Miss Matilda, professione vj

La musica è la passione di molti, ma per Miss Matilda, vj di professione, è anche un lavoro. Dopo un viaggio a Londra, che le ha permesso di approfondire la conoscenza della lingua inglese, Miss Matilda ha intrapreso questa strada che la porta molto spesso a viaggiare, mettendola in contatto con i nomi più importanti della musica internazionale. Su missmatildaBLOG, il suo blog visibile sul canale Youtube scritto interamente in lingua inglese, si occupa di promuovere artisti, mediante videoclip ed interviste mirate, video premiere, articoli sulle nuove release musicali ed interessanti racconti sugli artisti e sui loro successi.

Miss Matilda vj

Miss Matilda ci racconti come sei entrata a far parte del mondo dei veejay?

Tutto iniziò quando avevo circa 21 anni quando, ad un party al famoso “Pagoda” (Lido di Venezia), ebbi la fortuna di incontrare il Publisher di Match Music, il quale mi propose di collaborare con loro quell’estate a Jesolo. In realtà ero la loro “mascotte” e aiutavo la crew nel promozionare gli artisti, durante gli eventi creati per MTV. Successivamente valutai anche l’idea di entrare nel mondo musicale come “vj”, intesa come figura di promozione degli artisti, ma mi resi conto di avere un limite: l’inglese. Quindi decisi di volare a Londra per approfondire la conoscenza della lingua.

In cosa consiste il tuo lavoro?

In realtà non riesco a definirlo un lavoro, piuttosto la mia è una passione. Collaboro con club e festival sia nazionali che internazionali, dove mi occupo di realizzare delle interviste ai Special Guest (dj/producers, artisti). Tutte le mie interviste sono visibili sul canale Youtube: missmatildaBLOG.

A proposito di missmatildaBLOG, cosa ci racconti?

E’ il mio blog di musica EDM/TECH, dove scrivo articoli sulle nuove release musicali, sui video premiere, racconto un artista e i suoi successi, le sue hit, tutto scritto in inglese. Attualmente ha più visibilità straniera che italiana.

Ti ispiri a qualcuno in particolare?

Sì, al canale musicale americano “MOX” che adoro.

Il tuo è un lavoro che ti porta a girare il mondo?

Attualmente sono una freelance”homeless”, nel senso che mi sto muovendo autonomamente e quindi valuto attentamente quanto e come muovermi. Però ci sono tantissimi festival e volendo potrei girare attorno al globo.

Miss Matilda Veejay  vj

La tua è una professione poco diffusa nella nostra nazione, cosa puoi dirci invece dell’estero?

L’Italia offre troppo poco spazio agli artisti e la creatività non è certo aiutata né rispettata, quindi occorre credere fortemente in ciò che si vuole guardando anche all’estero.

In Italia riesci a vivere con il tuo lavoro?

Per il momento è davvero difficile, ma confido in me stessa e spero di acquisire maggiore visibilità. Nel frattempo mi mantengo con un altro lavoro, per fortuna!

Quali sono le caratteristiche del perfetto vj?

Generalmente come il termine Vj si intende un artista-performer, che mixa proietta o allestisce uno spettacolo di luci o effetti visivi. Non è il mio caso: io realizzo videoclip, ma si tratta di interviste e l’unico effetto speciale presente è l’artista e la sua promozione.

Penso che le caratteristiche che delineino un buon VJ siano: intuito, carisma e disinvoltura.

Come si svolge una tua giornata?

Generalmente le interviste le realizzo nel fine settimana, ma dietro un’intervista di 3 minuti c’è un bel po’ di lavoro: ricercare informazioni sull’artista (biografia, discografie,collaborazioni). Insomma non sono un fenomeno, ma di sicuro una che si prepara.

Miss Matilda Blog  vj

Nell’arco della tua carriera, c’è un’esperienza in particolare che non dimenticherai mai?

L’esperienza per me più importante non è legata alla carriera, ma alla vita personale e si chiama Londra. Vivere in una città cosmopolita dai mille sapori è stato un toccasana per me, per il mio inglese e per imparare cosa significa saper stare al mondo in Total Freedom!

So che sei stata accreditata ad importanti Festival internazionali, ci racconti qualcosa?

Guarda, tutto è iniziato a maggio: sono stata notata su Youtube e contattata direttamente dall’organizzatore dell’UNISUMMERLIFEFESTIVAL (Antalya-Turchia) per realizzare nel backstage delle micro-interviste ai suoi Special Guests. Ho avuto il piacere di conoscere grandi nomi, come Lissat $ Voltaxx, Martin Solveig, Dj Antoine Becks, Mc Zawdi, Far east Movement. Considera che questi ultimi rappresentano il volto asiatico americano e sono stati i primi dell’”Asian Usa community” a guadagnarsi la prima posizione nella USA Billboard Chart!!!

Dopo questa esperienza ho partecipato ad altri Festival, come la Molo Street Parade di Rimini e quella più recente all’Ultra Croatia. Non ci sono parole per spiegare cosa quest’esperienza abbia significato per me, posso solo definirla “straordinaria”.

Prossimamente sarò agli MTV Digitals per intervistare Pink is Punk e Riva Starr.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Attualmente sto sviluppando il nuovo sito di Missmatildablog.com, che uscirà nei prossimi giorni, supportato da un video promozionale molto bello.

E gli obiettivi che intendi raggiungere?

Mi piacerebbe affermarmi nella “Music Industry”, nella sezione dedicata alla promozione dell’artista e spero che il mio blog possa essere un valido strumento per dare visibilità a chi vuole emergere.

Mail to: Effe Francy Vj -> [email protected]

Di Nicole Cascione