Territorio ricco di bellezze naturali e paesaggistiche, di cultura, e forte di una solida economia, il Canada è diventato una possibile meta per molte delle persone che desiderano cambiare vita.

Ed ecco che la proposta arriva sotto forma di lavoro e non solo. Whycocomagh è un piccolo villaggio del Canada, Cape Breton – nella Nuova Scozia. L’isola offre molto in termini di possibilità lavorative, ma ahimè scarseggia di personale. Al punto che Heather e Sandee, figlie di un contadino proprietario del negozio ‘The Farmer’s Daughter Country‘, hanno scritto un appello che subito ha avuto grande eco in rete.

In cerca di dipendenti, infatti, l’appello delle ragazze garantiva “Un’occupazione e alcuni acri di terra da lavorare a persone disposte a trasferirsi lì per almeno 5 anni, persone che amano una vita semplice, vicino alla natura, in un posto dove si crede ancora nel mangiare insieme e nelle jam session di musica settimanali. Non possiamo pagare molto, ma offriamo una bella vita”.

L’appello ha ricevuto oltre 3500 risposte, che si sono trasformate per ora in tre posti di lavoro fissi. “Nessuno si senta escluso – affermano le ragazze – ben presto avremmo bisogno di più personale”. (È possibile contattarle alla pagina Facebook).

Cape Breton, isola da tempo quasi disabitata, salì alle cronache qualche tempo fa per essere stato il luogo che, in maniera provocatoria, aveva invitato tutti gli americani “in fuga da Donald Trump” a trasfersi lì.