Lavorare e viaggiare con la propria famiglia

Vivere dove si vuole, viaggiare per il mondo e lavorare senza mai perdere di vista la propria famiglia. È questa la mission di Tribeke, l’innovativo movimento di imprenditori che intende facilitare quel cambiamento di vita a cui molti aspirano, ma che per problemi spesso legati proprio alla famiglia mettono da parte. L’obiettivo di Tribeke è al contrario aiutare gli imprenditori offrendo loro gli strumenti utili e corretti per potergli consentire di vivere dove vogliono, viaggiando anche per molti mesi durante l’anno e stando accanto ai loro familiari. Il movimento nasce all’inizio di gennaio 2017 dopo un percorso di sette anni in cui i fondatori Dan Bogiatto e la moglie, Jenny Perotti, hanno studiato, messo a punto e affinato un modello di business che consente alle persone e alle proprie famiglie di vivere nel luogo che desiderano, viaggiando, facendo esperienza di diverse avventure (come, ad esempio, percorsi di training a -25° e orientering nella foresta amazzonica) e portando avanti la propria attività, con la propria famiglia, unendo vita privata e professionale.

D’altronde sappiamo bene che molti imprenditori trascorrono un’elevata quantità di tempo nella loro azienda. Spesso sono i primi ad arrivare la mattina e gli ultimi ad uscire la sera, sacrificando la maggior parte delle esperienze che possono vivere al di fuori dell’ambito lavorativo, anche con i propri familiari. Con Tribeke tutto ciò sarà solo un lontano ricordo. «Oggi, grazie agli strumenti che vengono messi a disposizione dal web e dalla società, non ha più senso vivere schiavi della propria attività imprenditoriale – affermano gli ideatori del movimento -. Non ha più senso restare concentrati sulla parte operativa e utilizzare 12-15 ore del proprio tempo quotidiano per far crescere la propria azienda, ma ogni imprenditore ha la possibilità di far convivere nello stesso spazio, in modo equilibrato, sano ed efficace sia la propria vita privata e familiare che la parte dedicata al business».

«Io e Jenny – racconta Dan Bogiatto, che opera nel campo della formazione da 20 anni e che è titolare di una delle più importanti società di questo settore – grazie a una tipologia di formazione che si differenzia dalla solita lezione frontale, puntiamo, invece, su quello che è il metodo naturale di apprendimento delle persone, ovvero, l’esperienza». Il loro approccio è semplice ed efficace e vede la famiglia al primo posto e, solo in secondo momento, il business. Le attività formative sono legate strettamente al viaggio, linfa vitale per i tribeker. «Portiamo i nostri studenti in giro per il mondo – continuano -, dal Messico all’India, permettendo a ognuno di loro di vivere delle esperienze incredibili e spiegando loro quello che noi abbiamo prima sperimentato sulla nostra pelle. Oggi possiamo dire che siamo riusciti a realizzarci sia come famiglia che come imprenditori e a vivere in più continenti diversi ogni anno».

✈ Viaggiare all'estero nel 2020? Scopri i Paesi dove si può viaggiare dall'Italia in epoca di Coronavirus! ✈

E tante solo le storie e le testimonianze di chi come loro è riuscito in questa impresa. Come quella di Lorenzo Di Pietro e Maria Iannetti. Lui è un imprenditore, commerciante su eBay e formatore, che voleva riprendere il controllo delle proprie sorti finanziarie mal gestite fino a quel momento. Grazie al metodo Tribeke, Lorenzo è riuscito a chiudere il suo primo contratto importante, mentre Maria, chinesiologa e massofisioterapista, titolare di una società affermata nel settore, è riuscita a dedicare più tempo alla sua famiglia e ai suoi figli, creando al contempo, con la sua socia, un centro di eccellenza a Teramo per le scoliosi in età evolutiva.

Insomma storie di successo che dimostrano che lavorare, viaggiare e dedicarsi alla famiglia è davvero possibile.

Il sito di Dan e Jenny: Tribeke