Vacanze a Minorca: 10 cose importanti da sapere

di Alessandro Castagna

Vivo e lavoro a Minorca da diverso tempo e da qualche anno ho creato e gestisco, con il prezioso aiuto di altri amici italiani residenti sull’isola, il gruppo Facebook Scoprendo Minorca l’isola in tasca. Lo scopo del gruppo è quello di dare informazioni a chi sta pianificando una vacanza sull’isola o a chi sta pensando ad un futuro trasferimento qui.

Gestire il gruppo è decisamente divertente e gratificante ma allo stesso tempo molto impegnativo (gli iscritti sono più di 8.800).

Per questa ragione ho pensato di riportare qui le domande che più frequentemente ci vengono formulate, e le relative risposte. Spero possa essere utile.

Come si raggiunge Minorca

In estate ci solo molte città che collegano direttamente l’Italia a Minorca (voli diretti Minorca 2019). Il volo dura 1 ora e 15 circa. L’inverno è più complicato. Bisogna prendere un volo per Barcellona o Madrid e da lì il volo per Minorca. L’alternativa all’aereo è il traghetto per chi magari vuole venire in macchina. Qui trovate i collegamenti dalla Spagna per Minorca in traghetto (non ci sono compagnie che dall’Italia portano direttamente sull’isola).

Meglio noleggiare la macchina o lo scooter a Minorca?

Pur essendo un amante delle moto il mio consiglio è: a Minorca prendete a noleggio una macchina. Non serve una macchina grande, basta una 500 o una Panda, sono più che sufficienti. Perchè la macchina e non la moto/scooter? Prima di tutto perché a Minorca (tranne brevi tratti) non ci sono strade costiere.

C’è una strada principale che attraversa l’isola in due e collega Mahon con Ciutadella ed è lunga circa 50 Km. E’ una strada a due corsie e non illuminata di sera. Nei mesi estivi è trafficata e la dovrete percorrere per andare praticamente ovunque (spiagge, zone archeologiche, paesi, etc). Poi c’è il fattore vento.

Qui soffia spesso e quando c’è tramontana è molto forte. In moto disturba. La sera inoltre rinfresca, e potreste trovarvi, nel caso prendeste lo scooter, a tornare la sera con temperature da “doppio maglioncino”. Detto questo molti lo noleggiano comunque, e dicono di trovarsi molto bene che sia il mezzo ideale per non trovarsi imbottigliati (in agosto) nei parcheggi delle spiagge più affollate.

Per chi è adatta e per chi non lo è?

Minorca è adattissima per chi si sente a suo agio nella natura, nel silenzio, facendo sport e a stretto contatto con il mare. Famiglie, coppie e persone adulte che amano la vita all’aria aperta, attiva e sana. Meno indicata per chi ama far tardi alla sera, il lusso ostentativo, la vita da discoteca. Infine non è adattissima a chi ha cani perchè sono molto poche le spiagge che in estate permettono l’accesso con gli amici a 4 zampe (spiagge per cani a Minorca).

Quali sono le spiagge più belle?

Domanda difficilissima (e purtroppo molto frequente). Dipende da molti fattori. Vi piacciono le spiagge attrezzate o vergini? Di sabbia bianca o rossa? Avete voglia di fare una lunga camminata per raggiungerla? Avete bimbi? Per questa ragione vi rimando alle pagine della guida più autorevole su Minorca in italiano e alla sua sezione Spiagge di Minorca.

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

Che tempo troverò?

Allora, se ce lo chiedete per avere più o meno un’idea di che temperatura troverete in un determinato periodo benissimo. Ci sono le tabelle climatiche e saremo ben lieti di passarvele. Ma se ci scrivete (ed è successo) a giugno chiedendo se durante la seconda settimana di settembre pioverà o ci sarà il sole, bè…qui le cose si complicano. Forse gli sciamani del Sudamerica, ma noi ancora no. Purtroppo.

Mangiare: cosa mi consigliate

Anche qui dipende dalle vostre preferenze. Sempre su Isola di Minorca troverete una serie di recensioni dei molti ristoranti che si trovano a Minorca. Oltre ad una serie di consigli sui migliori ristoranti di Minorca dove mangiare, pesce, carne o paella. (I migliori ristoranti di Minorca).

Escursioni: quali sono le migliori

Il mio consiglio, se amate il mare, è quello di privilegiare durante i mesi estivi le escursioni via mare. Evitate quelle con i barconi massificati che vi fanno fare una toccata e fuga nelle spiagge più popolari offrendovi una paella e un bicchiere di sangria (si, purtroppo anche qui a Minorca ci sono questo tipo di escursioni). Il mio consiglio è quello, spendendo poco di più, di fare magari un escursione di mezza giornata o di una giornata intera in Catamarano o in barca a vela. A bordo sarete in pochi e visiterete le spiagge più belle e inaccessibili della costa suo o della costa nord.

▶▶▶  ESCURSIONI A MINORCA

Ci sono poi bellissime escursioni in Kayak (molto consigliato), a cavallo, o a piedi percorrendo il Camì de Cavalls (questo meglio farlo nei mesi meno caldi). Oppure per i più avventurosi c’è il parapendio dal Monte Toro e altre attività tipo il Parasailing, il Kitesurf o il WakeboardWindsurf e lezioni di vela o immersioni le trovate invece un po’ ovunque sull’isola.

Cosa visitare durante la vacanza

Se amate cultura e archeologia Minorca è il posto che fa per voi. Potrete visitare e scoprire i resti della civiltà talaiotica sviluppatasi a Minorca tra l’età del bronzo e l’età del ferro di cui l’isola è ricchissima di evidenze archeologiche. Oltre a questo ci sono numerosi palazzi storici e un’architettura di grande interesse storico e artistico. E non dimenticatevi le Cave di Lithica.

Assistenza sanitaria in caso di problemi di salute

Se viaggiate con un Tour Operator di solito siete coperti da un’assicurazione sanitaria (verificate per sicurezza). Al di là di questo in caso di emergenza avrete comunque la copertura per tutte le prestazioni urgenti al pronto soccorso e in caso di ricovero. Questo semplicemente esibendo la vostra tessera sanitaria italiana. Minorca è in Spagna e la Spagna nell’Unione Europea. Le convenzioni tra paesi membri prevedono questo tipo di assistenza.

Se volete sentirvi maggiormente tutelati (nel caso soffriste di qualche patologia particolare o se viaggiate con bimbi piccoli) vi consiglio un’assicurazione privata che copra il periodo di vacanza. Questo ha il vantaggio di farvi accedere senza costi alle cliniche private che si trovano sull’isola evitando magari le code estive al Pronto Soccorso dell’ospedale o alla guardi medica.

Come si vive a Minorca in inverno?

Domanda frequentissima, e giustificabilissima, da parte di chi si innamora di Minorca in estate e magari sogna di viverci tutto l’anno.

La risposta la trovate qui: ma non ci si annoia a Minorca durante l’inverno?

Cosa fare di sera a Minorca?

Molte cose. Passeggiate, cene sul mare, cene nei ristiranti tipici nell’entroterra, passeggiate in centro a Ciutadella e Mahon, si balla alla Cova d’en Xoroi o nei disco pub di Ciutadella, si va ai mercatini dell’artigianato nei paesini, si assistere a concerti, si va alle feste patronali. Insomma, c’è da svagarsi e divertirsi.

Spero queste informazioni possano esservi d’aiuto nella pianificazione della vostra prossima vacanza.

▶▶▶  ESCURSIONI A MINORCA

Hotel e appartamenti a Minorca