Autore Topic: INVESTIMENTI IN ROMANIA - INFORMAZIONI GENERALI E CONSULENZA PER ITALIANI  (Letto 3242 volte)

Studio Pirovano

  • Apprendista
  • **
  • Post: 27
    • Mostra profilo
Buongiorno lavoriamo con impegno da 9 anni in Romania e desideriamo portare all'attenzione alcune informazioni realistiche per chi volesse investire in questa nazione.

Rispondero' ad alcune domande che spesso ci arrivano in sede da parte di clienti Italiani che desiderano spostarsi a 1 ora da volo dall'Italia.

1]  E' facile fare impresa in Romania ? Con che problemi posso confrontarmi ?

Risposta : Non e' facile fare impresa in Romania. La semplicita' iniziale che appare dopo fugaci visite da parte di motivati Italiani che visitano il paese, si scontra poi con la realta' di un paese ancora troppo indietro da qualsiasi politica Europea (la Romania e' membro Ue dal 2007 ]. Si potrebbe sproloquiare a lungo sui problemi in Romania, ma evidenziero' un problema che  reputiamo tra i piu' sensibili per un impresa. Questo punto risulta essere un chiodo fisso prospettato dai nostri clienti.

PROBLEMA - Difficolta' nell'organizzazione di un punto di lavoro aperto in Romania e gestito dall'Italia.

I  nostri clienti lamentano il fatto che non e' possibile nonostante la tecnologia lo permetterebbe, gestire anche la piu' semplice Srl senza monitorare costantemente l'attivita' dei dipendenti direttamente sul posto. Questo porta l'investitore Italiano come nel caso di quasi tutti i nostri clienti a scelte drastiche di vita come trasferisi per lunghi periodi di tempo o a volte definitivamente in Romania. Il nostro studio ha valutato e assunto diverse persone di ottimo livello per conto di societa' Italiane, tuttavia non reputiamo ancora questa variante la soluzione al problema. Un Italiano che desidera investire in Romania al presente puo' prepararsi le valige e iniziare un corso di lingua Romena abituandosi all'idea di spostare non solo la propria azienda ma in realta' la propria vita in questa nazione.

Non desideriamo colloquiare in questa sede sui motivi di tali problemi, non volendo aprire inutili dibattici privi di senso e di maturita' su questo popolo.


2] Perche' ci sono molte societa' Italiane in Romania se non conviene investire in Romania ?

Risposta : In realta' noi non abbiamo sostenuto che non conviene investire in Romania considerata la nostra attivita' di consulenza in questa nazione. Conviene investire in Romania ma con la massima attenzione e con una gestione di start-up pianificata da veri professionisti. Il punto costante che spesso riscontriamo nelle societa' che gestiamo e' la difficolta' in chi si concentra sulla sola vendita interna del proprio prodotto/servizio.

In generale i casi di successo che gestiamo sono societa' che per motivi fiscali hanno aperto un azienda in Romania vendendo tutttavia il proprio prodotto/servizio in Italia o in altre nazioni in genere con un economia stabile e referenziata. Tuttavia alcune di loro hanno poi gestito anche con un discreto successo reti vendite per la Romania stessa. Non risulta pero' vantaggioso considerare come core-business la sola Romania.

Dal sito ICE ROMANIA risulta che in romania ci sono oltre 30.000 societa' a capitale Italiano. Tuttavia quelle attive sono circa la meta', se consideriamo che molte furono aperte per la compravendita a volte di un semplice terreno obbligatorio fino al 31 Dicembre 2013, risulta che in realta' le attivita' che gestiscono e portano avanti un business in Romania sono molte di meno.

Desideriamo elencare per numero alcuni settori prediletti da aziende a capitale Italiano :

- Industria = 3500 aziende
- Servizi professionali = 2400 aziende
- Commercio all'ingrosso = 2300 aziende
- Agricoltura = 1800 aziende [ 300.000 ettari acquistati da aziende Italiane ]

In generale dopo una pianificazione attenta osserviamo diverse societa' fare impresa in modo serio e spesso ottenere ottimi risultati. Sono pero' investitori che nella maggioranza dei casi conoscevano la propria attivita' e il proprio segmento gia' da molti anni in Italia o all'estero, non sono per capirci avventurieri innamorati dell'idea che con 20.000 si ha tutto quello che serve per una gestione d'impresa di successo in Romania.

Le novità più recenti in tema di investimenti italiani in Romania riguardano però lo sviluppo dell’industria ad alto valore tecnologico, l`agroalimentare, il settore dei servizi, la produzione di energia e la logistica, che rappresentano le “ultime frontiere” d’interesse delle nostre imprese. La Romania, infatti, si sta trasformando in uno dei mercati più importanti della “Nuova” Europa, confermando la propria vocazione a rivestire un ruolo di piattaforma produttiva per la macroregione dell’Europa centro–orientale e balcanica, oltre che per la più ampia area geografica che si estende fino al Caucaso, alla Russia ed alle Repubbliche centroasiatiche.


Torneremo a parlare della Romania con alcuni punti che riguardano una domanda che moltissimi ci pongono, ovvero che differenza c'e' tra l'agricoltura Italiana e quella Romena ? L'argomento e' molto interessante e presto sviluppero' alcuni punti principali parlando tra l'altro del mercato dei prodotti Biologici in Romania.


STUDIO PIROVANO
www.consulenzaromania.eu







OsvaldoGilsons

  • Esordiente
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
Buongiorno lavoriamo con impegno da 9 anni in Romania e desideriamo portare all'attenzione alcune informazioni realistiche per chi volesse investire in questa nazione.

Rispondero' ad alcune domande che spesso ci arrivano in sede da parte di clienti Italiani che desiderano spostarsi a 1 ora da volo dall'Italia.

1]  E' facile fare impresa in Romania ? Con che problemi posso confrontarmi ?

Risposta : Non e' facile fare impresa in Romania. La semplicita' iniziale che appare dopo fugaci visite da parte di motivati Italiani che visitano il paese, si scontra poi con la realta' di un paese ancora troppo indietro da qualsiasi politica Europea (la Romania e' membro Ue dal 2007 ]. Si potrebbe sproloquiare a lungo sui problemi in Romania, ma evidenziero' un problema che  reputiamo tra i piu' sensibili per un impresa. Questo punto risulta essere un chiodo fisso prospettato dai nostri clienti.

PROBLEMA - Difficolta' nell'organizzazione di un punto di lavoro aperto in Romania e gestito dall'Italia.

I  nostri clienti lamentano il fatto che non e' possibile nonostante la tecnologia lo permetterebbe, gestire anche la piu' semplice Srl senza monitorare costantemente l'attivita' dei dipendenti direttamente sul posto. Questo porta l'investitore Italiano come nel caso di quasi tutti i nostri clienti a scelte drastiche di vita come trasferisi per lunghi periodi di tempo o a volte definitivamente in Romania. Il nostro studio ha valutato e assunto diverse persone di ottimo livello per conto di societa' Italiane, tuttavia non reputiamo ancora questa variante la soluzione al problema. Un Italiano che desidera investire in Romania al presente puo' prepararsi le valige e iniziare un corso di lingua Romena abituandosi all'idea di spostare non solo la propria azienda ma in realta' la propria vita in questa nazione.

Non desideriamo colloquiare in questa sede sui motivi di tali problemi, non volendo aprire inutili dibattici privi di senso e di maturita' su questo popolo.


2] Perche' ci sono molte societa' Italiane in Romania se non conviene investire in Romania ?

Risposta : In realta' noi non abbiamo sostenuto che non conviene investire in Romania considerata la nostra attivita' di consulenza in questa nazione. Conviene investire in Romania ma con la massima attenzione e con una gestione di start-up pianificata da veri professionisti. Il punto costante che spesso riscontriamo nelle societa' che gestiamo e' la difficolta' in chi si concentra sulla sola vendita interna del proprio prodotto/servizio.

In generale i casi di successo che gestiamo sono societa' che per motivi fiscali hanno aperto un azienda in Romania vendendo tutttavia il proprio prodotto/servizio in Italia o in altre nazioni in genere con un economia stabile e referenziata. Tuttavia alcune di loro hanno poi gestito anche con un discreto successo reti vendite per la Romania stessa. Non risulta pero' vantaggioso considerare come core-business la sola Romania.

Dal sito ICE ROMANIA risulta che in romania ci sono oltre 30.000 societa' a capitale Italiano. Tuttavia quelle attive sono circa la meta', se consideriamo che molte furono aperte per la compravendita a volte di un semplice terreno obbligatorio fino al 31 Dicembre 2013, risulta che in realta' le attivita' che gestiscono e portano avanti un business in Romania sono molte di meno.

Desideriamo elencare per numero alcuni settori prediletti da aziende a capitale Italiano :

- Industria = 3500 aziende
- Servizi professionali = 2400 aziende
- Commercio all'ingrosso = 2300 aziende
- Agricoltura = 1800 aziende [ 300.000 ettari acquistati da aziende Italiane ]

In generale dopo una pianificazione attenta osserviamo diverse societa' fare impresa in modo serio e spesso ottenere ottimi risultati. Sono pero' investitori che nella maggioranza dei casi conoscevano la propria attivita' e il proprio segmento gia' da molti anni in Italia o all'estero, non sono per capirci avventurieri innamorati dell'idea che con 20.000 si ha tutto quello che serve per una gestione d'impresa di successo in Romania.

Le novità più recenti in tema di investimenti italiani in Romania riguardano però lo sviluppo dell’industria ad alto valore tecnologico, l`agroalimentare, il settore dei servizi, la produzione di energia e la logistica, che rappresentano le “ultime frontiere” d’interesse delle nostre imprese. La Romania, infatti, si sta trasformando in uno dei mercati più importanti della “Nuova” Europa, confermando la propria vocazione a rivestire un ruolo di piattaforma produttiva per la macroregione dell’Europa centro–orientale e balcanica, oltre che per la più ampia area geografica che si estende fino al Caucaso, alla Russia ed alle Repubbliche centroasiatiche.


Torneremo a parlare della Romania con alcuni punti che riguardano una domanda che moltissimi ci pongono, ovvero che differenza c'e' tra l'agricoltura Italiana e quella Romena ? L'argomento e' molto interessante e presto sviluppero' alcuni punti principali parlando tra l'altro del mercato dei prodotti Biologici in Romania.


STUDIO PIROVANO
www.consulenzaromania.eu
ROMANIA Governo ha preso molto bello passo e Governo italiano deve imparare da esso e investire in fonti di energia rinnovabili ...

OsvaldoGilsons

  • Esordiente
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
Buongiorno lavoriamo con impegno da 9 anni in Romania e desideriamo portare all'attenzione alcune informazioni realistiche per chi volesse investire in questa nazione.

Rispondero' ad alcune domande che spesso ci arrivano in sede da parte di clienti Italiani che desiderano spostarsi a 1 ora da volo dall'Italia.

1]  E' facile fare impresa in Romania ? Con che problemi posso confrontarmi ?

Risposta : Non e' facile fare impresa in Romania. La semplicita' iniziale che appare dopo fugaci visite da parte di motivati Italiani che visitano il paese, si scontra poi con la realta' di un paese ancora troppo indietro da qualsiasi politica Europea (la Romania e' membro Ue dal 2007 ]. Si potrebbe sproloquiare a lungo sui problemi in Romania, ma evidenziero' un problema che  reputiamo tra i piu' sensibili per un impresa. Questo punto risulta essere un chiodo fisso prospettato dai nostri clienti.

PROBLEMA - Difficolta' nell'organizzazione di un punto di lavoro aperto in Romania e gestito dall'Italia.

I  nostri clienti lamentano il fatto che non e' possibile nonostante la tecnologia lo permetterebbe, gestire anche la piu' semplice Srl senza monitorare costantemente l'attivita' dei dipendenti direttamente sul posto. Questo porta l'investitore Italiano come nel caso di quasi tutti i nostri clienti a scelte drastiche di vita come trasferisi per lunghi periodi di tempo o a volte definitivamente in Romania. Il nostro studio ha valutato e assunto diverse persone di ottimo livello per conto di societa' Italiane, tuttavia non reputiamo ancora questa variante la soluzione al problema. Un Italiano che desidera investire in Romania al presente puo' prepararsi le valige e iniziare un corso di lingua Romena abituandosi all'idea di spostare non solo la propria azienda ma in realta' la propria vita in questa nazione.

Non desideriamo colloquiare in questa sede sui motivi di tali problemi, non volendo aprire inutili dibattici privi di senso e di maturita' su questo popolo.


2] Perche' ci sono molte societa' Italiane in Romania se non conviene investire in Romania ?

Risposta : In realta' noi non abbiamo sostenuto che non conviene investire in Romania considerata la nostra attivita' di consulenza in questa nazione. Conviene investire in Romania ma con la massima attenzione e con una gestione di start-up pianificata da veri professionisti. Il punto costante che spesso riscontriamo nelle societa' che gestiamo e' la difficolta' in chi si concentra sulla sola vendita interna del proprio prodotto/servizio.

In generale i casi di successo che gestiamo sono societa' che per motivi fiscali hanno aperto un azienda in Romania vendendo tutttavia il proprio prodotto/servizio in Italia o in altre nazioni in genere con un economia stabile e referenziata. Tuttavia alcune di loro hanno poi gestito anche con un discreto successo reti vendite per la Romania stessa. Non risulta pero' vantaggioso considerare come core-business la sola Romania.

Dal sito ICE ROMANIA risulta che in romania ci sono oltre 30.000 societa' a capitale Italiano. Tuttavia quelle attive sono circa la meta', se consideriamo che molte furono aperte per la compravendita a volte di un semplice terreno obbligatorio fino al 31 Dicembre 2013, risulta che in realta' le attivita' che gestiscono e portano avanti un business in Romania sono molte di meno.

Desideriamo elencare per numero alcuni settori prediletti da aziende a capitale Italiano :

- Industria = 3500 aziende
- Servizi professionali = 2400 aziende
- Commercio all'ingrosso = 2300 aziende
- Agricoltura = 1800 aziende [ 300.000 ettari acquistati da aziende Italiane ]

In generale dopo una pianificazione attenta osserviamo diverse societa' fare impresa in modo serio e spesso ottenere ottimi risultati. Sono pero' investitori che nella maggioranza dei casi conoscevano la propria attivita' e il proprio segmento gia' da molti anni in Italia o all'estero, non sono per capirci avventurieri innamorati dell'idea che con 20.000 si ha tutto quello che serve per una gestione d'impresa di successo in Romania.

Le novità più recenti in tema di investimenti italiani in Romania riguardano però lo sviluppo dell’industria ad alto valore tecnologico, l`agroalimentare, il settore dei servizi, la produzione di oviera energia e la logistica, che rappresentano le “ultime frontiere” d’interesse delle nostre imprese. La Romania, infatti, si sta trasformando in uno dei mercati più importanti della “Nuova” Europa, confermando la propria vocazione a rivestire un ruolo di piattaforma produttiva per la macroregione dell’Europa centro–orientale e balcanica, oltre che per la più ampia area geografica che si estende fino al Caucaso, alla Russia ed alle Repubbliche centroasiatiche.


Torneremo a parlare della Romania con alcuni punti che riguardano una domanda che moltissimi ci pongono, ovvero che differenza c'e' tra l'agricoltura Italiana e quella Romena ? L'argomento e' molto interessante e presto sviluppero' alcuni punti principali parlando tra l'altro del mercato dei prodotti Biologici in Romania.


STUDIO PIROVANO
www.consulenzaromania.eu

ROMANIA Governo ha preso molto bello passo e Governo italiano deve imparare da esso e investire in fonti di energia rinnovabili ...