Vacanze sull’isola di Sant’Antioco

Recarsi sull’isola di Sant’Antioco è un’esperienza unica e i suoi visitatori difficilmente si dimenticheranno del suo mare, delle spiagge dalle acque cristalline e del piccolo comune di Sant’Antioco sorto su di un’antica fondazione di origine fenicia e risalente al diciottesimo secolo A.C. Il comune di Sant’Antioco offre ogni tipo di struttura turistica, hotel, campeggi, B&B, e – lungo il porticciolo del comune – è possibile trovare vari tipi di locali notturni, pub e ristoranti.

Per quello che riguarda le attività da svolgere in vacanze a Sant’Antioco, le cose da fare e i luoghi da visitare sono moltissimi e sarà piuttosto difficile annoiarsi. Numerosi sono infatti i siti archeologici che meriteranno una visita, il “Tophet” fenicio, la necropoli di età Punica, alcune basiliche paleocristiane, tombe o nuraghi. Nel centro città di Sant’Antioco è invece possibile visitare il Museo Archeologico, un santuario e alcune catacombe in cui si venera il grandissimo reliquiario in legno che conserva per l’appunto le reliquie di Sant’Antioco.

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

Una volta usciti dalla città e dal centro sarà poi possibile visitare l’isola in tutta la sua lunghezza per godere di panorami mozzafiato e mangiare in alcuni ristoranti tipici affacciati sul mare. Infine, quando poi sarà il momento del sole e del relax, non lasciatevi sfuggire le incantevoli scogliere dell’isola, incontaminate e affacciate su di un mare dai colori azzurro e blu intenso tanto da darvi l’impressione di bagnarvi in una piscina paradisiaca.