Il Gruppo Facebook “Pensionati uniti all’estero” annuncia una nuova battaglia. Il gruppo dedicato ai pensionati ex Inpdap residenti all’estero si prepara per una rivalutazione delle pensioni.

L’ideatore del Gruppo Giuseppe Bucceri , insieme a Eugenio Parise e a Marinella Salvatori dopo aver avviato il ricorso per ottenere la completa equiparazione di trattamento fra le pensioni INPS ex privati ed ex INPDAP, ha deciso di inoltrare la richiesta di Rivalutazione del Trattamento Pensionistico per gli anni 2012 e 2013 e relativi adeguamenti per gli anni 2014, 2015 e successivi, per effetto della sentenza della Corte Costituzionale n 70/2015 e della manifesta incostituzionalità dell’art. 1 del decreto legge n.65 del 21 maggio 2015.

Inoltre, si stanno dedicando alla stesura di un testo per richiedere un risarcimento danni da legge illegittima.

▶ Quali sono i  paesi dove scelgono di vivere i pensionati all'estero? ◀

L’azione giudiziaria ha procedimenti molto semplici e ciascun pensionato potrà presentare sia la richiesta di rivalutazione della propria pensione che quella di risarcimento danni. Contemporaneamente si interromperà il decorso di ogni decadenza o prescrizione; il tutto con costi estremamente contenuti.

Se interessati, bisognerà inoltrare la propria adesione entro il 5 dicembre, scrivendo a:

pensionatiexinpdapestero@gmail.com

ricorsoexinpdap@gmail.com