Autore Topic: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.  (Letto 172275 volte)

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #45 il: 17 Aprile 2010, 07:44:52 »
 :oCI SIETE ANCORA ?

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #46 il: 17 Aprile 2010, 10:57:26 »
Ciao a te Sergio,pare proprio che siamo rimasti in due a parlare e pensare delle Filippine,comunque io non vivo ancora a Cebu... Sono quasi 4 anni che faccio avanti e indietro 2 volte all'anno per vacanza,anche se l'ultima volta,cioè tra febbraio e marzo di quest'anno ci sono andato per vedere di tirare un pò le somme e progettare la possibilità di trasferirmi a breve termine in quel paradiso.Non ci vado solo perchè mi piace il posto,ma anche perchè sono fidanzato da 2 anni circa con una meravigliosa donna del posto,e visto e considerato che lo Stato Italiano mi ha un pò per così dire messo il bastone fra le ruote e che nel Consolato Italiano che si trova a Manila abbiamo giù delle persone che preferirei non descrivere per non diventare troppo offensivo,mi sono ricordato allora del detto:se Maometto non va alla montagna........Mi dispiace pensare male del mio Paese,ma poi mi accorgo che in qualunque parte del mondo si trovi,un'italiano rimane sempre italiano.Ho trovato nel web molte persone che si sono trasferite lì,alcuni ahimè parlano anche di sani principi,di valori ritrovati,di paese cordiale,di amicizia,di altruismo ect ect,...però se hai bisogno di un'informazione o fai una domanda per sapere la reale possibilità di vita in quel paese,la risposta è:non siamo ufficio consulenze,e ti aiutiamo solo se compri qualcosa da noi...altri non ti rispondono neppure...e allora sai cosa ti dico caro Sergio? Andrò si a vivere nelle Filippine,e creerò un sito dove spiegherò la situazione del posto con la possibilità e la totale trasparenza nel dare consigli a tutte le persone che decideranno di intraprendere quella strada,magari consigliando anche soluzioni diverse dall'acquistare porzioni di isole o terreni per farci resort,ma fornendo anche possibilità meno costose,e magari alla portata di tutti.Ho un caro amico di Ravenna  a Cebu,e da 15 anni per sua fortuna vive lì,,mi ha dato molti consigli e alcuni saldi appigli.. Ciao a presto

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #47 il: 17 Aprile 2010, 12:56:34 »
Ciao Marcus, di che informazioni hai bisogno ? Se potrò eserti utile lo farò volentieri. Se hai letto la dkiscussione dall' inizio saprai che ho vissuto a lungo in Filippine, quindi qualche informazione sicuramente te la potrò dare così come qualche nome o indirizzo.
Fammi sapere, ciao

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #48 il: 17 Aprile 2010, 13:06:55 »
A Manila c'è l' Ambasciata e le persone che vi lavorano delegano tutto agli impiegati filippini. Se gli italiani che vi lavorano (incluso l'ambasciatrice) sono gli stessi che vi erano fino al 2002 siamo messi veramente male.... fatta eccezzione per Piero Polverini che è una persona veramente squisita, capace e cortese. Per sposarti prima di partire fai fare le pubblicazioni nel tuo Comune di residenza così risparmierai molto tempo: io mi sono sposato in Filippine ed ho fatto tutto la perchè vi abitavo già da quattro anni e poi c'era altra gente in Ambasciata, non dico che erano tutti migliori degli attuali comunque in linea di massima mi ci sono trovato bene. Ciao

pablo68

  • Apprendista
  • **
  • Post: 87
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #49 il: 17 Aprile 2010, 16:51:36 »
Ciao Sergio & Co, sono ritornato. Ho provato a collegarmi dalle Romblon ma da dove mi trovavo il sito non si apriva {connessione ad internet a singhiozzo}, quindi ora da Manila e' un altra cosa. Ho passato un periodo davvero particolare ed intenso laggiu'. Sono nella capitale solo per alcuni gg, poi riparto per Palawan e poi ancora a Tablas.
Marcus, dici bene, ma e' vero allo stesso modo che sono e restano italiani anche e sopratutto quelli che cercano e vogliono informazioni ed aiuti ad ufo, spesso per poi tentar di raggirare o fare le scarpe alle stesse persone da cui hanno tratto giovamento e consulenza, parlo per esperienza personale ovviamente. Quindi un freno o un limite a questo e' secondo me giusto porlo.
Ed e' giusto che lo ponga chi di anni di esperienze e conoscenza {non tutto facile, non tutto senza fatica, non tutto positivo} ne hanno tirato fuori un mestiere. Gli altri, quelli che... le scorciatoie impossibili, pretenderebbero di assimilare anni di vita diretta in poche righe, in qualche minuto di discussione, e non solo..ritenendolo addirittura un loro sacrosanto diritto.
Cosi' ...facile facile, tanto per dire che una situazione puo' avere anche piu' chiavi di lettura.
spiaggefilippine.com
Cambiare vita naturalmente.

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #50 il: 18 Aprile 2010, 20:54:50 »
Bella là ragazzi,ci voleva una scossa per riaprire la discussione,ed eccoci qua...Grazie Sergio per le tue parole e magari un tuo provabile aiuto,sarò lusingato allora nel ricevere qualche tuo consiglio visto che hai più esperienza ect ect,ma ti fa onore anche solo il fatto di esserti esposto in prima persona nel volermi aiutare in quello....A Pablo,beh,a Pablo potrei dire molte cose,ma la prima è che non ho niente contro di lui,anzi qualche messaggio fa,ho proprio parlato bene di lui e del suo lavoro,indirizzando persone intenzionate a trasferirsi nelle Filippine per acquistare terreni e via dicendo,di rivolgersi tranquillamente a lui,a garanzia posso suggerire anche siti dove persone che hanno fatto affari con lui,si sono trovate veramente bene,quindi che dire::::GRAZIE PABLO...Sono a conoscenza della situazione Ambasciata Italiana,Ambasciatrice Italiana,Operatori Italiani e non nell'Ambasciata, ed anche dell'ormai famoso POLVERINI,con il quale ahimè ho trascorso molte notti al telefono,ma che poi alla fine mi ha dato buca!Non è una cattiva persona,ma forse dovrebbe prendere più umanamente i problemi dei suoi connazionali che disperati chiamano dall'Italia senza sapere dove andare a sbattere la testa e non solo i molti soldi che grazie a noi si piglia come stipendio!!!!!!!!!!!!!!!!Ma questa è una storia orami chiusa,e la mia decisione di trasferirmi là non è solo dovuta all'impossibilità di avere qua la donna che amo,ma proprio perchè ogni volta che torno a casa lascio in quel paese una parte di me,,,a Marzo poi sono tornato solo con il corpo e ho lasciato giù tutto il meglio di me stesso...E' un paese che mi affascina troppo,molte volte mi trovo a chattare con persone che vivono già lì e che mi parlano di cose e fatti che anch'io ho vissuto in prima persona e mi basta chiudere gli occhi per rendermi conto che sono succube di quella realtà.

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #51 il: 18 Aprile 2010, 21:27:43 »
sono tornato indietro per rileggere un passaggio che mi ero perso,cioè il fatto che tu Sergio hai vissuto qualche anno nelle Filippine...Ho perso un mio amico per strada che voleva trasferirsi con me,ma lui è già sposato da 8 anni con donna filippina e ha 3 figli...purtroppo non ha trovato una risposta positiva per quanto riguarda le scuole,anche le migliori,non sono riconosciute in Europa...Ho constatato che quello che studia un bambino in Italia per esempio in terza elementare,nelle Filippine lo fanno in seconda media...Grossi problemi anche per la sanità!Ho ancora alcuni preventivi assurdi di Assicurazioni locali,uno veramente assurdo:2 adulti più 3 bambini fra i 2 e 7 anni,venivano assicurati per 100.000,00 Peso a fronte di una spesa di 120.000,00 Peso. Anche il lavoro scarseggia.Il mio amico che abita lì da 15 anni mi ha detto che anche se tuo figlio è il migliore della scuola,una volta finito gli studi rischia come qui da noi di rimanere senza lavoro,perchè per esempio se studia da dottore,non troverà mai lavoro in un ospedale,primo perchè non è filippino al 100% e poi perchè i posti vaganti sono già prenotati per i figli dei medici.. Quindi dopo il dietro front del mio amico sono rimasto solo ad affrontare questo Paradiso,con molte idee,tanti progetti e un gruzzoletto che sinceramente preferisco spendere per possibilità lavorative che mi diano una risposta di guadagno più immediata che non invece un resort dove devi aspettare un pò di più per vedere i primi frutti.

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #52 il: 19 Aprile 2010, 07:23:26 »
Ciao Paolo e ciao Marcus,
finalmente ci risiamo!!! Paolo ben tornato  :D, sono felice che le cose stiano andando bene e ti auguro che possano andare meglio, fai buon viaggio per Palawan e ritorno al resort.
Marcus che ti devo dire, io ho tenuto i figli a scuola a Manila (il mio primogenito per 4 anni e le due figlie di mia moglie fino alla fine delle medie), in scuole private "Mater Carmeli" e "Siena College". La preparazione non è certo quella che danno le nostre scuole, a mio parere per esempio storia e geografia sono quasi praticamente nulle, ma le altre materie possono anche andare. Esiste la "International School" (nella zona di Manila è verso Laguna) che è equiparata ma molto costosa e comunque non facilmente raggiungibile se non risiedi vicino. Da escludere assolutamente le scuole pubbliche. Paolo comunque ti saprà dare altre indicazioni più aggiornate dato che anche lui ha figli che frequentano. In merito a Polverini ti assicuro che lui fa tutto il possibile ma non è certo in una posizione che gli consenta di fare più di tanto, sopra di lui ci sono i suoi capi .....!
Bene per il momento vi saluto augurandovi una buona giornata, ciao

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #53 il: 19 Aprile 2010, 11:44:05 »
 ;) Grazie Sergio per la tua risposta,vedo che allora quello che sono riuscito a scoprire nelle Filippine è poi la realtà...Comunque non mi fermo,e deciso più che mai nel trasferirmi nel nuovo mondo...Cerchiamo di tenere vivo questo forum,ma piuttosto che fine avrà fatto ROTAILATER,il promotore di questa discussione???Spero che abbia trovato ciò che cercava,e,se così non fosse,beh, noi siamo sempre qui,giusto?Hey Sergio,sono sicuro che un bel giorno non tanto lontano da questo,io,te,Paolo e qualche altro aggregato,ci troveremo tutti insieme su un'isola meravigliosa davanti ad un barbecue a ridere di quei giorni in cui scrivevamo le nostre idee nel web,,e speriamo di allargare il campo, anche perchè "Vivere il sogno delle Filippine"deve trasformarsi in realtà,e questo deve essere il nostro punto di forza....DAI RAGAZZI CHE CI SIAMO,NOI SAREMO I PROSSIMI...

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #54 il: 20 Aprile 2010, 12:46:44 »
Be io sicuramente ci tornerò comunque, al più tardi quando i miei figli avranno terminato le scuole, cosa vuoi ho un vitalizio di 750 Euro mensili, il che mi basterebbe per vivere la con mia moglie, magari non certo a Manila dato che il caro vita è piuttosto salato anche se con un attività integrativa il gioco sarebbe fatto. Però avendo i figli ancora giovani (12 e 16) al momento per trasferirmi dovrei comunque trovare un lavoro come quello che facevo fino alla fine del 2002 il che mi consentirebbe di poter provvedere alla vita ed agli studi dei miei ragazzi in Italia (loro e la madre rimarrebbero qui fino alla fine degli studi) ed io nel frattempo farei il pendolare ogni 2 o 3 mesi mentre il resto della famiglia verrebbe durante le vacanze estive. In alternativa al mio lavoro di consulente sto studiando, come dicevo qualche passaggio addietro, la possibilità di aprire nei centri commerciali dei distributori automatici di pizza espresso. In ogni caso ci potrmmo trovare anche abbastanza presto dato che io (salvo imprevisti) e mia moglie (di sicuro) a settembre verremo in Filippine per una ventina di giorni.
Se comunque tu sei qui in Italia e ti venisse l'idea di venirci a trovare a Rovereto (TN) potremmo passare una domenica rigorosamente all'insegna del BBQ nella nostra piccola baita in montagna. Ciao

Rotailater

  • Apprendista
  • **
  • Post: 36
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #55 il: 20 Aprile 2010, 17:27:07 »
Ehi io sono ancora qui!

Anche se non intervengo più da un po' e altri impegni mi hanno portato ad accantonare per il momento questo piccolo sogno, io continuo a leggere questo thread con interesse.
Sono felice di vedere che c'è sempre più gente che si sta avvicinando a questa grande opportunità, che per molti di noi è quasi un sogno.

Marcus, io non ho ancora trovato quello che cercavo  ;D e credo ci vorrà un po' di tempo perché io possa davvero trovarlo  ;)

Comunque il tuo entusiasmo è lodevole... è qualcosa di molto importante. A volte alle persona capita di perdere l'entusiasmo, soprattutto quando ci si scontra con problemi che sembrano insormontabili...

Rimango sintonizzato...


Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #56 il: 20 Aprile 2010, 20:37:31 »
 ::) Ok,credo che ora tocchi a me....Finalmente ho il piacere di sentire  e conoscere anche Rotailater,devo l'importanza e la gioia nell'aver incontrato persone veramente squisite in questo forum soprattutto a te,e a te quindi vanno i miei ringraziamenti...Come scrivevo qualche giorno fa,o forse ieri,gradirei tenere viva e accesa questa discussione,magari anche con la speranza che altre persone si interessino e capiscano il significato di "Vivere il sogno nelle Filippine" proprio perchè avendo intenzione di andarci a vivere,potrei essere in qualche modo utile a chi come me in un imminente futuro decida di intraprendere una nuova vita. Sono stato più volte sul campo,sono passato dalle Bidon Ville ai mega Resort,dai Bungalow in bambù agli Hotels di lusso,ed ho provato sulla mia pelle che se un'italiano vuole vivere ALL'EUROPEA in una città come Cebù deve spendere circa 800 euro al mese,questo ovviamente se ha una casa di proprietà o non paga un'affitto...La mia riflessione che forse sarà anche quella di molti che leggeranno questo mio intervento è:MA CON 800 EURO AL MESE C'E' GENTE CHE VIVE ANCHE IN ITALIA E MAGARI SI PAGA PURE L'AFFITTO!!!!!!!!!!!Comunque dal prossimo anno cercherò di essere più preciso e dare delle risposte più certe...ovviamente tenendo presente le richieste che mi verranno fatte in base all'esigenza individuale,perchè se qualcuno non è interessato a vivere in una città come Manila o Cebu,e cerca magari un posticino vicino o direttamente fronte mare in una zona tranquilla come San Remigio,distante 2 ore di macchina da Cebu,allora è ovvio che il costo della vita cala...Caro Sergio,sarò felice e molto lusingato di accettare il tuo invito e ti ringrazio anticipatamente ;D.....Mi piacerebbe moltissimo parlare con te a quattrocchi...Ho avuto la possibilità di leggere alcuni tuoi interventi anche in altri forum,e devo ammettere che sei in gamba e ammiro molto il tuo altruismo :) congratulation!!!!Ciao a tutti eeeeeeeeeeeeeeeeeeee FILIPPINE 4EVER

Rotailater

  • Apprendista
  • **
  • Post: 36
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #57 il: 21 Aprile 2010, 01:20:26 »
Grazie Marcus, sono felice di vedere come questo thread si sta evolvendo. Il tuo contributo, come quello di chiunque altro voglia parteciparvi, è sempre apprezzato e gradito. Continuiamo così!

Più di un anno fa incappai in spiaggefilippine.com e grazie a Paolo venni a conoscenza di questo ricco e ancora non completamente sfruttato paese pieno di opportunità e bellezze. Io ho sempre avuto l'interesse per altre culture, altri paesi e altre "realtà". Sono sempre stato una di quelle persone che ragiona pensando che "c'è sempre qualcosa di meglio là fuori, basta cercarlo".
Nel mondo esistono tantissime realtà diverse, e ci vorrebbe una vita solo per "assaggiarle" tutte. A volte sembra che le possibilità siano anche troppo varie. Vi sono tantissimi paesi, tantissime città e tantissime realtà dove magari sarebbe bello vivere. Ogni luogo ha i suoi pro e i suoi contro. Ma devo essere sincero. In fondo quello che cambia tutto non è tanto il luogo dove si vive, ma la propria situazione, il proprio stile di vita.
Non è il luogo in cui vivi che ti rende più realizzato, è il tuo quotidiano. Si può essere depressi, tristi e sentirsi irrealizzati anche nel più meraviglioso dei paradisi.
Eppure si continua a leggere in giro di persone disposte a fare qualsiasi lavoro, qualsiasi sacrificio pur di vivere nel luogo prediletto. Lessi addirittura di una donna che si trasferì in polinesia francese, vero paradiso, per poi finire a lavorare giorno e notte facendo uno stile di vita indecente e assolutamente indesiderabile. Questo non va bene. Così non ha senso.

La cosa che mi colpì e mi colpisce di più delle Filippine è la possibilità di possedere e vivere un vero e proprio pezzo di paradiso senza enormi sacrifici (in senso relativo ovviamente). La bellezza delle sue spiagge è dovuta anche al fatto di essere luoghi meravigliosamente selvaggi, con tutti i pro e i contro che porta tutto ciò. L'accessibilità dei prezzi poi, rende tutto più realizzabile. E non è poco.
Insomma, alla fine quello che bisogna ricercare non è il luogo in sé, ma la libertà che comporta. Tutti ricerchiamo libertà. Io voglio libertà, voglio avere la possibilità di avere un mio angolo di paradiso, selvaggio e incontaminato, dove poter sentirmi libero e vivere a contatto con la natura.
Libertà... Contatto con la natura... tutte cose che nella vita, soprattutto nella vita occidentale si stanno perdendo sempre più.

Eppure non voglio dover sacrificare tutto il resto per questo. Non vorrei ritrovarmi catapultato dall'altra parte del mondo con uno stile di vita diverso ma solo con "difetti" diversi e non minori.
Ecco perché la mia proposta originaria era inizialmente quella di creare un gruppo ristretto di persone con l'interesse comune di acquistare il proprio piccolo pezzo di paradiso, da vivere poi come ognuno vuole. Insomma la mia idea era più vicina a una casa-vacanze/investimento che a un'idea di mollare la propria vita. Non dico che sarebbe irrealizzabile, ma sinceramente non credo che le cose sarebbero generalmente migliori, si avrebbero solo problemi diversi. Dovunque tu vada c'è bisogno di una buona disponibilità economica, altrimenti cambi luogo, cambi stile di vita, ma i problemi li avrai sempre. Le filippine offrono grandi opportunità, ma se non si hanno idee chiare e/o capitali non è possibile coglierle.

Io intravedo l'opportunità, il valore di tutto ciò. Ma non so come sfruttarlo, non so come coglierlo. Per farlo dovrei essere lì: Non ho esperienze sul campo, e non ho idea di come poter cogliere tutto ciò senza dover sacrificare molte altre cose.

sergio_ganassini

  • Apprendista
  • **
  • Post: 93
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #58 il: 21 Aprile 2010, 12:17:43 »
Buon giorno a tutti,   ciao Rotailater ben tornato.
Ci sarebbe un’altra attività da svolgere in Filippine, sicuramente redditizia, legale ma anche molto pericolosa; io per un periodo l’ho svolta incappandovi fortuitamente nel 1997 quando mi trovavo a Macua (nella foresta di Bulacan ) praticamente ai confini di Metro Manila e si tratta della compravendita di oro che in quel Paese abbonda quasi ovunque. All’epoca lavorando in foresta ero a stretto contatto con una tribù Dumagat ed alcuni di loro lavoravano nelle squadre che mi erano state assegnate; un giorno venne uno di loro ad offrirmi una pepita di alcuni grammi che io acquistai e feci poi analizzare a Manila con il risultato che era quasi pura (circa 23 Kt). Da allora e per tutto il periodo che rimasi in quel area di lavoro incentivai dei gruppi di ricerca tra gli uomini della tribù fornendo loro maschere da sub (dato che loro non usavano ne conoscevano i setacci) e provviste alimentari per potersi spostare lungo il fiume più all’interno della foresta, ogni dieci o quindici giorni alcuni di loro tornavano con quello che avevano trovato, lo testavo e pesavo con il bilancino ed il set lavagnetta / acidi per la caratura che nel frattempo avevo comperato a Manila e poi li pagavo (con i generi alimentari che mi richiedevano dato che in foresta non si usa denaro) stando attento a dargli sempre qualcosa in più del richiesto. La cosa poi si ripeté in quasi tutti gli altri posti dove lavorai fino a quando mi mandarono a lavorare per un progetto fuori dalla foresta, a sud  nella regione di  Zamboanga. Così a Pagadian City conobbi per altri motivi un italiano che li risiedeva e col quale diventammo amici; parlando tra noi mi disse che anche quella zona aveva raccoglitori (ovviamente però e giustamente volevano contanti, non generi alimentarì) sia di pepite che di polvere d’oro e che la cosa gli interessava. Per farla breve (se la storia completa vi interessa ne riparleremo) l’epilogo fu che lui aveva un carico di un chilo d’oro da portare a Manila e purtroppo lo aveva fatto sapere a qualcuno (io so chi è quel bastardo italiano a cui Silvano lo aveva detto) cosicchè lo sbaglio gli costò sia il carico che la vita !!! A quel punto io smisi quel tipo di commercio ma continuai, con molto minor guadagno, la compravendita di gioielleria (acquisto nei Pownshop) e vendita generalmente a raffineria d’oro . L’acquisto in Pownshop (banco dei pegni) resta proficuo specialmente se la rivendita viene fatta al rientro in Italia (a privati ma anche ai commercianti che comperano oro usato), la cosa è molto meno pericolosa sempre ché quello che lo fa non muova troppo la lingua . Ora devo andare al lavoro ci sentiamo verso sera, ciao

Marcus

  • Apprendista
  • **
  • Post: 15
    • Mostra profilo
Re: Vivere il sogno nelle Filippine, occasione unica.
« Risposta #59 il: 22 Aprile 2010, 21:58:52 »
Scusate il ritardo ma ho trascorso un giorno lontano dalla mondanità,e vedo e leggo che stiamo entrando in zone bollenti..ok ragazzi ci sto e questa è la mia storia:Nel lungo-breve periodo dove ho fatto un po da yo-yo dall'Italia alle Filippine,ho diciamo cosi testato il territorio aprendo forse un pò per curiosità 2 piccole attività,anche aiutato dalla mia mente che già allora pensava in un trasferimento a breve termine.La mia prima idea è stata non tutta mia,ed ho aperto un internet-point vicino alle scuole.In quel periodo c'era mancanza di questa materia,non tutti potevano permetterselo,ma era utile per lo studio ect ect...Ha funzionato bene per circa un'anno,dopo,un pò la gestione sbagliata di chi doveva curare i miei interessi(io nel frattempo ero in Italia)un pò le nuove leggi,cioè il mio locale era frequentato più dalla polizia che dai clienti,perchè i ragazzi bigiavano da scuola per andare sui computer,inoltre anche alla sera dopo le 8,se la polizia trovava un ragazzo minorenne nel negozio prendavamo entrambi la multa.Risultato:chiusura totale.La seconda buttata,anche questa lungamente discussa al tavolo con amici filippini, è stata quella di aprire un mini alimentari con anche di tutto di più...la forza di questo posto era che noi lavoravamo praticamente come una finanziaria,cioè la gente prendeva paga per esempio il 10 di ogni mese,ma prima della fine del mese aveva già finito i soldi.Noi offrivamo loro la possibilità di comprare cibo ed altro e di pagarlo quando prendevano paga.Il guadagno c'era,perchè molte famiglie arrivano in quelle condizioni,e nessuno fa loro credito,ma da noi sapevano che potevano andare a casa con il sacchetto pieno e pagare in seguito,ed il nostro guadagno era sulla quantità.Oltretutto in quel negozio si faceva anche trasferimento soldi con Western Union e facevo piccoli prestiti sviluppati in questo modo:se mi chiedevano per esempio 10.000,00 Peso,io ne consegnavo solo 9.000,00,e 1.000,00 erano già il mio guadagno in interessi,inoltre dovevano lasciarmi il tesserino della banca o del datore,perchè il giorno stesso che prendevano paga i primi soldi che si prelevavano erano il ritorno del credito.Ovviamente le cifre che ho scritto sono casuali,non mi ricordo esattamente quali erano gli interessi,ma non ho mai sfruttato la gente e soprattutto le persone meno fortunate,forse anche per questo non mi sono ancora costruito la mega villa sulla spiaggia di Boracay...Ho anche capito,che se voglio buttarmi negli affari,devo poi seguirli personalmente,non si può vivere in Italia e pretendere di avere un'attività dall'altra parte del mondo.I miei amici e parenti filippini,sono bravissime ed onestissime persone,però l'ambiente in cui vivono e lo stile di vita che adottano dalla nascita,non li aiuta molto nella gestione di attività, infatti i migliori risultati li ho ottenuti quando anche io ero lì con loro,,,ma anche loro sono stati validi collaboratori nelle ricerche di mercato,dei prodotti,e della qualità.Ora basta altrimenti mi metto a piangere...i ricordi,i troppi piacevoli ricordi mi stanno ora mettendo a dura prova...Vi lancio il mio salutone e non dimenticate il motto che per tutti è:FILIPPINE 4EVER Ciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiao