Aprire un bar sulla spiaggia

Ogni mese almeno 3/4 persone mi scrivono chiedendomi se è possibile e cosa bisogna fare per aprire un chiringuito (bar sulla spiaggia) qui a Minorca. Ebbene, nei quasi dieci anni di vita di Voglio Vivere Così devo dire che, non solo rivolta a Minorca, ma è una domanda che mi fanno abbastanza spesso. Perchè è il sogno di molti quello di vivere gestendo un piccolo chiosco in riva al mare lontano dallo stress e dai freddi inverni italiani. Però, è bene saperlo, è un sogno che in pochissimi riescono a realizzare.

Ma andiamo direttamente al punto. Purtroppo a Minorca le possibilità di aprire ex novo un Chiringuto di fronte al mare sono pressochè nulle. Il motivo è presto detto. Le norme che il governo delle Baleari ha varato per la conservazione del territorio, ed in particolare quelle di Minorca che sono ancora più restrittive, non permettono nuovi insediamenti in prossimità della costa.

Per non parlare delle spiagge vergini dove vige un divieto assoluto. Questo come forma di tutela e rispetto del territorio e ovviamente della flora e fauna dell’isola. Quindi come vedete c’è una barriera praticamente insormontabile che impedisce a chiunque di aprire un bar sulla o vicino alla spiaggia.

Quelli che c’erano prima dell’approvazione della legge rimangono al loro posto. Qui sotto ve li presentiamo (i migliori) nel caso voleste andare a fare due chiacchiere con il gestore, e chiedere magari se è disposto a venderlo(non si sa mai, a volte ci si stanca anche di una vita troppo rilassata).

chiringuitos di minorca - es bruc

Gli otto chiringuitos più belli di Minorca

 

LOS BUCANEROS (Spiaggia di Binibeca)

Lo riconoscerete subito, è una piccola costruzione che in passato era utilizzata come deposito attrezzi dai pescatori. Concondata ombrelloni di paglia questo chiringuito è praticamente a pochi passi dall’acqua e la spiaggia di sabbia al suo lato è davvero molto bella. In estate è molto affollata.

ES BRUC E ES BRUC DEL NORD (Spiaggia di Sant’Adeodat “Santo Tomas” a sud e spiaggia Son Parc al nord)

Es Bruc del sud, quello che per intenderci si trova sulla destra al termine della strada in discesa che da Migjorn porta a Santo Tomas è forse uno dei primi e meglio posizionati chiringuitos di Minorca. Ha una grande terrazza con una vista spettacolare sul mare. Si mangia bene (anche se non è proprio economico) ed è fratello di Es Bruc del Nord che, sempre con la stessa gestione, ha aperto qualche anno fa a Son Parc. Aprono alle 10 del mattino e quello del sud fa servizio ristorante anche alla sera.

OASIS (Spiaggia di Son Bou)

Storico, molto bello ed anche abbastanza caro. Ma ne vale la pena. E’ adagiato praticamente sulla spiaggia di Son Bou. Propongono di tutto, dalle tapas, alla pizza ai gelati. Vista decisamente bella.

SUSY( Macarella)

Anche questo è un chiringuito storico che negli anni è andato poco a poco rimodernardosi e migliorando il suo aspetto. E’ il solo bar di spiaggia che è praticamente attaccato a tre spiagge vergini (Macarella, dove si trova, Macarelleta e Turqueta). Merita per l’atmosfera e per tutto quello che lo circonda.

SA COVA E IL PIRATA (Cala en Blanes)

La caletta è piccolissima e molto raccolta ma ci sono ben 2 piccoli bar. Uno (Sa Cova) è scavato nella roccia e si è tramandato di padre in figlio. Il secondo è più recente ma molto frequentato. Un angolino ideale per i più giovani visto che tengono aperto anche di sera.

Mercadal, Minorca, Isole Baleari

Alessandro Castagna

editor@latitudine40.com