Invece per me, è stata un’esperienza stupenda: mi sono aperta la mente, ho imparato benissimo la lingua e ad adorare i bambini e prendermi cura di loro, ho conosciuto un sacco di amici da varie parti del mondo e mi sono goduta la città di Londra che è splendida… Dopo quell’anno, sono tornata brevemente nella mia città natale, Bologna, e ho lavorato un annetto all’Aeroporto di Bologna all’ufficio informazioni telefoniche internazionale, già con contratto precario (già iniziavano in quegli anni, figuriamoci ora!). Sono durata poco, perché quello sfruttamento e quell’andazzo non mi andava tanto bene, per cui mi sono decisa a fare domanda in Regno Unito in cinque università (lì il sistema è a numero chiuso ovunque, e mi avevano preso in tutte e cinque) e alla fine ho scelto la bellissima città di Edinburgh! Infatti mi sono trasferita lì, dove ho studiato e lavorato dal 2002 al 2006.

Annalisa Fiori mettersi in proprio

E’ stata un’esperienza stupenda, ho avuto i miei alti e bassi di nostalgia di casa e quant’altro, ma devo dire che mi sono trovata veramente bene, sono riuscita a studiare e a laurearmi nei tempi previsti (lì non esiste il fuori corso!) e con ottimi voti in European Business Languages alla Edinburgh Napier University! E ho fatto un sacco di viaggi ed esperienze stupende, ho conosciuto un sacco di amici da tutto il mondo, ho fatto l’Erasmus durante il 3 anno trascorrendo un semestre in Germania e uno in Spagna, che è praticamente impossibile fare da qui. E’ stato stupendo!

Poi, a fine università, ero un po’ combattuta sul da farsi: avrei potuto rimanere in Scozia, con buone prospettive di lavoro, ma mi sentivo un po’ un’anima in pena, in quanto un sacco di miei amici andavano e venivano, e io avevo un po’ di nostalgia della mia famiglia e non sapevo bene a dove appartenevo. Così, ho deciso, mio malgrado, di tornare a Bologna. Dopo un’estate di viaggi tra Erasmus e regalo di laurea a New York, da settembre 2006 sono tornata fissa in patria e mi sono messa alla ricerca di un lavoro.

Potrei veramente scrivere un libro sulle mie esperienze di lavoro e colloqui lavorativi: allucinante! Mi sono sentita dire innumerevoli volte che il mio curriculum era stupendo, che ero nettamente sovraqualificata, che anche se sapevo cinque lingue, non mi avrebbero comunque pagato, che bastava un po’ di inglese… Poi domande privatissime, se ero single o meno, se avevo intenzione di avere figli… ma che follia! E gli anni sono passati tra contratti a progetto, sostituzione maternità, illusioni vane e vari lavori nella Regione, fino alla scadenza del mio ennesimo contratto precario a fine dicembre 2010, con un bel calcio nel sedere e una bella presa in giro, dopo due anni di impegno serio nell’ennesima Fondazione (altro che senza fini di lucro!!!).

Così, ad inizio 2011, nonostante la crisi cominciasse ovunque a farsi sentire, ho deciso di rimboccarmi le maniche e non essere una delle solite persone, dei soliti “cervelli in fuga”. Visto che all’estero ci ero già stata e avevo imparato tante cose utili e che sapevo che le cose stavano peggiorando ovunque e che la cuccagna non esiste più da nessuna parte, ho deciso di fare qualcosa di buono nella mia città di Bologna.

Per questo ho fondato a fine marzo 2011 l’Associazione Culturale ELLC – Enjoy Learning Languages and Cultures, che si occupa dell’insegnamento delle lingue straniere in un ambiente sereno e familiare, in modo pragmatico, ma seguendo anche l’istinto e l’empatia delle persone, dai piccolini dai 3 anni e mezzo in su, agli adulti, ai pensionati, ai ragazzi con dislessia, a chi ha bisogno di migliorare le proprie prestazione scolastiche e lavorative…

In particolare si rivolge a bambini e adulti che vogliano apprendere la lingua inglese, spagnola e tedesca in modo divertente ed efficace, in un ambiente stimolante ed allo stesso tempo familiare, diverso dalle classiche scuole di lingua.

Le nostre attività sono state create in modo da far emergere le capacità presenti in ognuno di noi, in maniera naturale e spontanea, combinando vari metodi di apprendimento. Offriamo inoltre una serie di LABORATORI CREATIVI e workshop in lingua inglese, proiezioni di dvd in lingua originale rivolte ai soci, GRUPPI DI GIOCO bilingui in inglese, tedesco e spagnolo ed attività per adulti rivolte anche nello specifico a mamme e papà in dolce attesa e persone in pensione che abbiano interesse ad imparare le lingue straniere in modo pratico e stimolante!

Per noi l’importante è imparare “facendo” e, soprattutto, divertendosi!

Se volete imparare una lingua nuova o migliorare la conoscenza di una lingua che in parte vi è già familiare, ma allo stesso tempo divertendovi, questo è il posto giusto!

E’ ora di scoprire meglio cosa offre il nostro sito e, soprattutto, non esitate a contattarci!

Visitate il nostro sito per maggiori info: www.ellc.it

Annalisa

[email protected]