussuoso complesso “The Cromwell”, dove c’è anche un hotel e una discoteca. Il ristorante presenta un arredamento elegante ma accessibile e un menu “italiano con influenze californiane”.

Sempre con la ristorazione e la tv ha a che fare la storia di Gino D’Acampo. Nato a Torre Del Greco, anch’egli dichiara che è stato il nonno (ristoratore) a passargli la passione per ricette e ingredienti. Così dopo il diploma superiore alla scuola alberghiera si trasferisce in Gran Bretagna per lavorare presso il “The Orchard Restaurant”, nel quartiere  Hampstead a Londra. Successivamente si trasferisce al “Cambio”, nella città di Surrey. Da giovani però si possono fare degli errori e, a 21 anni, Gino D’Acampo viene arrestato per furto di quattro chitarre e un disco di platino a casa di Paul Young. Dopo due anni di carcere, una volta uscito fonda la “Bontà Italia”, una compagnia che vende cibo italiano nel Regno Unito. Arriva poi la chiamata per il piccolo schermo. “Stavo lavorando-aveva spiegato- e un produttore mi ha chiesto se avessi voluto partecipare come cuoco a una trasmissione. Ho accettato e da lì è partita la mia carriera”.

Così in veste di ospite entra nel programma “Great Food Live”, trasmesso dalla rete “UK TVFood” . Arrivano altri programmi e Gino D’Acampo diventa sempre più celebre nella tv. Oltre la sua competenza nella cucina, il suo carattere divertente che lo rende simpatico a tanti. “Il trucco sta nel cucinare col sorriso”, aveva dichiarato. “Gli inglesi – aveva aggiunto- poi vanno matti perché noi italiani parliamo e sorridiamo”. Ha fatto il giro del web una sua battuta detta in uno show mattutino: “If my grandmother had the wheels she would had be a bike”. Appare anche in programmi generalisti e di successo, accanto a comici. Nel 2009 vince I’m a Celebrity… Get Me out of Here”, un reality-show di sopravvivenza ambientato in Australia. Ha pubblicato libri di successo, alcuni con titoli italiani come “Fantastico” e “Buonissimo”.

Due storie di impegno, successo e affermazione diverse nello spazio e nel tempo, ma con un elemento in comune: la cucina italiana. Un settore che ultimamente da noi sta diventando una moda, ma che per tanti rappresenta una ragione di vita.

www.giadadelaurentiis.com
www.ginodacampo.com

Matteo Melani