Autore Topic: idea intelligente andare all'estero per me??  (Letto 1720 volte)

olmo88

  • Esordiente
  • *
  • Post: 7
    • Mostra profilo
idea intelligente andare all'estero per me??
« il: 03 Ottobre 2012, 22:29:57 »
ciao a tutti,
sono Andrea ho 24 anni, fino da quando sono ragazzo il mio desiderio era avere esperienze all'estero...a causa di una relazione avevo abbandonato questa idea per una cosa più stabile in italia.
ormai è un anno che ho una mia attività di artigianato, il lavoro va bene e diciamo che mi piace pure, il motivo per cui ero rimasto in italia non c'è più ormai...in definitiva l'unica cosa che mi trattiene è l'attività!
qua nasce la domanda?mollare tutto per realizzare quel sogno?
avrei già una buona proposta come cameriere in Irlanda, pensavo altrimenti a Londra dove ho pure dei contatti, il sogno per eccellenza però è la grande mela (NY) ma da quello che ho letto partire da la è più complicato..in alternativa c'è l'australia che sembrerebbe meno complicata come permessi inizialmente...
cosa mi consigliereste voi?cosa offre il mondo?? tenendo conto che tornato in italia potrei riaprire la mia attività senza grandi sforzi e spreco di soldi

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:idea intelligente andare all'estero per me??
« Risposta #1 il: 04 Ottobre 2012, 00:40:36 »
ciao a tutti,
sono Andrea ho 24 anni, fino da quando sono ragazzo il mio desiderio era avere esperienze all'estero...a causa di una relazione avevo abbandonato questa idea per una cosa più stabile in italia.
ormai è un anno che ho una mia attività di artigianato, il lavoro va bene e diciamo che mi piace pure, il motivo per cui ero rimasto in italia non c'è più ormai...in definitiva l'unica cosa che mi trattiene è l'attività!
qua nasce la domanda?mollare tutto per realizzare quel sogno?
avrei già una buona proposta come cameriere in Irlanda, pensavo altrimenti a Londra dove ho pure dei contatti, il sogno per eccellenza però è la grande mela (NY) ma da quello che ho letto partire da la è più complicato..in alternativa c'è l'australia che sembrerebbe meno complicata come permessi inizialmente...
cosa mi consigliereste voi?cosa offre il mondo?? tenendo conto che tornato in italia potrei riaprire la mia attività senza grandi sforzi e spreco di soldi
Continua quello che fai in Italia e' l'unica soluzione sicura per continuare a percepire quello che ti serve per vivere, se proprio vuoi andare via io andrei in Australia con il Working Holiday Visa. Se ne parla gia' sul forum, scrivi WHV nella casella "Ricerca" in alto a destra in ogni pagina del forum (su fondo azzurro) e vengono fuori tutti i topics dove se ne parla. Ciao
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

olmo88

  • Esordiente
  • *
  • Post: 7
    • Mostra profilo
Re:idea intelligente andare all'estero per me??
« Risposta #2 il: 04 Ottobre 2012, 11:54:07 »
leggo di tanta gente che dice il contrario, il mio problema che l'italia mi sta iniziando a stare stretta.
in base a cosa mi dai quel consiglio?e da poco che mi sto informando su queste cose e i pareri sembrano discordanti, anche se sembrerebbe che chi ha voglia di partire e parte poi sta meglio.

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:idea intelligente andare all'estero per me??
« Risposta #3 il: 04 Ottobre 2012, 14:09:41 »
leggo di tanta gente che dice il contrario, il mio problema che l'italia mi sta iniziando a stare stretta.
in base a cosa mi dai quel consiglio?e da poco che mi sto informando su queste cose e i pareri sembrano discordanti, anche se sembrerebbe che chi ha voglia di partire e parte poi sta meglio.
Lascia perdere la gente che dice il contrario.
Tu hai un lavoro, sei abbastanza soddisfatto.
Lasciarlo per andare all'avventura, un vero salto nel buio, non e' il caso.
Facci caso, chi dice che parte e poi parte non torna sul forum, a raccontarci com'e' andata, pochi, pochissimi lo fanno, si contano con le dita di una mano, forse meno.
Lo sai perche'? Perche' non va bene, va male, perche' le aspettative sono tante e i risultati insoddisfacenti, perche' non ci si prepara abbastanza, non si ascoltano i consigli di chi c'e' gia' passato, consigli di vita vissuta e non come leggere un libro e poi decidere di partire.
Non ho detto che non devi partire, ma non cosi' al buio, senza arte ne parte.
La soluzione migliore per te e' il Working Holiday Visa in Australia ma anche in New Zealand, e' uguale.
Certo in Oz le possibilita' sono maggiori, mentre NZ e' quello che e', paese abbastanza piccolo, grande grossomodo come l'italia.
Ma le esperienze sono da grandi emozioni. Io ho lavorato in Australia e in NZ ci sono andato solo in ferie. E' una scelta che va organizzata perche' puo' diventare la meta della tua vita, non si improvvisa.
Per quello ti ho detto tieniti il lavoro che hai, risparmi e quando e' il momento giusto, fra un paio di anni parti. Hai tempo fino ai 30 anni, anzi ai 31 meno un giorno.
« Ultima modifica: 04 Ottobre 2012, 14:11:13 da SergioBalacco »
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.