Autore Topic: Francia  (Letto 99522 volte)

gioviale1956

  • Esperto
  • ****
  • Post: 476
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #30 il: 10 Settembre 2012, 18:42:15 »
#

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #31 il: 10 Settembre 2012, 19:03:12 »
Non ho fatto in tempo a correggere il dato. Ok la Francia e' la seconda dopo la germania e forse la svizzera, ma da qui a dire che non ci va nessuno ce ne corre.
http://www.metaforum.it/showthread.php/18239-Gli-italiani-continuano-a-emigrare-un-milione-in-fuga-negli-ultimi-4-anni
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

.Io.

  • Apprendista
  • **
  • Post: 65
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #32 il: 10 Settembre 2012, 19:29:43 »
La Francia in questo momento ha pure una forte crisi, al contrario della Germania che è l'unica in Europa ad avere un + in crescita.


SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #33 il: 10 Settembre 2012, 20:58:24 »
Casa mia sta in Francia, ci vivo (quando non lavoro all'estero) da quindici anni.
La Francia non sta attraversando una forte crisi, si certo, qualche problema li hanno anche loro, qualche negozio chiude, qualche centinaia di lavoratori perdono il posto di lavoro, insomma le solite situazioni di un paio di anni fa quando la crisi ebbe inizio (seconda fase). Niente di tragico tant'e' che ha ancora AAA dalle maggiori agenzie di rating seppur con outlook negativo al contrario dell'Italia e la Spagna che sono precipitate di un paio di livelli.
Anche la Germania ha il rating AAA con outlook negativo, come la Francia. Ratings
Chissa' perche' nessuno si sogna di dire che i crucchi siano in crisi mentre per i galletti francesi stan li tutti a gufare contro.  8)
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #34 il: 10 Settembre 2012, 21:20:14 »
La Francia e' stata in passato, e lo e' ancora, la destinazione piu' amata dagli Italiani, non necessariamente la piu' gettonata.
Mi spiego.
In Germania si andava per il lavoro principalmente le grandi industrie siderurgiche che facevano incetta di grandi quantita' di immigrati per ridurre anche i costi, poi e' entrata in EU la Polonia e i numeri per noi sono cambiati, ma nemmeno tanto. Semmai attorno a quelle industrie si e' creato un indotto formato da impiegati e artigiani, piccoli investitori, e poi personale medico e assistenziale, albergatori, ristoratori ecc.
In Francia si andava per la lingua meno ostica, per la cultura, per il clima, per i bei paesaggi e anche per le belle spiagge, per il sole, per le belle ragazze, per il fascino della ville lumiere e per tante altre ragioni che solo in parte sono assimilabili a quelle tedesche anche se per un certo periodo, se non sbaglio negli anni 60/70 molti minatori erano attirati dal lavoro in Lorraine (Lorena) guarda caso non molto distante dalla Germania.
Oggi che siamo in tempi di crisi galoppante, sono ancora molti che guardano alla Germania come la nazione forte dell'Europa, sicura risolutrice di problemi a livello europeo.
Pero' non sempre e' cosi', la crisi la soffrono anche loro, i posti di lavoro si perdono e pure gli espatriati italiani di qualche anno fa stanno tornando, malgrado tutto, al paesello con la coda fra le gambe e le orecchie da cane bastonato.
Non ci illudiamo tutti, non vi illudete, la crisi ha colpito anche loro anche se non lo vogliono ammettere, non per nulla la Lufthansa sta attraversando una serie di scioperi selvaggi come non avveniva da anni, e quando cominciano vuol dire che la crisi (strisciante e subdola come un verme) e' arrivata anche li.

Sono comunque ancora tanti quelli che scelgono la Francia, per mille ragioni certamente, anche per non sentirsi poi tanto lontani da casa e sono molti meno quelli che rientrano in italia dopo un periodo piu' o meno lungo al di la delle Alpi, le statistiche non lo dicono ma percentuali pari al 40% di chi parte e sceglie i cugini francesi per una nuova vita rientra in italia. Oltre il 50% rientra invece dalla germania, segno questo che le cose non vadano veramente bene come si possa pensare, non per tutti almeno.
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #35 il: 11 Settembre 2012, 10:40:22 »
La Francia in questo momento ha pure una forte crisi, al contrario della Germania che è l'unica in Europa ad avere un + in crescita.
Il PIB francese, che equivale al PIL italiano, era nel 2011 pari a +1.7%.
Nel 2012 le previsioni parlano di una crescita appena superiore allo 0 PIB France.
Per la Germania c'e' crescita di 1% contro l'1.8% previsto, se perdura il periodo di crisi mondiale il prossimo anno vanno a crescita 0 anche loro. PIB Germania.
Non mi sembra pero' il caso di discutere su chi e' il primo della classe in Europa ma provare a vedere di sollevare le sorti di questa europa che non va.
Anche la fuga di cervelli e di braccia dai paesi dell'area euro non contribuisce certo a superare questa crisi.
Del resto non si puo' pensare di proibire alla gente di cercarsi un posto al sole in una nazione che possa offrire quei minimi concetti di vita serena e dignitosa.
Italia e Spagna ma anche Grecia, Irlanda a cui aggiungiamo la Francia devono considerare di piu' il popolo se non vogliono presto diventare colonia del piu' forte.
« Ultima modifica: 11 Settembre 2012, 10:43:46 da SergioBalacco »
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

Ele81

  • Esordiente
  • *
  • Post: 3
    • Mostra profilo
Re:Francia
« Risposta #36 il: 17 Settembre 2012, 17:00:44 »
Buongiorno a tutti!
Secondo voi ci sono possibiltà di lavorare nelle biblioteche francesi?
Lavoro come bibliotecaria precaria da sei anni e dalle prospettive che ci sono, qui in Italia, rimarrò precaria a vita. Ho fatto studi specifici per il settore (Conservazione dei beni culturali con tesi di ricerca in biblioteconomia, vari e altri corsi di formazione), e negli ultimi tempi mi sta frullando l'idea di andarmenie in Francia. Ho dei parenti vicino a Parigi e un gruzzoletto da parte.
Qualcuno ha qualche dritta?
Grazie
Ele

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #37 il: 17 Settembre 2012, 20:32:15 »
Buongiorno a tutti!
Secondo voi ci sono possibiltà di lavorare nelle biblioteche francesi?
Lavoro come bibliotecaria precaria da sei anni e dalle prospettive che ci sono, qui in Italia, rimarrò precaria a vita. Ho fatto studi specifici per il settore (Conservazione dei beni culturali con tesi di ricerca in biblioteconomia, vari e altri corsi di formazione), e negli ultimi tempi mi sta frullando l'idea di andarmenie in Francia. Ho dei parenti vicino a Parigi e un gruzzoletto da parte. Qualcuno ha qualche dritta? Grazie Ele
Ele sta per Elettrica? Scherzo :)
Dritte? Nessuna, tutte storte.
Allora in Francia ci sono le biblioteche pubbliche. Mi sembra che sia una moda un po' superata, oggi esistono gli ebooks comunque non tutti hanno i lettori.
Da quel poco che so si accede per bando pubblico, bisogna andare alle mairie (Municipio) per informarsi.
Ogni paese o citta' con un numero decente di cittadini, ha la sua brava biblioteca magari unita alla ludoteque. Dove vivo io non c'e', pero' e' un villaggio piccolo, solo 2500 anime, nella nostra citta' di riferimento con circa 20000 abitanti c'e' la la biblioteca associata a una ludoteca. Mi informo meglio e ti passo i contatti eventuali.

PS A Francese come stai? Per lavorare nelle aziende pubbliche francesi la lingua devi conoscerla bene altrimenti non ci sono possibilita'.
« Ultima modifica: 17 Settembre 2012, 20:39:11 da SergioBalacco »
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

mobydick

  • Esordiente
  • *
  • Post: 1
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #38 il: 18 Settembre 2012, 12:24:46 »
ciao a tutti mi chiamo Massimo ho 43 anni e sono di Roma, ho un lavoro a tempo indeterminato che molto probabilmente tra un annetto prevedo che terminerà per contemporanea "terminazione" della società datrice di lavoro  ::)
dato che questa non è la prima volta che mi ritrovo per strada per colpa di datori di lavoro incapaci, e considerando che a) non saprei a che santo votarmi, b) mi sarei anche stufato a 43 anni di cercare ancora santi a cui votarmi, c) dover ricominciare a imparare un qualcosa di nuovo che sicuramente mi appassionerebbe ben poco mi stimola come un tuffo in una vasca di piranha nonchè svariati altri motivi contingenti che non sto qui ad elencare....
Insomma mi gira per la testa oramai da un po' l'idea di imparare (da zero) il mestiere i gelataio (con apposita scuola), idem per la lingua della quale al momento so solo le poche parole per la sopravvivenza che assolutamente non mi permetterebbero di vivere e trasferirmi oltralpe nella terra di Hollande.
Considerando che di gelati si tratterebbe diciamo che la zona dovrebbe idealmente essere quella del sud per contingenti motivi climatici...stavo valutando anche la corsica ma come potrete immaginare al momento ho tutt'altro che deciso e per il momento a parte scartare le grandi città (perchè anche di quelle ne ho abbastanza vivendo qui) altre esclusioni totali non ci sono.
Al di la del fatto che mi sto un po' documentando per quel poco che si trova sul web e ho appreso di meccanismi strani per cui i proprietari degli appartamenti vogliono garanzie su garanzie per stipulare un contratto di affitto, delle banche che chiedono contratti di utenze per aprire i conti correnti e di enti erogatori di utenze che chiedono estremi di conti correnti aperti per attivare i servizi.....  ??? insomma ho capito che anche in francia la burocrazia "intrecciata su se stessa" non scherza.
Volevo chiedere a chi sà un po' di info "dal vivo"
in primis, dove vi trovate voi com'è il movimento intorno alle gelaterie ? ovviamente parliamo di gelaterie artigianali vere non quelli che fanno uscire la cremina dalle macchinette marchiate gelato italiano.
esiste un qualche tipo di agevolazione fiscale per le nuove imprese ?
ci sono (e qui andiamo sul difficile me ne rendo conto) degli obblighi tipo metratura minima dell'esercizio e/o dello spazio riservato al laboratorio di produzione ? immagino poi che esistano delle norme igieniche particolari legate alla tipologia di locale dove si troverà il laboratorio, insomma le norme che qui da noi fanno capo alla ASL, in francia a chi fanno capo ? dove potrei trovare della documentazione al riguardo ?
grazie mille a chi vorrà/potrà aiutarmi !!!!

Ele81

  • Esordiente
  • *
  • Post: 3
    • Mostra profilo
Re:Francia
« Risposta #39 il: 18 Settembre 2012, 18:35:22 »
Buongiorno a tutti!
Secondo voi ci sono possibiltà di lavorare nelle biblioteche francesi?
Lavoro come bibliotecaria precaria da sei anni e dalle prospettive che ci sono, qui in Italia, rimarrò precaria a vita. Ho fatto studi specifici per il settore (Conservazione dei beni culturali con tesi di ricerca in biblioteconomia, vari e altri corsi di formazione), e negli ultimi tempi mi sta frullando l'idea di andarmenie in Francia. Ho dei parenti vicino a Parigi e un gruzzoletto da parte. Qualcuno ha qualche dritta? Grazie Ele
Ele sta per Elettrica? Scherzo :)
Dritte? Nessuna, tutte storte.
Allora in Francia ci sono le biblioteche pubbliche. Mi sembra che sia una moda un po' superata, oggi esistono gli ebooks comunque non tutti hanno i lettori.
Da quel poco che so si accede per bando pubblico, bisogna andare alle mairie (Municipio) per informarsi.
Ogni paese o citta' con un numero decente di cittadini, ha la sua brava biblioteca magari unita alla ludoteque. Dove vivo io non c'e', pero' e' un villaggio piccolo, solo 2500 anime, nella nostra citta' di riferimento con circa 20000 abitanti c'e' la la biblioteca associata a una ludoteca. Mi informo meglio e ti passo i contatti eventuali.

PS A Francese come stai? Per lavorare nelle aziende pubbliche francesi la lingua devi conoscerla bene altrimenti non ci sono possibilita'.

Grazie della risposta e degli eventuali contatti che riuscissi a trovare. Ele sta per Elettrizzata all'idea di lavorare all'estero... :P Comunque scherzo pure io. Sul fatto poi che le biblioteche siano una moda un po' superata ci sarebbe di che discutere, ma non è questo il luogo adatto. Il mio francese è decente, direi un B2 del quadro europeo di riferminto.

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #40 il: 19 Settembre 2012, 00:11:02 »
Grazie della risposta e degli eventuali contatti che riuscissi a trovare. Ele sta per Elettrizzata all'idea di lavorare all'estero... :P Comunque scherzo pure io. Sul fatto poi che le biblioteche siano una moda un po' superata ci sarebbe di che discutere, ma non è questo il luogo adatto. Il mio francese è decente, direi un B2 del quadro europeo di riferminto.
Ho raccolto un po' di infos.
Come ti avevo anticipato per entrare ci vuole un bando.... tutto sbagliato, bisogna passare attraverso un concorso. I paesi cambiano le usanze sono le stesse.
Le biblioteche nazionali non assumono direttamente, ci sono delle regole da seguire sicuramente.
Inizia a leggerti tutto qui: http://emploi.bnf.fr/
Poi altri siti dove puoi trovare informazioni e contatti, visto mai che trovi il tuo lavoro attraverso di loro.
Per tutto il resto siamo qui, buona fortuna. :)
http://www.qype.fr/place/98204-Bibliotheque-Nationale-de-France-Paris
http://www.diplomatie.gouv.fr/fr/enjeux-internationaux/langue-francaise-francophonie-et/langue-francaise/promouvoir-le-francais/article/la-bnf-et-l-institut-francais
http://bbf.enssib.fr/consulter/bbf-2010-05-0123-010
http://vagabondages.blogspot.fr/2006/09/travailler-en-bibliothque.html
http://www.bibliofrance.org/index.php?option=com_neorecruit&Itemid=90
http://www.optioncarriere.com/emploi-bibliotheque.html (va bene anche per altre posizioni in Francia)
http://www.abf.asso.fr/
http://etudiant.aujourdhui.fr/etudiant/info/bibliotheque-a-paris.html
http://www.jobisjob.fr/bibliotheque/emploi
http://www.indeed.fr/Emplois-Agent-Bibliotheque (va bene anche per diverse offerte di lavoro)
http://www.indeed.fr/emplois?q=Agent+Bibliotheque&l=Rh%C3%B4ne-Alpes
http://www.bibliothecaires.enligne-fr.com/annonces_de.php
http://www.bibliobsession.net/2011/02/03/cartes-de-france-des-bu-ouvertes-le-soir-et-le-week-end/ (questo non e' un sito per cercar lavoro, piuttosto per verificare dove sono le biblioteche in Francia a cui proporti)

Buona fortunaaaaaaaa! :)
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.

Gianni Bonincontro

  • Apprendista
  • **
  • Post: 45
  • Ciao da Londra
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #41 il: 19 Settembre 2012, 13:38:21 »
Ciao Fax e un ciao a tutti
  io vivo a londra dall'89 e da 12 anni circa vivo per alcuni mesi dell'anno in francia, nel sud nella regione di linguadoca, ai confini con la spagna, dove ho comprato alcune proprieta'. La francia e' tutta bella con un potenziale che secondo me e' ancora tutto da sfruttare.
Riguardo a te, non specifichi nessuna tua qualifica, il tuo livello con la lingua e sopratutto un tuo capitale iniziale per poter vivere i primi mesi nel caso nascessero delle difficolta'.
L'idea di aprire un B&B e' molto interessante, sarebbe anche una mia idea, ma devi valutare il posto e tanti altri fattori. L'agricoltura oltre al turismo e' un buon campo per investire.
Se hai bisogno di altro non esitare a contattarmi.
 Gianni
Gianni Bonincontro

Ele81

  • Esordiente
  • *
  • Post: 3
    • Mostra profilo
Re:Francia
« Risposta #42 il: 30 Settembre 2012, 20:02:45 »
Grazie della risposta e degli eventuali contatti che riuscissi a trovare. Ele sta per Elettrizzata all'idea di lavorare all'estero... :P Comunque scherzo pure io. Sul fatto poi che le biblioteche siano una moda un po' superata ci sarebbe di che discutere, ma non è questo il luogo adatto. Il mio francese è decente, direi un B2 del quadro europeo di riferminto.
Ho raccolto un po' di infos.
Come ti avevo anticipato per entrare ci vuole un bando.... tutto sbagliato, bisogna passare attraverso un concorso. I paesi cambiano le usanze sono le stesse.
Le biblioteche nazionali non assumono direttamente, ci sono delle regole da seguire sicuramente.
Inizia a leggerti tutto qui: http://emploi.bnf.fr/
Poi altri siti dove puoi trovare informazioni e contatti, visto mai che trovi il tuo lavoro attraverso di loro.
Per tutto il resto siamo qui, buona fortuna. :)
http://www.qype.fr/place/98204-Bibliotheque-Nationale-de-France-Paris
http://www.diplomatie.gouv.fr/fr/enjeux-internationaux/langue-francaise-francophonie-et/langue-francaise/promouvoir-le-francais/article/la-bnf-et-l-institut-francais
http://bbf.enssib.fr/consulter/bbf-2010-05-0123-010
http://vagabondages.blogspot.fr/2006/09/travailler-en-bibliothque.html
http://www.bibliofrance.org/index.php?option=com_neorecruit&Itemid=90
http://www.optioncarriere.com/emploi-bibliotheque.html (va bene anche per altre posizioni in Francia)
http://www.abf.asso.fr/
http://etudiant.aujourdhui.fr/etudiant/info/bibliotheque-a-paris.html
http://www.jobisjob.fr/bibliotheque/emploi
http://www.indeed.fr/Emplois-Agent-Bibliotheque (va bene anche per diverse offerte di lavoro)
http://www.indeed.fr/emplois?q=Agent+Bibliotheque&l=Rh%C3%B4ne-Alpes
http://www.bibliothecaires.enligne-fr.com/annonces_de.php
http://www.bibliobsession.net/2011/02/03/cartes-de-france-des-bu-ouvertes-le-soir-et-le-week-end/ (questo non e' un sito per cercar lavoro, piuttosto per verificare dove sono le biblioteche in Francia a cui proporti)

Buona fortunaaaaaaaa! :)



Grazie dei suggerimenti...  :)

gaia_letizia

  • Apprendista
  • **
  • Post: 17
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #43 il: 08 Novembre 2012, 02:16:45 »
Ciao a tutti, mi chiamo Gaia e sono nuova nel gruppo. Causa la crisi economica, mancanza di opportunità dignitose in Italia ed anche un certo piacere nel viaggiare all'estero, mi sto guardando attorno per emigrare in paesi a me congeniali. La Francia è uno dei miei sogni, specie quella del sud.
Nella primavera del 2013 mi sto riproponendo di venire a fare una revisione del mio francese e vorrei utilizzare il periodo per guardarmi attorno a livello lavorativo.
Come va l'economia a Nizza? Tra tutte le cittadine che stanno a sud, avvicinandosi alla Costa Azzurra, è quella che tira di più?

Io ho esperienza come customer assistant e receptionist di Uffici relazioni col pubblico. So svolgere lavori segretariali ed amministrativi a 360 gradi ed ho una conoscenza fluente della lingua inglese ma, ahimè, scolastica del francese. Il mio grande rammarico è che a distanza di tanti anni lo comprendo ancora, ma parlarlo non più...d'altronde se non si fa pratica come diavolo si può migliorare?
Se ne fanno qualcosa i francesi con un lavoratore che parla fluentemente inglese ed italiano?
Che siti mi raccomandate di cominciare a vagliare per gli affitti, il modo di di vivere, i portali del lavoro ecc.? Qualche pagina FB dedicata? Grazie mille!

SergioBalacco

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.158
  • Ingegnere, Scrittore e Blogger
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Francia
« Risposta #44 il: 08 Novembre 2012, 04:14:37 »
Benvenuta in Francia e' il caso di dire.

Gli Italiani in Francia rappresentano una bella fetta dell'immigrazione totale, in particolare negli anni immediatamente dopo la grande guerra. Recentemente il flusso e' tornato a aumentare anche a causa della facilita' della lingua (nonstante tutto) e delle migliori prospettive di lavoro rispetto allo stivale italico. Cio' non toglie che anche i cugini d'oltralpe soffrano un po' la crisi anche se meno di noi.
Io abito (anche se per ora non lavoro) in Francia da oltre quindici anni e quindi conosco un po' la situazione, inoltre ho avuto una casa a Martigues (per le vacanze) per qualche anno e dalle parti di Hyeres c'e' ormeggiato il mio cat perche' in Italia costavano troppo le tasse d'ormeggio.

Nizza e' una bellissima citta' ex italiana. Inizialmente fu annessa alla Francia durante l'epopea napoleonica Nizza torno' ai Savoia nel 1815. Giuseppe Garibaldi vi nacque nel 1807.
In seguito agli Accordi di Plombières (1858) e al Trattato di Torino (1860), fu ceduta insieme alla  Savoia come compenso territoriale per l'aiuto dato dalla Francia al Risorgimento Italiano. Immediatamente dopo molti nizzardi si trasferirono in Italia, prevalentemente a Ventimiglia, Bordighera e Ospedaletti. Dopo l'annessione nacque un movimento che promosse l'annessione di Nizza all'Italia; questo movimento e' conosciuto come Irredentismo italiano a Nizza. Magari esiste ancora, chiediamo a Talofa04 se ci racconta qualcosa al riguardo.

Garibaldi e Mazzini pero' non entrarono mai in sintonia, leggi che scriveva al proposito Garibaldi qui:
http://cronologia.leonardo.it/storia/aa1730a.htm (ultimo capoverso in fondo alla pagina)

Il sito ufficiale della citta' e' questo NICE

Lato lavorativo i canali sono sempre gli stessi, si comincia con le agenzie interinali, oppure si compila una lista delle grandi e medie societa' presenti nel territorio e si visitano un po' tutte per presentarsi e verificare le possibilita' di lavoro.
Un'altra via e' passare attraverso le strutture di pole-emploi che e' un ufficio simile a quelli di collocamento italiani (attenzione che bisogna essere domiciliati in Francia per poter usufruire degli aiuti, mi sembra anche gia' iscritti alla securite' sociale e pensione)

Links per Pole Emploi:

http://www.pole-emploi.fr/accueil/  Link principale del Pole Emploi a Nizza e in tutta la Francia

http://www.aladom.fr/organisme/pole-emploi/nice-06/  Link di una agenzia che si interfaccia con Pole Emploi

http://association.118000.fr/v_nice_06/c_pole-emploi-assedic-anpe  Link di indirizzi con Assedic e Anpe che sono compulsori di Pole Emploi

http://lannuaire.service-public.fr/services_locaux/provence-alpes-cote-d-azur/alpes-maritimes/pole_emploi-06088-03.html
C'e' il link del Pole Emploi menzionato nel sito Service Public francese, una guida molto ben fatta per muoversi nel panorama dei diritti e doveri del cittadino, usala a quattro mani per comprendere tutto quello che ti serve sapere della Francia.

http://www.meteojob.com/nice/emploi-nice.html  Link del meteojob dove ci sono molte inserzioni che riguardano la ricerca di personale.

http://www2.pole-emploi.fr/espacecandidat/nicola/InitialiserRecherchePartenaire.do?Lieux=06D&rem=offres-d-emploi-06-Alpes-Maritimes  Link dell'ufficio del lavoro nizzardo.

http://www.indeed.fr/Nice-(06)-Emplois Questo invece e' un link di un sito online dove sono pubblicate molte offerte di lavoro in tutta europa, la pagina e' relativa a Nizza.

Le agenzie immobiliari, ce ne sono tantissime, le nazionali presenti a Nizza sono le solite:
SELOGER
ACTUEL IMMOBILIER
IMMOSTREET
CENTURY 21
LOGIC-IMMO
ORPI

A seguire altre agenzie immobiliari localizzate quasi esclusivamente nella regione:

http://www.votre-agence-immo.fr/
http://www.soleilmag.com/
http://www.republique-immo.com/
http://www.centrimmobilier.com/
http://www.nicepebblessales.com/
http://www.cimiez-boulevard.fr/
http://www.fnaim06.fr/detail-agence/NICE-SNC-AGENCE-DU-PORT-502732.html
http://www.5promenade.fr/
http://www.nice-properties.fr/
http://www.agencearagon.com/
http://immo.nicematin.com/
http://www.logic-immo.com/annonces-immobilier-nice-tous-codes-postaux-244_99.html
http://www.immo3000.com/
http://www.lesiteimmo.com/immobilier/louer-vendre/immo/nice-06000#page0
http://www.gairautimmobilier.com/
http://www.meilleursagents.com/prix-immobilier/nice-06000/

Altre informazioni.

Intanto vedi quello che e' richiesto a te come italiana per andare a vivere in Francia.
Innanzitutto il conto corrente che devi avere per poterti muovere, pagare le bollette, ricevere lo stipendio (nessuno paga piu' cash, al massimo assegno che non puoi girare, gli assegni francesi sono barrati d'abord, vanno solo versati in Banca)
Potrebbero rifiutarti un conto in Banca se non hai ancora un domicilio, nel caso ti rivolgi a una delle tante filiali di banche italiani, a Nizza so che c'e' il MPS Montepaschi Siena anche a Nizza Massena MPS 
Hanno una filiale in quasi tutte le citta' della costa, la lista completa la trovi QUI

Ce ne sono altre, una ricerca su google mi ha dato questi risultati:
Banques Italie a Nice


Un sito che ti dice come muoverti e' Vos Droits e poi il solito Service Public gia' menzionato sopra, per i giovani c'e' Jeunes e per i diritti dell'uomo straniero in generale in Francia c'e' Sos-Net inoltre su quello dell'Europa sponda francese si parla di tutto un po' quello che dovresti o ti interesserebbe sapere: EUROPA.

Su Facebook non ne conosco ma non ti dovrebbe essere difficile trovare qualcosa digitando le giuste parole.
Io preferisco le informazioni ufficiali a quelle aleatorie e opinabili.
Invece un forum che parla di esperienze personali in Francia, oltre alle info che trovi scorrendo le pagine di questo forum, per esempio qui http://www.voglioviverecosi.com/forum/index.php/topic,462.msg1998.html#msg1998 oppure qui http://www.voglioviverecosi.com/forum/index.php/topic,4084.msg26385.html#msg26385 o anche qui http://www.voglioviverecosi.com/forum/index.php/topic,2603.msg12745.html#msg12745

Mentre forum attendibili sono qui:

http://www.france.fr/it
http://www.voglioviverecosi.com/index.php?scelte-di-vita-cambiare-lavoro-o-paese_76/trasferirsi-a-vivere-e-lavorare-a-parigi-italiani-in-francia-consigli-_336/
http://nuke.mollotutto.com/Default.aspx?tabid=345
http://www.wakarimasen.org/blog/2012/01/5-buoni-motivi-per-non-trasferirsi-in-francia/#.UJseaIebPxo
http://www.francia.be/lavorare-in-francia.html
http://www.italiansonline.net/forum3.php?tipo=8&discussione=9659
http://www.justlanded.com/italiano/Francia/Guida-Francia
http://www.justlanded.com/italiano/Francia/Guida-Francia/Alloggio/Trasferirsi-nel-nuovo-appartamento
http://www.italiansinfuga.com/2011/04/25/costo-della-spesa-al-supermercato-in-francia/
http://community.viaggiatori.net/forum/vivere-e-lavorare-francia

Non dimenticare poi che devi iscriverti all'AIRE Anagrafe (o Albo) Italiani Residenti all'Estero) che ti evita di dover pagare le tasse in Italia oltre a darti una serie di privilegi e diritti per il solo fatto di risiedere fuori dai confini italiani.

Il link costituzionale e' questo: AIRE

Per il francese so che esiste un corso per stranieri presso la Mairie di Parigi (l'ha seguito mia moglie con ottimi risultati) che e' praticamente gratuito, si paga solo una tassa di 46 euro e dura 10 settimane circa. A Nizza ci dovrebbe essere ma non riesco a trovarlo sul web, vediamo se Talofa04 ne sa qualcosa.

Comunque le parole chiave per una ricerca su Google.fr sono Cours Municipaux pour Adultes de la Ville de Nice. Vedi tu se sei piu' fortunata nella ricerca.

C'e' anche la pagina di Nice su facebook, il link e' questo https://www.facebook.com/ville.de.nice


Domande? ???

PS Chiedo ai soliti rompiscatole, ai prezzemolini/e, a tutti quelli/e che fanno polemica solo per il gusto di farlo, ai trolls ecc, di astenersi, nessuno a parte Talofa04 e pochi altri che ci vivono puo' saperne di piu' solo per sentito dire. Grazie :)
« Ultima modifica: 08 Novembre 2012, 04:43:20 da SergioBalacco »
Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. (Émile M. Cioran)
Per colpa di qualcuno non rispondo piu' alle email se prima non vi siete identificati per MP! Grazie
Vivo in Francia, lavoro in Australia e Vietnam.