voglio vivere cosi - mollare tutto e cambiare vita
Minorca

Il portale per chi sogna di cambiare vita ma non ha ancora deciso come, dove e quando.
rssrssseguici su twitterseguici su facebook
Vivo cosi, youtube, facebook voglio vivere cosi voglio vivere cosi su youtube Goodbyeitalia




L' ARGENTINA MI HA CHIAMATO

24/11/2009



L’Argentina mi ha chiamata ed io tra mille dubbi sono partita. Ora sono serena.

Tutto inizia verso la fine di Agosto del 2006.

Allora vivevo a Merate in provincia di Lecco, avevo perso mio marito nel 2004 e con lui la casa dove abitavamo io, lui e i miei genitori ( al piano terra).

Nel 2005 é morta anche mia madre ed io, figlia unica, rimango sola con mio padre.

Mio figlio e la sua famiglia vivevano a Roma.

Nel 2001 apro un Centro Olistico di Terapie naturali, di cui mi occupavo da molto tempo. e non potendo continuare a pagare il mutuo della casa dove vivevo con mio marito, mi trasferisco con i miei genitori nella casa , in cui avevo il Centro. Una bella casetta di legno in mezzo al verde a Verderio.

Nel 2005, riesco a vendere la casa dove vivevamo insieme. Avevo pagato tutti i debiti accumulati negli anni. Con i soldi rimasti volevo comprare una casetta in Toscana ( noi siamo Fiorentini ) e tornare a casa.

Inizio la ricerca e naturalmente non trova nulla, perché la Toscana ormai è solo per gli straricchi e gli stranieri .

Cercavo una casa con un po’ di giardino e non un appartamento, perché volevo continuare a fare ciò che facevo, vivere nella natura, coltivare ortaggi e quant’altro e avere spazio per i miei cani e gatti.

Sogno quasi impossibile in Italia se non sei miliardario.

Ad ogni modo non mi dò per vinta e continuo imperterrita la mia ricerca.

Verso la fine di Agosto del 2006 una mia cara amica inizia a parlare dell’Argentina.

Mi dice che si può vivere bene, che la vita costa poco e che con pochi soldi si puo comprare una bella casa

E’ il tempo di Nestor Kirchner. L’Argentina sembra in pieno sviluppo.

buenos aires argentina 

Io non do molta importanza alla mia amica, perché non ho intenzione di trasferirmi all’estero e soprattutto in un Paese del Sud America, che in fondo non mi ha mai attratto.

In Europa del Sud America si sa poco. Si parla di droga, dittatori e instabilità. Soprattutto l’Argentina, che è un Paese con un’altissima percentuale di emigranti italiani del dopoguerra, non mi piaceva affatto.

Avrei preferito un Paese come il Brasile o Paesi come il Costarica, che è considerato la Svizzera dell’America Latina.

Accade qualcosa di strano nella mia vita. Ogni giorno sembra di avere messaggi attraverso un libro, un giornale, una persona, la televisione o altro che mi parla dell’Argentina.

Mio padre, stranamente, appoggia un mio trasferimento in questo Paese. Eppure é sempre stato un conservatore e ogni cambiamento gli comportava un grande sforzo. Mi sembra molto strano il suo cambiamento rispetto all’Argentina e a questo cambiamento di vita drastico.

Il mio cervello non smette di pensare all’Argentina e anche questo mi sembrava molto strano conoscendomi.

Stava succedendo qualcosa dentro di me. Comincio a prendere informazioni sull’Argentina.

Il 22 Settembre del 2006 vado a trovare mio figlio e i miei nipotini a Roma e nel tragitto fra la stazione e la casa, mio figlio ( senza sapere nulla di ciò che mi sta succedendo) mi confida che aveva un sogno e il suo sogno era andare in Argentina a costruire una città di Pace.

Troppe coincidenze!

Ormai sono abituata a notare i segni quando questi mi si mostrano.

Ne parliamo e gli racconto ciò che mi è successo ripromettendoci di prendere informazioni io a Milano e lui a Roma.

Da quel momento iniziai a considerare sul serio la possibilità di un trasferimento. Apro Internet per vedere dove potevo andare a vivere in Argentina. Non la conoscevo affatto.

In Italia dell’Argentina si conosce solo la Patagonia e il Perito Moreno, ma l’Argentina è grande come l’Europa ed è molto diversificata. Si incontrano tutti i tipi di climi e di vegetazione.

Io naturalmente avevo bisogno di una casa con un giardino, vicino alle montagne, in mezzo alla natura. Non sarei mai andata a vivere a Buenos Aires né nel Sud a causa del freddo e dei cambiamenti climatici.

Una volta tornata a Milano, mi butto su Internet e mi ritrovo improvvisamente sullo schermo il sito di un’Agenzia Immobiliare italo/argentina con la descrizione di una casa perfetta per me, in una zona perfetta per me.

Mi sembra un po’ cara per le mie tasche.

Dopo 2 o 3 giorni stampo la descrizione della casa e la faccio leggere a mio padre.

Lui affascinato, comincia a sognare ad occhi aperti e mi spinge ad andare a vederla.

Dopo alcuni giorni chiamo l’agente Immobiliare, il quale mi dice che il prezzo è trattabile e si può fare un’offerta inferiore.

Tutto sembrava andare per il meglio.

Dopo molte e faticose ore di viaggio e parecchie vicissitudini, arrivo finalmente a destinazione (Valle Hermoso in Provincia di Cordoba ) la sera del giorno dopo e scopro che l’albergo che avevo prenotato è chiuso.

Argentina

Sono disperata e stanca, il viaggio è stato molto stressante, il luogo non è così bello come me l’aspettavo, c’é molta povertà e sembra di tornare indietro di 50 anni.

Mi sembra di avere sbagliato tutto e di aver buttato via un sacco di soldi.

Desidero tornare a casa.

Poi trovo un alberghetto che mi dà una camera per una notte.

Il giorno dopo sento gli uccellini cantare, apro la finestra. Le montagne sono bellissime.

Mi sento meglio.

Arriva l’agente immobiliare, parliamo e aspettiamo la proprietaria della casa con la quale abbiamo un appuntamento alle 10

Arriva la proprietaria, io la guardo salire le scale e la “riconosco”.

So di averla già vista, ma non ricordo dove.

Quando ci incontriamo la signora mi parla un po’ della casa e della sua particolarità. Era stata un centro spirituale per molto tempo ed era strutturata per quello scopo.

Mi commuovo e comprendo che tutto é stato guidato da un volere più alto.

Perché qui e perché l’Argentina ?

Lei mi confessa: Sento che questa casa è tua. Ed io l’ho preparata per te.

Trovo l’abitazione accogliente, antica e con tanto legno.

Il parco è grande con una bella piscina e sembra di essere fuori dal mondo.

Proprio ciò che io cercavo per me e per i miei possibili futuri clienti. Un luogo di pace dove trovare ristoro per il corpo e per l’anima.

Nel mio cuore avevo già deciso. Le comunico la mia intenzione di comprarla e di parlare di prezzo. Ci troviamo subito d’accordo e nel pomeriggio andiamo dal notaio a fare l’atto di prenotazione per la caparra.

Poi nei giorni successivi in questo luogo ho avuto un’esperienza extrasensoriale di contatto con coscienze superiori (un articolo che si trova nel mio sito web italiano : www.scuolaatom.it nella sezione: Articoli: Erks)

Adesso vivo a Villa Esperanza (www.villa-esperanza.net) da 2 anni e mezzo.

valle hermoso argentina

Sono arrivata a maggio di due anni fa con due cani, un gatto, mio padre di 81 anni sulla sedia a rotelle.

Sono pazza ad aver cambiato la mia vita in questo modo seguendo il mio cuore? Non credo proprio.

Oggi vivo nel mio piccolo paradiso in mezzo a gente buona che mi vuole bene.

valle hermoso argentina

E’ vero, in Argentina mancano tante cose.

Ci sono cose come la sanità, le scuole , la cultura in generale che sono da paura perché non esistono.

E’ vero, in America Latina i governi si prendono gioco della gente apertamente e la gente mite non se ne cura molto, perché è abituata ad essere presa in giro e sfruttata.

La qualità della vita è buona.

La gente ha tempo per ascoltare i suoi sentimenti, si preoccupa poco del benessere materiale e vive con poco.

Io credo che abbiamo molte cose da imparare da questa gente.

La persona si ristora solo con l’aria che respira perché qui in mezzo alle montagne della Sierra Chica abbiamo il terzo miglior clima del mondo.

Vengono da tutte le parti a respirar quest’aria che sana,

Io vivo a 1.000 metri di altitudine e nonostante tante volte abbia sentito nostalgia del mio Paese e di parte della mia famiglia ( figlio e nipoti ) che ho lasciato in Italia, non tornerei mai sui miei passi e non lascerei la mia casa per tornare a vivere in Italia.

valle hermoso argentina

Rispetto alle altre nazioni dell’America Latina , l’Argentina è considerata la dotta.

Tanti ragazzi vengono qui per studiare presso le Università di Buenos Aires e Cordoba dal resto dell’America.

Perché un italiano dovrebbe venire a vivere in Argentina? Per moltissime ragioni, di ordine emotivo e non professionale.

L’Argentina è il cuore della terra e questo è molto importante di questi tempi.

Quello che io penso è che non dobbiamo cambiare vita per andare a guadagnare più soldi, ma per costruire una qualità di vita migliore. Quando arriveremo alla fine dei nostri giorni e sentiremo che la morte si avvicina, non saranno importanti i soldi che avremo accumulato, ma quanto felici saremo stati e quanto avremo amato. Questo è quello che porteremo con noi nell’altra dimensione.

http://www.villa-esperanza.net

Cristina Bacciotti

Cristina Bacciotti















Seguici su facebook info canarie

Mollare tutto