Preparate i boccali, sta arrivando puntuale come ogni anno l’Oktoberfest. Dal 17 settembre al 3 ottobre, Monaco si riempirà di turisti e appassionati di birra per la 183edizione dell’unico festival interamente dedicato alla cultura della bionda bevanda accompagnata da wrats, wrustel, patate.

Il programma si dipana tra appuntamenti che fanno parte della tradizione ormai da secoli, ben 206 anni per questa manifestazione che continua ad attrarre turisti da tutto il mondo. Ci saranno momenti imperdibili e cardine delle celebrazioni quali ad esempio l’O’Zapft is, le sfilate d’apertura, il concerto delle bande, il family day. Era il lontano 1880 quando si svolse in Germania il primo Oktoberfest: per le celebrazioni del suo matrimonio il principe Ludwig volle invitare tutti i quarantamila abitanti. Da allora, ogni anno attira più di 5 milioni di visitatori ed è diventato uno dei festival più celebri, sicuramente la “festa della birra” più famosa al mondo. La cerimonia iniziale vede il sindaco aprire il primo fusto di birra, infilando il rubinetto nella botte letteralmente a martellate, al grido collettivo di “O’Zapft is!” (“è stappata”!).

Anche per quest’anno l’Oktoberfest vedrà la luce nel Theresienwiese, il parco nel centro di Monaco di Baviera dedicato alla principessa Theresa moglie del principe Ludwig. Come ogni anno le date si sviluppano nelle ultime due settimane di settembre e nella prima di ottobre portando una ventata di allegria, svago e divertimento sul finire dell’estate e l’inizio dell’autunno. Quattordici gli stand dove poter gustare le sei marche di birra storiche di Monaco di Baviera: Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu autorizzate a produrre la bevanda per l’occasione. Ognuno dei 14 capannoni è in grado di ospitare dalle 5mila alle 10mila persone per un totale di 90mila posti a sedere. In ogni stand vi è un palco centrale sul quale si esibiscono gruppi musicali nel tradizionale stile schlager.

La cerimonia di apertura è fissata per sabato 17 settembre alle 10,45 con la sfilata dei proprietari dei birrifici dell’Oktoberfest. Domenica spazio all’Oktoberfest Trachten und Schützenzug, sfilata di costumi tradizionali e “fucilieri” che si snoda per sette chilometri attraverso le strade del centro di Monaco. Si tratta di una suggestiva e interessante carrellata sull’infinita varietà di usanze bavaresi: gruppi folcloristici vestiti a festa, gruppi in uniformi storiche, orchestrine, bande di fanfare e suonatori, tiratori agonistici e  alpini, cavalli di razza, buoi, mucche, capre, carri con tiri di cavalli o buoi dei produttori di birra. Spazio anche ai bambini lunedì 19 settembre: il Comune invita ogni anno più di 1000 bambini alla visita guidata della loro tradizione più grande. I piccoli verranno accompagnati all’interno del Theresenwiese e verrà mostrato loro lo svolgimento della festa. La musica, invece, caratterizzerà la seconda domenica del festival: circa 400 musicisti delle orchestrine di ogni tendone della birra partecipano a questo grande concerto open air ai piedi della statua della Bavaria. Lunedì 3 ottobre, infine, ci sarà il saluto alla Statua della Baviera. Per la chiusura dell’Oktoberfest, nel suo ultimo giorno, si saluta simbolicamente la festa sparando tre colpi di pistola ai piedi della statua della Baviera.

Per scoprire tutto il programma, prenotare il proprio posto e scoprire tutte le curiosità della manifestazione più bionda di sempre, questo è il sito italiano: www.oktoberfest.it