Autore Topic: SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine  (Letto 236494 volte)

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #480 il: 27 Marzo 2013, 09:13:11 »
......qualche guerra fa si usavano le bombe......adesso ci fanno guerra con il dio denaro.......però dai è GREEN è meno invasivo

una guerra green che sfocia ugualmente in rosso sangue
xchè  i suicidi aumenteranno

ormai siamo arrivati ad una situazione con pochissima
probabilità di una via di uscita

la situazione Grecia è già qua
anche se i media non ne parlano piu x ovvie ragioni-

La Grecia siamo noi.

Non credo che nessuno auspichi anche per il nostro Paese un simile epilogo.

Ma la storia, anche quella ancora “fumante”, deve insegnare a non commettere gli stessi errori.

Per non finire stritolati dalla troika ci vuole coraggio, ci vuole il sostegno di un popolo di combattenti, occorre sapere che rinunceremo sicuramente a qualcosa (tanto) oggi per poter dare (forse) una speranza al nostro domani.

“Per fortuna” l’errore è stato commesso per ora su una porzione limitata d’Europa, ma non hanno intenzione di cambiare ricetta.

Cosa vale una poltrona, un reddito di cittadinanza, una legge anticorruzione oggi, se non si coglie l’ultima occasione data per abbandonare la strada scivolosa su cui siamo stati portati, con l’unico scopo di salvare le banche e foraggiare i poteri criminali, e invece ripartire dalle persone con i loro bisogni e con gli ideali mai datati di liberté, égalité, fraternité?

Abbiamo 9-10 mesi di tempo prima di essere messi anche noi alla berlina degli sciacalli, non sprechiamoli più a dar retta alla farsa mediatica.

Grecia, morire di fame mentre gli emiri fanno shopping di isole
La popolazione greca è sempre più vessata dalle misure di austerità imposte dalla troika. La disoccupazione è alle stelle ed oltre un greco su tre vivrà sotto la soglia di povertà entro la fine dell’anno. Il governo ha assunto mercenari americani per proteggere il parlamento dalla folla infuriata. Intanto miliardari di tutto il mondo acquistano le bellissime isole greche a prezzi stracciati.

Il governo è ormai poco più che un fantoccio che applica pedissequamente le politiche di austerità imposte dall’Unione, barricato all’interno dei palazzi del potere. Protetto, sembrerebbe, da un esercito di mercenari. A diffondere quest’ultima inquietante notizia è stato un sito ellenico, Defence.net, che l’ha ripresa da un’intervista all’ambasciatore greco in Canada Leonidas Chrysanthopoulos-

ps. credo che in molti abbiano sottovaluto la situazione
ma siamo veramente alla fine i soldi non ci sono piu tra i cittadini imprese ecc..

ma nemmeno lo stato ne ha piu
quindi visto che non si può stampare denaro come fanno altri
che vie di uscite abbiamo?
chiedere soli alla Troika insomma un copia e incolla di Grecia
con la fine che sapppiamo già

la gente sta perdendo veramente le staffe
credo che tra un poco se non faranno un governo credibile immediato
la violenza scoppierà e sarà rosso sangue.

mpavavi

  • Esperto
  • ****
  • Post: 288
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #481 il: 27 Marzo 2013, 09:45:36 »
A parer mio, si dovrebbe mandare a fan.... l'euro e l'europa.

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #482 il: 27 Marzo 2013, 09:57:21 »
A parer mio, si dovrebbe mandare a fan.... l'euro e l'europa.

si la logica sarebbe di tornare alla lira  stampare
x immettere gran liquidità in circolazione
come fanno USA E G.B

ma dicono che ci sarebbe una bella svalutazione
un caos  boh?

ce la sentiamo di rischiare?

o meglio restare in padella che finire in una brace?

tutti dicono le loro opinioni valutazioni ecc..
ma la verità non si sa.

ma ovviamente i ricchi i politici i banchieri
con i loro conti esteri si salvano in qualsiasi situazione.

mpavavi

  • Esperto
  • ****
  • Post: 288
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #483 il: 27 Marzo 2013, 13:42:53 »
Chissa xche' quelli che dicono di rimanere nell'euro , sono tutti  "bei pensanti" benestanti con il posto fisso e ben pagato.  La svalutazione l'abbiamo utilizzata fine al 2000 , i nostri politici erano dei guru in questa cosa e "tutto" funzionava.  Della serie... poveracci con la svalutazione al massimo, riempivamo un carrello della spesa con 50mila lire. Con l'euro.... ehmm.. con 25€ cosa prendi?
E poi... xche' siamo costretti a prendere il latte dagli altri paesi quando qui possiamo produrlo senza alcun problema (ovviamente creando posti di lavoro) ? Perche' l'europa ci deve imporre di distruggere filari di viti ed acquistare poi uva e vino dagli altri?

Preferisco un milione di volte una moneta svalutata (fuori dall'europa!) e contemporaneamente godere dei vantaggi annessi che porterebbero solamente ad un incremento dei posti di lavoro.

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #484 il: 27 Marzo 2013, 17:10:23 »
azzzzzz :o  telefonata con un amico
che lavora in una banca-

io-
ciao come è la situazione da voi?

lui- un casino clienti allarmati che vogliono rassicurazioni
che ci tocca fare anche un lavoro da psicologi.

io-azz  siamo vicini al dramma?

lui- boh? non ci capiamo piu niente nemmeno noi.

mpavavi

  • Esperto
  • ****
  • Post: 288
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #485 il: 28 Marzo 2013, 12:46:37 »
Bhe, cipro ha dato un chiaro esempio di cio' che l'europa (la germania in particolare) vuole/puo' fare. Sono riusciti a bypassare le leggi e far prelevare (rubare) dai conti bancari il 30% del contenuto. Di sto passo, chi si fidera' piu' a mettere i soldi in banca? Il materasso (o il "sotto mattone") tornera' molto di moda.

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #486 il: 28 Marzo 2013, 17:59:53 »
Bhe, cipro ha dato un chiaro esempio di cio' che l'europa (la germania in particolare) vuole/puo' fare. Sono riusciti a bypassare le leggi e far prelevare (rubare) dai conti bancari il 30% del contenuto. Di sto passo, chi si fidera' piu' a mettere i soldi in banca? Il materasso (o il "sotto mattone") tornera' molto di moda.

il boom in arrivo sarà la terra agricola

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #487 il: 02 Aprile 2013, 12:23:38 »
ora siamo a posto abbiamo i saggi ;D

se fino ad ora ci hanno inciulato con violenza

ora ci inciuleranno con saggezza :'(

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #488 il: 03 Aprile 2013, 09:35:52 »
tutti i giorni un bollettino da guerra

suicidi
sfratti
disoccupati
disperazione
ecc..ecc...

e al governo prendono tempo
fanno riunioni  meeting e si sollazzano con buffet
e intanto si prendono i loro stipendi stellari

il governo europeo è ancora peggio
li spadroneggiano i crucchi

e se ne sbattono dell'unione europea
tanto loro sulla sofferenza degli altri popoli ci guadagnano a go go

questa crisi è infinita
e arriverà un giorno che come nelle  2 guerre mondiali
la ripagheranno cara anche loro.

qua stanno massacrandoci e gli strunzi mangiano e chiaccherano
se non fanno una banca centrale che stampi euri come fanno gli usa e g.b
x noi è un agonia infinita senza ritorno.
ma ovviamente è proprio la germania che non vuole.



« Ultima modifica: 03 Aprile 2013, 09:40:00 da erotangos »

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #489 il: 03 Aprile 2013, 10:34:12 »
in corso esodo silenzioso dai paesi a rischio default verso il nord europa

portoghesi spagnoli greci italiani
verso paesi scandinavi germania svizzera austria olanda e g.b

prossimamente esodo di massa :'(

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #490 il: 03 Aprile 2013, 15:25:17 »
Dall'inizio della crisi sono fallite 15 mila imprese a causa dei ritardi dei pagamenti. A seguito di queste chiusure, il numero dei posti di lavoro persi si aggirerebbe attorno alle 60 mila unità. E' quanto emerge da una stima della CGIA di Mestre. "Si tratta di dati molto preoccupanti, che mettono in luce gli effetti negativi sul tessuto produttivo e occupazionale italiano dei ritardati o mancati pagamenti, siano essi imputabili a committenti privati o a quelli pubblici" si legge in una nota. Visto che il 95% delle imprese in Italia ha meno di 10 addetti, ricorda la CGIA, l´eventuale sblocco di una parte importante dei 91 miliardi di euro di arretrati che la Pubblica amministrazione conta nei confronti delle imprese, gioverebbe a tutto il sistema economico ed in particolar modo alle piccole realtà imprenditoriali.

ps.incredibile :o
uno stato a cui paghiamo tasse esagerate
e che poi ammazza imprese e cittadini

uno stato assassino

dovremmo denunciare tutti i politici di venti anni di ruberie
ed anche quelli di ora  x crimini contro l'umanità
e tutti processati alla corte suprema dei criminali di stato all'Ajia.



« Ultima modifica: 03 Aprile 2013, 15:29:16 da erotangos »

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #491 il: 05 Aprile 2013, 10:55:41 »
  Nuovo  Realty-
 il teatrino dei pazzi governanti( di polli ;D) italiani-

no non è un film è un realty
invece del grande fratello quest' anno

stiamo vedendo quello  del
Grande Manicomio Governo(dei polli) italiani

CHE POI NESSUNO SA SE C'è O NON C' è
e infatti non lo sanno neanche loro

ma che azz di paese siamo?

voi lo sapete?

io non piu

so solo che tutte le sante mattine che mi sveglio in questo paese
mi viene da

si ok ok son un poco grullo

ma ora sono veramente spaventato a tal punto che non rido piu

e a pensare che ho provato x ben 3 volte la sensazione di non tornare piu qua
non ci sono parole x spiegare il senso di libertà che provai
un senso fisico mentale incredibile
una sensazione di libertà indescrivibile

essere in un altra terra con un altra lingua
e con altri politici ;D

ma la soddisfazione di non vedere piu quelli italiani e nemmeno la tv italiana
merita certo una quarta prova e spero che sia l'ultima( non nell'aldilà)

                                          Edit. Dopo il Tre Arriva il 4. By x Me
« Ultima modifica: 05 Aprile 2013, 11:00:05 da erotangos »

erotangos

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1.938
    • Mostra profilo
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #492 il: 06 Aprile 2013, 08:35:03 »
ieri altri 3 suicidi

suicidati x dignità personale :'(

ma quando arriverà il giorno che ci vendicheremo?

si xchè qua con le buone ci prendono solo x il ciul

fanciul  tutti i partiti

fanno tutti schifo-

 SUBITO SUSSIDIO X TUTTI I DISOCCUPATI E ESODATI  MINIMO 600EU AL MESE.

BASTAR....  ASSASSIN..  MUOVETEVIIIIIIII


SocialRey

  • Visitatore
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #493 il: 06 Aprile 2013, 17:08:33 »
ieri altri 3 suicidi

suicidati x dignità personale :'(

ma quando arriverà il giorno che ci vendicheremo?

si xchè qua con le buone ci prendono solo x il ciul

fanciul  tutti i partiti

fanno tutti schifo-

 SUBITO SUSSIDIO X TUTTI I DISOCCUPATI E ESODATI  MINIMO 600EU AL MESE.

BASTAR....  ASSASSIN..  MUOVETEVIIIIIIII

Una volta il popolo era molto piu povero e spesso erano senza cibo...eppure non si suicidavano, trovavano una alternativa,o se ne andavano... adesso invece basta un po di crisi e la gente si suicida... il suicidio non è mai "l'alternativa" di chi ha coraggio e voglia di vivere... questo governo fa schifo e vero, ma se la gente si suicida è perchè ha perso la voglia di vivere già da tempo, forse proprio per le troppe comodità del mondo moderno.

Foxbat

  • Apprendista
  • **
  • Post: 40
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:SISTEMA ITALIA: L'inizio della fine
« Risposta #494 il: 06 Aprile 2013, 18:41:07 »
SUBITO SUSSIDIO X TUTTI I DISOCCUPATI E ESODATI  MINIMO 600EU AL MESE.

BASTAR....  ASSASSIN..  MUOVETEVIIIIIIII
Lo sancisce anche la Costituzione Italiana, art. 38, secondo paragrafo:
....I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di
infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria.
...
Anche la EU ci ha ammonito più volte, l'ultima nel 2011, perché assiame alla Grecia ed Ungheria siamo i soli a non avere legiferato il "Reddito minimo garantito".
Ovviamente, da oltre 60 anni, Presidenti della Repubblica, parlamentari vari, che hanno prestato giuramento sulla Costituziione Italiana, ci hanno dimostrato di NON conoscerla, NON applicarla. Forse hanno giurato solo sulla sua copertina....
Col beneplacito di TUTTI i sindacati!
Giovanni