Le professioni del futuro

Big Data, Business Intelligence, Digital Transformation, Blockchain, Artificial Intelligence, Wearable devices, Cloud… tutte tendenze di cui sentiamo parlare al giorno d’oggi che si susseguono alla velocità della luce… ma cos’hanno in comune?

Tutte queste rivoluzioni sono inquadrabili nel fenomeno della cosiddetta “Quarta Rivoluzione Industriale” o “Industria 4.0”. La domanda ora sorgerà spontanea: perché stiamo parlando di Quarta Rivoluzione Industriale?

Quarta Rivoluzione Industriale

È importante parlare di Quarta Rivoluzione Industriale perché tutte le innovazioni tecnologiche non solo impattano sulle aziende… ma anche e soprattutto sui lavoratori!

Potrebbe interessarti anche → 👔 Come capire il tuo lavoro ideale 🛠️

Ad esempio, le competenze che erano necessarie ai lavoratori del 2000 sono profondamente mutate da quelle richieste ai lavoratori del 2020, e ciò proprio per via del fatto che le nuove tecnologie richiedono lavoratori con nuove competenze che siano in grado di saper come utilizzarle.

Queste considerazioni sono ancor più vere se guardiamo alla contemporanea crisi causata dal COVID-19, che ha indubbiamente messo a dura prova gli equilibri internazionali, dimostrando quanto fossero interconnessi e precari: ogni settore è stato stravolto dalla pandemia e ha dovuto apportare cambiamenti strutturali per riuscire a sopravvivere.

Adattarsi repentinamente

La necessità di adattarsi repentinamente a nuove situazioni era tuttavia già emersa ben prima di questa crisi. Da anni ricerche di mercato sottolineano come la tecnologia e altre rivoluzioni sociali stiano cambiando il mondo senza esclusione di ambiti: da quello ambientale a quello economico, da quello lavorativo a quello sociale.

 EXTRA! ✎ Le nostre linee guida su come scrivere un buon curriculum di lavoro

In questo contesto, la flessibilità professionale emerge come la variabile determinante per qualsiasi posizione lavorativa.

Il mondo continua ad evolversi a velocità così elevate che quello che andava bene ieri è diverso da quello richiesto oggi.

Quali sono le competenze vincenti

Se la domanda anni fa poteva dunque essere: “che tipo di percorso formativo devo seguire per trovare un lavoro?”, ora la domanda va riformulata in “quali sono le competenze vincenti per mettere a frutto le mie esperienze personali e professionali?”.

→ Ti potrebbe interessare: la Guida con idee e opportunità per inventarsi un lavoro

A queste e a molte altre domande abbiamo voluto rispondere con questo libro, con un taglio pratico, diviso per macrosettori e alla portata di ogni giovane che voglia scoprire come aver successo del mondo del lavoro di domani.

Su Amazon

Le professioni del futuro