Portare colore e calore nelle case delle persone

A cura di Nicole Cascione

Da questa esigenza nasce CASADELWAX! Una scintilla scaturita dall’amore viscerale che Rodolfo, un fisiatra a cui il camice bianco è sempre sembrato asettico, ha nei confronti del tessuto WAX, da lui ritenuto una vera e propria forma d’arte. “Stiamo attraversando tutti un momento storico davvero complesso e che porta e porterà con se diversi cambiamenti. Per questo abbiamo deciso di investire in un nuovo progetto, dato che la sicurezza del lavoro è venuta meno. Per adesso non abbiamo la possibilità di lasciare i nostri rispettivi lavori, se pur precari, ma abbiamo capito che non bisogna assolutamente trascurare le proprie ambizioni e i propri sogni”.

Ce ne parla Davide D’Ambrosio.

Davide, come e quando nasce Casadelwax?

CASADELWAX! era un sogno nel cassetto. Era la volontà di unire le mie competenze commerciali con la creatività della mia compagna Valentina. Ed è diventato realtà proprio nel momento più difficile che ciascuno di noi sta vivendo, dove programmare è diventato quasi impossibile e ogni giorno bisogna fare i conti con il cambiamento. Siamo partiti a maggio, programmando uno shooting fotografico a Matera per poi pubblicare lo shop online di Casa del Wax a metà settembre.

casadelwax

Chi c’è dietro?

Nella Casa del Wax ci sono io, ex ingegnere e agente di commercio nel settore moda, che ho visto sgretolarsi, in pochi mesi, anni di lavoro senza però smettere di credere e lottare per soddisfare le mie ambizioni. C’è Valentina, la mia compagna, che da piccola aveva il sogno di aprire una ferramenta. È lei che cambia le lampadine in casa. Ed è sempre lei che dopo 4 o 6 ore in smart working si stacca dalle cuffiette e si mette alla macchina da cucire perché c’è da ultimare una consegna o da produrre un nuovo prototipo. Il trait d’union tra me e Valentina è mio zio Rodolfo, un fisiatra a cui il camice bianco è sempre sembrato asettico e che nutre per il tessuto wax un amore viscerale, considerandolo arte pura. Una persona che non ha mai smesso di viaggiare e di inseguire i propri sogni.

Qual è l’origine del tessuto Wax?

Il tessuto Wax è stato creato nell’800 dagli olandesi durante la colonizzazione dell’Indonesia. Entrando in contatto con le tecniche di produzione del batik, iniziarono a sviluppare processi di stampa a macchina che potessero imitarlo. Speravano che queste imitazioni molto più economiche prodotte a macchina potessero vincere la competizione con i batik originali nel mercato indonesiano, replicandone l’aspetto senza tutto il lungo lavoro necessario per realizzare gli originali. Sfortunatamente per gli olandesi, questi tessuti non penetrarono con successo nel mercato. Tra gli altri ostacoli, le imitazioni mancavano del loro caratteristico odore di cera. È proprio quest’ultima a caratterizzare il tessuto Wax (il cui significato è proprio cera in inglese) venendo quindi prodotto attraverso una tecnica di tintura a riserva a cera. Questa consentiva anche ai tessuti di non rovinarsi durante i lunghi trasporti in nave. Non avendo avuto successo in Indonesia, gli olandesi decisero di affacciarsi ad altri mercati e, a partire dal 1880, i tessuti Wax furono fortemente voluti nell’Africa occidentale, quando le navi commerciali olandesi e scozzesi iniziarono a introdurre i tessuti in quei porti. ll successo del commercio in Africa occidentale spinse altri produttori, tra cui scozzesi, inglesi e svizzeri, a entrare nel mercato.

Quali prodotti proponete all’interno della vostra “factory”?

Per noi casa significa tutto. La casa è il luogo dove dismettiamo gli abiti da lavoro e torniamo davvero a essere noi stessi. Ci esprimiamo attraverso di lei arredandola a nostro gusto. Ci rilassiamo traendo piacere dal ricevere i nostri amici facendoli sentire “a casa”. Per questo abbiamo deciso di creare un marchio dedicato al tessile e ai complementi d’arredo chiamato WAXWAY! con il quale realizziamo, rigorosamente artigianalmente, tovaglie, runner, set letto, cuscini e tanto altro ancora.

Davide e Valentina con Casadelwax

Al contempo abbiamo l’ambizione di diventare un vero e proprio modello di “lifestyle”, dove i nostri colori vivaci possano allargare gli orizzonti e far vivere momenti di gioia e allegria. Stiamo lavorando a un progetto dedicato alle biciclette, vorremmo creare una “capsule” di prodotti per l’ufficio e la scuola. Un nostro cliente non compra un nostro prodotto, lo vive e gli dona vita.

Ad oggi quali sono i riscontri ottenuti?

Come detto sono un commerciale e in più credo fortemente nei nostri prodotti.

Siamo orgogliosamente all’interno de “IL CHIODO”, concept store di Bari sito in Viale Luigi Einaudi 99 e che lavora con marchi nazionali e internazionali di altissimo profilo come Kartell, Lago, Molteni & C, Dada.

Da novembre saremo presenti nel PUGLIA DESIGN STORE, che unisce un negozio fisico all’interno dello spazio Murat in Piazza del Ferrare a Bari con uno shop online dove trovare un’ampia selezione di prodotti, frutto dello stile e del design dei migliori artisti pugliesi.

Inoltre si possono trovare alcuni dei nostri prodotti anche da Confidenze Boutique a Matera in Via Ascanio Persio 46.

Oltre che realizzare prodotti finiti, attraverso la collaborazione di Fiorenza Amato e di artigiani e artisti della nostra regione, utilizzando tecniche di home relooking e upcycling, riportiamo a nuova vita oggetti e mobili che altrimenti andrebbero dismessi. In questo senso stiamo realizzando un allestimento per Ericlà, un negozio di abbigliamento ad Acquaviva e al contempo ci sono stati commissionati lavori da privati che hanno creduto in noi e nel nostro modello sostenibile.

Quali sono gli obiettivi a lungo termine di Casadelwax?

Come accennato il nostro obiettivo a lungo termine è portare i colori vivaci dei tessuti Wax nelle case di tutto il mondo (siamo poco ambiziosi, lo ammetto), e per farlo ci proponiamo come modello di uno stile di vita vivace e colorato, moderno e contemporaneo. Collaborando con realtà locali e non, con artigiani, artisti, designer, vorremmo che il tessuto Wax possa diventare un elemento imprescindibile nell’arredare la propria casa o il proprio luogo di lavoro, farlo vivere attraverso elementi e complementi d’arredo. Al contempo lavoreremo per creare prodotti che possano accompagnare il nostro cliente in diverse attività, a lavoro come a scuola, in bicicletta e a piedi, con un occhio, perché no, anche agli amici a quattro zampe. Un tessuto può avere applicazioni infinite, ed è per questo che stiamo pensando di realizzare una “factory”, un posto fisico dove poter creare e sperimentare, una vera e propria CASADELWAX!

[email protected]

www.casadelwax.com

www.facebook.com/Casadelwax

www.instagram.com/waxway.brand