Le spiagge di Minorca

Se ami il mare, le spiagge incontaminate dove trascorrere lunghe ore indisturbato a prendere il sole o leggendo un libro o semplicemente stare disteso sotto l’ombrellone accarezzato dalla brezza marina scrutando l’orizzonte, il nome da segnare in agenda per la prossima estate è uno: Minorca.

Si, perchè a Minorca c’è solo l’imbarazzo della scelta. Con i suoi 216 chilometri totali di litorale e 80 tra spiagge e calette l’isola è un paradiso per gli amanti della vita da spiaggia.

A Minorca troverete spiagge di tutti i tipi: sabbia bianca, sabbia rossa e sottilissima, roccia, ghiaia. Spiagge per tutti i gusti insomma.

Ma andiamo per ordine. Per non dilungarmi troppo dividerò le più belle spiagge di Minorca in tre categorie: spiagge attrezzate, spiagge vergini con parcheggio vicino, spiagge vergini raggiungibili a piedi con camminate che vanno dai 15 minuti ai 90 minuti.

Qualcuna sicuramente mi sfuggirà. Ecco le principali:

Spiagge attrezzate di Minorca

Son Bou (sud), Santo Tomas (sud), Cala Galdana (sud), Es Grau (nord), Punta Prima (sud), Arenal d’en Castell (nord), Son Parc (nord), Na Macaret (nord), Cala Blanca (sud), Cala en Porter (sud), Cala en Bosch (sud), Son Xoriguer (sud), Binibeca (sud), Cala Tirant (nord, la spiaggia di Playas de Fornells).

☀ Ecco quali sono le 25 spiagge più belle del mondo

Spiagge vergini con parcheggio vicino (camminata di pochi minuti)

Cavalleria (nord), Binimel-la (nord), Binigaus (sud), Cala en Turqueta (sud), Macarella e Macarelleta (sud), Mitjana e Mitjaneta (sud), Algaiarens/LaVall (nord), Son Saura (sud), Cala Morell (nord).

Spiagge vergini raggiungibili a piedi (camminata medio/lunga)

Cala Escorxada (sud), Cala Fustam (sud), Cala Presili (nord), Cala Tortuga (nord), Pregonda (nord), Cala Pilar (nord), Trebaluger (sud).

Mercadal, Minorca, Isole Baleari

Alessandro Castagna
[email protected]