Autore Topic: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.  (Letto 182878 volte)

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #90 il: 29 Aprile 2010, 13:52:47 »
Ciao  Talofa e ciao Andrea,
- civilizzazione …. progresso tecnologico …. -  scusa Andrea ma vorrei riportarti per un attimo allo scorso 08 marzo per rammentare quanto diceva Paolo in una sua risposta proprio a te :

“ ....Ci accontentiamo di guadagni minimi perche' non abbiamo necessita' economiche e principalmente perche' diamo un senso diverso al denaro di quello che gli si da' in occidente. Il nostro sogno in fondo lo stiamo gia' realizzando ed e' quello di far crescere sani e felici i nostri figli. Volevamo dar loro una gioventu' spensierata come quella in cui siamo cresciuti noi, quella eta' che ti permette di vivere da bambino e da ragazzo senza la fretta di diventare grande, di giocare sulla strada senza pericoli, di correre nei prati , ecc. Insomma tutte quelle cose che i giovanissimi in Italia non fanno piu' e che pero' renderebbero loro degli adulti migliori. Questo era l'obiettivo primario. Ad oggi direi che stiamo regalando ai nostri figli { 18, 11 e 4 anni} una giovinezza forse ancora piu' bella e spensierata della nostra, senza far mancare nulla dal punto di vista educativo. Nostra figlia piu' grande parla 6 lingue, i due piu' piccoli "solo" 3. Vivere immersi nella natura, questo un altro degli obiettivi raggiunti, assieme alla Liberta' con la elle maiuscola....
...Non tornerei indietro, questo e' chiaro, come nessuno dei miei familiari. Le Filippine sono il luogo migliore in cui vivere e non sono chiacchiere interessate. Sembrera' incredibile solo a chi qui non ha mai messo piede, ma e' proprio cosi'. Questo non e' il Paese che molti immaginano.
Ci sono supermercati assai piu' forniti di quelli italiani, puliti, ordinati ed eleganti, enormi e non ci vanno solo pochi eletti ma ci vanno tutti. Qui si trova tutto e tutto a prezzi notevolmente migliori che da noi. Abbigliamento, elettronica fino all'ipertecnologico. Ci sono negozi fornitissimi e riparatori di ogni sorta. Le auto che girano in citta' sono per il 70% nuove e la maggioranza sono Suv. Non si creda che questo e' un Paese inferiore all' Italia, per molti aspetti e' invece molto piu' avanti e almeno umanamente enormemente piu' ricco.
Per amore della natura
  noi abbiamo scelto la vita di provincia ed il mondo rurale, le spiagge splendide e poco battute. Abbiamo volutamente rinunciato all'acqua calda ad esempio {che senso ha quando fuori ci sono sempre 30 gradi} ma abbiamo guadagnato una maggiore sensibilita' nei rapporti con le persone, l'ambiente, gli animali. Sensibilita' che in occidente va' scemando anche per via del ritmo di vita frenetico.... Se questo fosse stato un Paese pericoloso, per il bene dei miei figli lo avrei abbandonato da un pezzo. In realta' qui vivono le persone migliori che io abbia mai incontrato in giro per il mondo.”


Se una volta trasferitici in un altro Paese non vogliamo trovarci in un prossimo futuro nelle stesse condizioni che ora ci stanno inducendo a lasciare l’Italia bisogna assolutamente evitare come dice Talofa che questi pîccoli progetti turistici siano solo l'inizio di trasformazioni devastanti .

Ciao





Rotailater

  • Apprendista
  • **
  • Post: 36
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #91 il: 29 Aprile 2010, 14:53:35 »
Rimane il fatto che nessuno riuscirà a fermare queste trasformazioni devastanti. Certo, si possono limitare le conseguenze negative, ma non penso proprio che le cose rimarranno così in eterno. Prima o poi si conformerà un unico e indissolubile standard di vita.
E' inutile. La globalizzazione, l'urbanizzazione "infetterà" anche questi luoghi. Fortunatamente, credo che noi non vedremo questo giorno. Dico fortunatamente non perché vi sia qualcosa di profondamente sbagliato in essa, ma solo perché vi sarà un giorno in cui le persone non avranno molte possibilità diverse, e tutto il mondo diventerà paese.

In ogni caso non mi interessa fare discorsi pseudo filosofici su questo, ma piuttosto vorrei capire come effettivamente si potrebbe attuare un cambiamento simile.

Fondamentalmente poi, il discorso ricade sempre su uno stesso punto: senza soldi non si fa nulla, e l'equazione soldi = libertà non potrà mai essere soppiantata.
 
Inquadriamo la situazione: Io sono giovane e sono ancora solo uno studente universitario. Non sono ricco. Ma grazie alla mia famiglia non sono nemmeno povero. Da un lato, mi rendo conto che c'è qualcosa di terribilmente marcio nel futuro che mi si prospetta o che mi si potrebbe prospettare, da un altro, possibilità come quella di "vivere il sogno nelle filippine" mi sembrano troppo azzardate.
Quando fai un passo del genere, e ti comporta forti sforzi economici (in senso relativo si intende) stai scommettendo su qualcosa di incerto buttando via altre occasioni.
E poi... quali prospettive ci sono? Posso immaginarmi lo stile di vita che potrei avere se facessi una vita normale, nel paese dove sono nato, completando i miei studi, trovandomi un lavoro qui. L'idea di trasferirmi in un paese come le Filippine per fare non-so-cosa sembra un tiro di roulette.

Per questo credo che la cosa migliore per me sarebbe quella di un villaggio privato vacanze da comprare in comproprietà... comprare un pezzo di terreno, costruirci 2-3 casette, affittarle, per poter avere un luogo magnifico immerso nella natura più lussureggiante a 600 euro di volo a/r dall'Italia. Allo stessi tempo sarebbe un investimento, e lascerebbe aperta la possibilità di trasferimento.

Ma il problema fondamentale è che ci vuole una grande convinzione e una grande sicurezza. E poi c'è bisogno di qualcuno che creda come te in quello che stai facendo!
Per non parlare poi del fatto che è tutta una questione di capitali!
« Ultima modifica: 29 Aprile 2010, 19:54:44 da Rotailater »

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #92 il: 29 Aprile 2010, 20:30:47 »
Sicuramente prima o dopo le cose cambieranno e le trasformazioni sono già in corso d’opera, vedi ad esempio Subik Bay o Borakay che sono già soggette ad un turismo internazionale piuttosto intenso (almeno rispetto alla maggior parte del resto del territorio). Ma ci sono moltissime zone dove lo “sviluppo”, fortunatamente, sarà quasi impossibile o quantomeno molto spostato nel futuro dato che negli ultimi decenni il Governo filippino ha messo sotto tutela le zone tribali e le foreste in generale. Per entrare in quelle aree devi essere munito di permessi speciali (dei tesserini di riconoscimento che puoi avere solo per dei particolari motivi) che devi esibire ai vari posti di blocco (vere e proprie cancellate con guardiole) siti sulle strade che conducono alle aree stesse. Tagliare piante non è difficile, diventa però difficilissimo portare fuori dalla foresta il legname dato che ci sono veri e propri posti di blocco permanenti su tutte le vie di accesso alle foreste.
Verissimo il fatto che senza denaro non si fa nulla comunque l’equazione denaro = libertà è relativa anche al posto dove vivi. Il futuro specialmente qui in Europa  e soprattutto per voi giovani lo vedo molto grigio anch’io ed è per questo che non mi stanco mai di evidenziare ai miei figli tutti i difetti del sistema in cui viviamo (fatta eccezione per la struttura scolastica) cercando di portare loro tutti i paragoni positivi di una vita in Filippine (loro hanno la doppia cittadinanza). Questo, se permetti, lo vorrei dire anche a te: In Filippine, sia per l’effettiva preparazione ma anche per prestigio aziendale, le grosse compagnie amano assumere manager stranieri. Con una buona preparazione scolastica nei Paesi del terzo mondo potete aver veramente un futuro roseo ! E’ nei Paesi in via di sviluppo che c’è e ci sarà il lavoro, nei paesi già sviluppati cosa volete o potrete fare? Ormai per qualsiasi lavoro serve un diploma di scuola superiore e ciò nonostante quanti diplomati e/o laureati sono a tutt’oggi disoccupati ? Qui solo i migliori potranno avere un futuro decente !
Non mi sembra che voler investire in un Paese in via di sviluppo sia una cosa così azzardata, tuttalpiù ti costringe a fare delle scelte non a buttare via altre occasioni, che la cosa ti comporti un certo sforzo economico è ovvio ma stai scommettendo su qualcosa che (almeno secondo me) ha più probabilità di riuscita la che non nel vecchio continente e la vita poi è sempre un tiro di roulette.
Fin dall’inizio della conversazione si è parlato dell’ eventuale costruzione di uno o al limite qualche bungalow ad uso personale e/o da affittare a turisti, non mi pare di aver letto di intenzioni alberghiere, al limite un piccolo resort da fare in più persone. Mi pare ovvio comunque che per fare qualsiasi cosa ci voglia innanzi tutto la convinzione e poi la voglia, per la sicurezza anche se intraprendi un attività o altro qui in Italia non potrai mai averla matematicamente.
Bene anche per oggi basta,  ;D ciao a tutti

Rotailater

  • Apprendista
  • **
  • Post: 36
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #93 il: 02 Maggio 2010, 19:53:56 »
La volontà c'è... L'idea pure... quindi da dove iniziare? Certo, visitare il paese, ma poi ci vorrebbe un piccolo capitale subito disponibile, trovare altre persone interessate alla cosa... Consigli su come agire? O... meglio... qualcuno interessato?

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #94 il: 06 Maggio 2010, 13:04:14 »
Ciao  :D
           sono stato via un po' di giorni ....
Per inziare devi visitare il Paese (magari con Marcus se è in partenza), girarlo il più possibile ed andare a parlare con Paolo che essendo la da molto tempo potrà darti delucidazioni migliori di persona che non via mail.
Se poi le Filippine ti piaceranno come piacciono a noi, potrai incominciare a fare progetti più concreti, trovare altri interessati e prendere una decisione consona alle tue idee. Ciao 8)

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #95 il: 16 Maggio 2010, 10:48:34 »
Ma ci siete ancora o siete partiti tutti per altri lidi ? :o

Rotailater

  • Apprendista
  • **
  • Post: 36
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #96 il: 16 Maggio 2010, 20:30:15 »
Ma ci siete ancora o siete partiti tutti per altri lidi ? :o

Io ci sono ancora!

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #97 il: 16 Maggio 2010, 21:33:25 »
 ;D  Ciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiao.....Sono felicissimo,oggi ho sentito Stefano e Ilenia,due ragazzi che ce l'hanno fatta e hanno aperto il loro Resort nel rispetto della natura,su un'isola che a detta di loro è meravigliosa...ma forse li conoscete anche voi!!!! Speriamo allora di essere noi i prossimi....

kris77

  • Esordiente
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #98 il: 17 Maggio 2010, 23:31:32 »
Ciao a tutti,
innanzi tutto mi presento, sono Kristian, vengo dal Friuli, ho 32 anni, faccio il gommista  da 11 anni anche se sono diplomato in ragioneria e ho lavorato anche come impiegato per diversi anni. Odio lo stress, odio la vita caotica, la frenesia.
Da poco ho scoperto questo Forum e ho potuto apprezzare  il sito di Paolo è con esso conosciuto teoricamente queste isole con i suoi pro e contro, grazie  anche a voi. Ogni vostro post mi ha dato delle informazioni su cui pensare anche viste le prospettive che riguardano in particolare il nostro paese  (lavorare per 40 e più ore alla settimana freneticamente, non avere spazzi per se stessi, per non parlare che noi forse in pensione neanche ci andremo).  Devo dire che secondo me costruire in posti incontaminati non è un male a patto che resti sempre inalterata una certa sintonia con la natura e nel rispetto di tutto il contesto ambientale. Non ne rimangono molti di posti sulla terra che non siano devastati dalla presenza del uomo ed è bene cercare di preservarli il più possibile, penso che questo lo possiamo condividere tutti. Tuttavia costruire per favorire il turismo credo sia molto positivo anche per la popolazione locale sia dal punto di vista economico che sociale a patto che sia un turismo discreto e rispettoso. Detto questo mi trovo molto in sintonia con Rotailater al quale vanno le mie congraturazioni per la maturità che dimostra nel ponderare una prospettiva di cambiamento molto drastico della sua vita (difficile trovare un ragazzo di 20 anni che ragiona così).
Cambiare vita  in quel senso significa lasciare uno stile di vita acquisito con le sue certezze e abitudini e non credo che sia così semplice farlo, questa penso che sia “la maledizione” di cui parlava Talofa. Sarebbe come se il giorno dopo la fine di un inverno rigidissimo ci svegliassimo con 40 gradi,  si va al mare si prende il sole e le giornate sono più lunghe, tutto bello ma risentiremmo del cambio termico così rapido, ecco perchè Sergio e Marcus sono sicuri, loro andranno a viverci sicuramente non hanno dubbi, loro conoscono il posto loro si sono innamorati delle isole ,c'hanno vissuto e hanno potuto passare dall'inverno all'estate attraverso la primavera è stato un approccio lungo  attraversato da diverse esperienze sulle isole. Per questo credo che per Rotailer il progetto casa vacanze sia la soluzione migliore, gli permetterebbe di conoscere le Filippine in tutti i suoi aspetti positivi e negativi e potrebbe capire la mentalità di quel popolo e poi decidere se andarci solo in vacanza se creare un buiseness e forse un domani trasferirsi li. Io sinceramente sto valutando se sposare la tua iniziativa, anche per me molti sono i dubbi. Ciao

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #99 il: 19 Maggio 2010, 20:39:36 »
Ciao a tutti e benvenuto a Kristian  ;)
be giornate più lunghe non direi ..... siamo verso l'equatore, alle 6 di mattina fa giorno ed alle 6 di sera è notte !!!! E' vero che qui le giornate invernali sono più corte ma quelle estive sono tutto un altra cosa, anche dopo il lavoro uno può godersi qualche bella ora di luce mentre in Filippine dopo le sei di sera puoi divertirti lo stesso ma non ti serviranno certo gli occhiali da sole  8)
In questi giorni sono a lavorare a Madonna di Campiglio (a 100 Km da casa) e quindi arrivo al mio computer saltuariamente, voi continuate e non appena ne avrò l'occasione mi rifarò vivo. Ciao

windell

  • Esordiente
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #100 il: 21 Maggio 2010, 14:06:03 »
Salve a tutti!!! Sono un ragazzo di nazionalità filippina, è da 10 anni ke sono qui in italia. Mi sono diplomato l'anno scorso, e aimé, PURTROPPO, in qst periodo la società non mi offre niente. Come molti filippini torno solo in vacanza nel mio paese. Ma mi piacerebbe rimanerci per sempre. La vostra idea è davvero bella. Un giorno... Spero di avere la possibilità di unirmi con voi, magari in un periodo NON molto lontano.

kris77

  • Esordiente
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #101 il: 21 Maggio 2010, 18:48:51 »
ciao a tutti!
in linea di massima questa potrebbe essere la mia idea (buttata li):
acquistare un terreno circa 3-4 ettari possibilmente fronte mare e in un punto strategico, cioè non in piena zona turistica ma vicina, dove comunque la natura è prevalente, ma il più lontano possibile da pericoli ambientali e sociali.
Su questo terreno ci costruirei delle casette un localino e quantaltro di estremamente semplice e accogliente, dove chi ci va in vacanza ci va essenzialmente per ricaricarsi,tutto deve essere eco, in sintonia con la natura; poi punterei sulle escursioni terra-mare, snorkley, immersioni, vari sport, benessere ecc. ecc.
servirebbero 3-4 investitori penso, uno che viva la che conosca bene le isole e sappia gestire sul posto.
E' chiaro che l'idea andrebbe analizzata a pelo.
dal punto di vista geografico, economico, finanziario, logistico, bisognerebbe fare un piano marketing ecc. insomma programmare  tutto  per non avere sorprese di nessun tipo. quando poi l'attività sarà ben avviata e comincierà a dare i sui frutti sempre se sarà possibile, uno può pensare di trasferirsi o fare solo vacanza.

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #102 il: 23 Maggio 2010, 09:19:40 »
Benvenuti anche a voi ;D

Hi Windel kamusta ka na, taga saan ka dito sa italy?
Saan ka ba naka tira sa pilipinas?

Ciao Kriss77, prova a leggere sulla prima pagina di questa discussione la risposta #10 - terza pagina #37
Comunque prova ad andare su "Spiagge Filippine" e troverai Paolo con le sue offerte di appezzamenti e case.
Buona giornata a tutti, ciao

windell

  • Esordiente
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #103 il: 23 Maggio 2010, 10:09:15 »
ok lang poh ako.. Sa Pilipinas taga Mariveles Bataan. Dito sa italy taga Montecatini Terme (PT).

Kayo poh??? Taga san kayo??? Nasa Pilipinas o nandito po kayo sa Italy???

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #104 il: 23 Maggio 2010, 11:28:09 »
Mayroon akong isang Italyanong kaibigan na nakatira sa Montecatni living in Pangarap (manila) ma higit sa 20 taon.
Italiano ako at naka tira ako sa Trento (Italy). kinasal ko filipina.
Hindi ako magaling mag sulat ng tagalog,naiintindihan ko lang kaya mas mabuti kung mag iitaliano nalang tayo o kaya english.Ciao!